WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Wednesday April 25th 2018

PROMEMORIA SOLTANTO

PROMEMORIA SOLTANTO

Stendere un bucato di idee
Raccogliere i fiori che regalo
Dire gentilezze
(senza dimenticare se stessi)
Considerare il valore del sale
Accarezzarsi e accarezzare
Baciare quelli che ami
Valutare il bello dove è bello
ma anche dove potrebbe esserci
Sorridersi allo specchio
Guardare il mondo come uno specchio
Lucidarlo perché specchi meglio
Fare una piccola ricerca
solo per aiutare chi non sa
Avere pazienza col somaro
E un’incredibile fiducia con l’insopportabile
sperando nei miracoli
che pure ci sono
Ricordarsi che se si è vivi
è pure questo un miracolo
che non era certo obbligato
Continuare a godere delle infinite
bellezze del mondo
che costantemente si ripresentano
e stupirsene
come il bambino
che le vede per la prima volta.

(Viviana Vivarelli)

AUSCHWITZ

Senza identità
lacrime al frantoio
divorate dagli occhi
vanno fumo al cielo
sparate da ciminiere
(altro…)

MOEBIUS

MOEBIUS

 

Mi sono ritagliata un’oasi

di spazio-tempo

in questo sprazzo

d’oceano cilestrino,

lasciando all’altro lato

il ronzare impazzito

dell’urbe,

i corridori trasaliti

coi loro incauti inganni,

i predoni metropolitani

Qui si distilla sabbia

in stranita sapienza

di cose antiche

e si può per un po’ dimenticare

la crudezza inumana

su questo seno di materno mare.

(Viviana Vivarelli)

Combattenti piccoli e grandi

COMBATTENTI PICCOLI E GRANDI

 Combattenti piccoli e grandi

ognuno la sua battaglia

come vi amo

sulle innumeri strade della Terra

visi che non ho mai visto

in luoghi che non conoscerò mai

in tempi a me ignoti

e spazi irraggiungibili

uniti nella pazienza e nella sopportazione

nella tenacia e nella determinazione

ali invisibili e forti, dita che cuciono buchi invisibili

o raccolgono chicchi di riso

accarezzano zolle di terra

salvano gocce d’acqua

riparano corpi e cuori

scrivono della passione

e della libertà

costruiscono mondi nel sogno

come vi amo

poteri senza potere

la storia non la vostra storia

il mondo il vostro mondo

l’universo nella clemenza

le mani nella ricostruzione

il cuore nell’abbondanza

e il bene sempre con voi

come vi amo

amici cari

se pure la vittoria è rara

e il successo lontano

già stare in mezzo a voi

dalla parte giusta

mi è di conforto e luce

mi fa sentire di essere

nel centro giusto del mondo.

.

Viviana Vivarelli

ANIME BELLE

ANIME BELLE

La mia lotta è confusa

non vedo dove finisco io e dove comincia il mondo

Chiusa nella mia soggettività

nel desiderio di assoluto mi espando

e nella pochezza del mio limite

mi distruggo

Sempre sospesa tra bene e male

tra errore e speranza di visione

Poi nel mio buio assetato

arrivate voi

anime belle

come sorgenti di luce chiara

baciate dalla grazia

spesso invise al mondo

alle chiese

ai poteri

agli stessi pacifici prudenti

ai mercenari, ai prezzolati, ai vili

venite con la vostra apparizione

senza macchia

la spada diritta

il cuore offerto

la mente libera e sicura

come vennero i martiri

all’arena

le schiere dei santi

dei liberatori

e nella vostra scia

anch’io, anima persa,

ritrovo la mia strada unica

la mia lotta

il senso

del mio cuore.

..

Viviana Vivarelli

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

si vive come in un soliloquio

si vive come in un soliloquio
…………………………………………..
qualche volta la vita è uno stillicidio
che riempi pazientemente di fili
gettati lontano
a gente che non vedi
di cui non conosci il cuore
vivi come su un’aeronave
spaziale
mondi ti circondano lontanissimi
forse già morti quando li raggiunge il tuo suono
e incapaci di un contatto umano
ognuno in fondo non fa che girare
attorno a se stesso
mentre sembra che vaghi nello spazio cercando chissà cosa
e il buio profondo diventa più profondo
mentre aguzzi l’orecchio agli echi lontani
insensibili
passano meteore che non vedi
potrebbero illuminare il tuo mondo di una luce bellissima
ma gli occhi si sono accecati nel buio da se stessi
piano piano
come per abituarsi a non vedere

..

Viviana Vivarelli

L'immagine può contenere: cielo, oceano, nuvola, spazio all'aperto, natura e acqua

immaginiamo che questa mia vita sia un tavolo

immaginiamo che questa mia vita sia un tavolo

………………………………………………………….
immaginiamo che questa mia vita sia un tavolo
-si fa fatica a immaginare quando si è tristi
quando si è perduti al sé-
ma immaginiamo che questo me sia un tavolo
quante volte ho apparecchiato e preparato
-le mani di una donna sono inconsapevoli
nel rassettare il mondo-
e dunque devo sforzarmi di immaginare che metterò sul tavolo
come fosse il lavoro quotidiano
ci sono ospiti sempre
al mio mondo
basta attraversare
la sottile linea tra stare di qua e esserci
in fondo anche immaginare è un buon lavoro
devi immaginare che il tuo cibo sia buono
che qualcuno lo voglia
devi cucinare il cibo
di cui l’altro ha bisogno
in fondo basta chiedere
e ascoltare
e stare attenta
non devi tramortirlo l’ospite
non viene qua per te
sei tu che sei per lui
l’ospite che ospita
la casa aperta
sono tutti stanchi
del loro attraversare
stanchi e confusi, anche tu lo sei
ma hai un lavoro da fare bene
basta apparecchiare
immagina di avere meno sete e fame
di lui
per cui puoi ascoltare la sua fame e sete
e dargli sosta
abbiamo tutti bisogno di amore
siamo tutti soli nella notte
siamo tutti
cattivi perché abbandonati
immagina che la tua vita sia un tavolo
so che è difficile ma comincia a apparecchiare

 Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Le mani nelle mani

LE MANI NELLE MANI

 

Non riconosco, attonita,

chi non si riconosce.

Chi non offre l’aiuto

non ci offre

aiuto.

Aneliamo un domani luminoso

che all’ospite sia colomba

al compagno mano

tesa

palmo consenziente

occhio aperto.

Sogniamo un domani

di pace

che nutra la pace

con la modestia dell’attesa

la buona condivisione

il farsi indietro personale

per la causa più alta.

Scegliamo dalla storia passata

il fior da fiore

ciò che nutre l’umano universale

ciò che è umano compagno

alla speranza

ciò che cresce futuro

e forma l’uomo.

..

Viviana Vivarelli

Io sono

IO SONO

Viviana Vivarelli

Io sono l’isola e il continente
Sono la Svezia e la Groenlandia
E l’Africa piena di sapori
La Cina di spezie e l’India dalla rossa terra
Io sono il grattacielo e la bidonville
E sento in me il maschio e la femmina
La madre ed il figlio

E il fratello e la sorella di ognuno
Io sono

Le piante di ogni tipo

E gli astri
I pesci e gli uccelli
E ogni ordine di cosa e grandezza

E qualità e specie

Io sono l’aria da salvare

E il sole che ci salva
Io sono l’intero creato

E la salvezza della vita

La salvezza della Terra
Io sono

L’evidente e l’inespresso
Il passato e il futuro
Ciò che fui e che forse sarò
Io sono qualcosa che è già diventato
O che si sforza di diventare
Io insieme a tutte le altre cose

E animali e creature
Io, donna

Non sono stata mai
Una cosa sola.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

FIGLIA

Eravamo due che erano uno

Sono rimasta con una sola gamba

un solo occhio

una mano soltanto

Non posso camminare

vedere

abbracciare

vivo come un tradimento

la tua emancipazione

che passava per la mia morte

La mia testa di madre lo capisce

ma il cuore di madre non smette di dolere.

C’è un giorno che i figli

smettono di fare i figli

ma il giorno in cui le madri

smettono di essere madri

quello

non arriva mai.

 

(Viviana Vivarelli)

L'immagine può contenere: una o più persone

 Page 4 of 747  « First  ... « 2  3  4  5  6 » ...  Last » 

Ultimi articoli

LIBERAZIONE

LIBERAZIONE Camminare insieme a tanti Su una strada di protesta È l’unico scopo che sento Costruire un mondo diverso [Read More]

AMICI NEMICI

Quale chiusura mentale Quale orgoglio disumano Quale solipsismo feroce Spinge l’uomo a negare La battaglia del [Read More]

AMO

Amo l’uomo in ogni sua professione Amo l’uomo che studia come quello che zappa Amo l’uomo di ogni colore perché [Read More]

AFRICA

AFRICA Hanno devastato, depredato, fomentato guerre, venduto armi, inquinato, ridotto in catene, imposto dazi, [Read More]

PREGIUDIZI

PREGIUDIZI I pregiudizi sono la nostra rovina sono i macigni che non fanno volare il mondo i pesi a piombo che ci [Read More]

Top 10

aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivi

Who's Online

  • 0 Members.
  • 14 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano