WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Sunday August 20th 2017

IL BUIO NEL CUORE

86769fcf730e0d94aead36b0ab49aac9

MASADA n° 1459 30-4-2013 IL BUIO NEL CUORE

Le colpe del Pd – Di nuovo un bocconiano alle Finanze: tornerà l’Agenda Monti – Di nuovo un Governo scelto dai ‘poteri forti’ che ormai hanno cooptato la partitocrazia – Le menti deboli – Circoli di potere massonici – Don Paolo Farinella: “Il dovere della disubbidienza!” – Nazicapitalismo – Dario Fo ridicolizza Brunetta – Maledetto colui che non spera – Quelle consorterie di Enrico Letta – Fassino e la destra- Mentre il nuovo Governo giura, un uomo a Roma spara a due carabinieri – A Scanzi:”Ma quali ‘errori’ di Grillo?!” – Mancano i soldi per la cassa integrazione: 500.000 persone a rischio, ma non tagliano i 45 miliardi per armi inutili – Ferdinando Imposimato – Il Pd è ricattabile?

Luca P. Da Wikipedia:
La strategia della tensione è una tattica che mira a dividere, manipolare e controllare la pubblica opinione usando paura, propaganda, disinformazione, guerra psicologica, agenti provocatori ed azioni terroristiche di tipo false flag”.
.
Mario Spadacci
Ministeri a uomini di CL, Aspen Institute, Commissione Trilaterale e Bilderberg. Forti proteste da parte della mafia per la sua esclusione.
.
Grillo
Con il governo Letta il terzo giorno è resuscitato Barabba
.
Virgovd
Con somma gioia dei mass-media di regime e di altri ruffiani al seguito, è stato dato il lieto annuncio “E’ fatta! PD-L e PDL hanno regolarizzato la loro ventennale unione di fatto e ciò che Napolitano ha unito in matrimonio, i sudditi non provino a separare o saranno scomunicati”
.
Paolo
Con Silviuccio et Monti siamo arrivati sull’orlo del baratro, col governo Pd-Pdl finalmente misureremo quanto sarà profondo.

Vari Blogger
La parte sx del PD conta meno di zero e si pone supinamente a tutte le volontà della componente centrista per evitare lo scisma. Pensare che il potenziale della sx era maggioritario in questo pseudo partito.
.
Con Lupi ai trasporti sarà meglio comprare le slitte.
.
Grazie Pd!
Bentornata mafia al potere
.
In pratica gli elettori del Pd hanno votato Pdl.
.
Lo strazio nel vedere la Sanità nelle mani di una che ha un diploma di liceo Classico.
.
Giuseppe P
Nuovo governo, vecchi vizi. L’inciucio e il manuale Cencelli ci regalano Beatrice Lorenzin ministro della salute. Complimenti! Diploma del classico come titolo di studio, politica di professione come consigliera del Pdl da 10 anni é chiamata a dare risposta ai problemi non di poco conto come le cellule staminali, il taglio dei letti negli ospedali, le regioni che sprecano senza dare assistenza adeguata e le regioni virtuose che vedano altri tagli che faranno precipitare il buon livello raggiunto, la farsa delle esenzioni, quelle dei farmaci mutuabili, il riordino della università ecc. Insomma, al Ministero più importante dopo quelli economici hanno messo una debuttante allo sbaraglio. Sarà il paravento giusto per dare l’ennesimo colpo a quello che rimane di sanità pubblica.
.
Ma alla Salute non potevano mettere la Minetti che almeno faceva l’igienista dentale?
.
Questa VERGOGNOSA farsa verrà ricordata come la più grande truffa perpetrata alle spalle degli elettori del PD, una MEGA truffa come nel famoso film “La stangata” con Paul Newman. E perciò non si può che concordare con Michele Serra quando afferma: “Non ce lo dimenticheremo!”.
.
Un governo che nasce senza un’identità ma da un’accozzaglia. Una cosa così eterogenea era difficile inventarsela! Non so dove troveranno punti di contatti. L’unico interesse comune sarà quello di conservarsi la poltrona.
.
Alfano agli interni? Perché non mettere direttamente Provenzano?
.
Beh, non c’è da essere felici
Io direi… popolo italiano 0 – partiti mafiosi 3, ottimo risultato.
.
De Girolamo alle Politiche Agricole. Cos’è? Un tentativo di restituire due braccia all’agricoltura?
.
Però, mi sa che l’agricoltura si è un po’ risentita.
.
Cari elettori del PD, non vi preoccupate, tanto loro alle prossime elezioni vi diranno che è stata colpa di Grillo e vi parleranno di cambiamento, e voi li rivoterete tutti contenti.
.
E’ con viva a vibrante soddisfazione che si annuncia al popolo schiavo la nascita di una nuova forza politica: Partito del Popolo Democratico per le Libertà (PPDL)..
.
Ora il LETTAmaio è al completo.
.
Napolitano ora dopo lo sforzo si riposi eviti di fare altri danni al Pd; ormai il colpo di grazia lo ha ricevuto.

PRATICAMENTE NAPOLITANO HA PERMESSO L’ENNESIMO GOVERNO BERLUSCONI
.
Bravo PD ! Questa si chiama EUTANASIA!
.
Il PD non esiste, è un partito satellite di Berlusconi come la Lega.
Gli elettori del PD sono stati tutti truffati.
.
Questo governo é costituito essenzialmente di sostenitori, diretti e indiretti, di B.
Bello il sottotitolo “con qualche concessione a Scelta civica” .
.
Elettori ex PD attendere formazione nuovo contenitore politico con ispirazione di sx al momento assente nella scena politica italiana.
Grazie Renzi, Orfini, Puppato, Civati e via dicendo !
.
NASCE IL PRIMO GOVERNO O.G.M.
Organismo Governativamente Modificato
.
Mikaila
I 5stelle dovevano regalare i loro voti a Bersani??
Ma per favore…così avremmo avuto l’inciucio comunque e pure dei grillini fessi che ci erano cascati. O siete degli ingenui o siete dei complici. Ai grillini il grande merito di aver smascherato l’inciucio ventennale. E tanto peggio per chi l’ha fatto! Meglio stare all’opposizione e far cominciare i lavori parlamentari.

Viviana
I TROLL deficienti che invadono il blog per ordine del Pd insistono sui loro tormentoni, per la regola aurea di Berlusconi che se ripeti molte volte una bugia, può sembrare verità.

Il primo tormentone è che il M5S perde e perderà alle elezioni. FALSO! E’ proprio l’opposto. Il M5S non fa che crescere e il patto infame del Pd con Berlusconi, col proseguimento dell’Agenda Monti e la prossima stangata con aumento della crisi lo farà crescere sempre più.
Il M5S in una settimana ha recuperato un punto e mezzo ed è arrivato al 25,5%, ponendosi come seconda forza politica d’Italia e ormai non può che crescere ponendosi come unica forza di opposizione in Parlamento a chi vuole la nostra rovina materiale e morale.
Invece è il Pd che scende rovinosamente e in 7 giorni perde la bellezza di 5 punti, diventando 3°, dopo il M5S, e non potrà che scendere, perché i suoi elettori non reggeranno al patto infame che distrugge ogni loro ideale e ogni loro speranza.

Il secondo tormentone tenta inutilmente di dare la colpa del patto attuale Pd-Pdl a Grillo, continuando a ripetere che “potevamo fare”, “tenevamo Bersani per le palle”, “avevamo la possibilità di fare un Governo col Pd” e altre balle simili.
FALSO. Anche qui è esattamente l’Opposto.
I 5stelle sono stati respinti in ogni cosa che è stata fatta. Sono stati emarginati. Contro di loro c’è stato un NO assoluto di Bersani e di tutto il Pd, fino al punto di rifiutare Rodotà per il semplice fatto che era stato indicato da loro. Non ci poteva essere muro maggiore e tutte le calunnie che sono state scagliate contro di loro sono solo calunnie nel tentativo perverso di infamare le vittime e non i colpevoli, calpestando la volontà di quasi 9 milioni di elettori.
Solo un TROLL deficiente e maligno può continuare con questa menzogna repellente. Per cui l’unica è far sparire metodicamente chiunque insista su questi due tormentoni così da fargli perdere la voglia di scassare le palle.

NON E’ COLPA DEL M5S MA DEL PD SE…
Viviana Vivarelli

-se la discesa in politica di B è stata accettata ignorando la legge che vietava di candidarsi a proprietari di giornali e tv
Non è stata colpa del M5S ma del Pd:
-se le frequenze e anche la Rai sono state regalate a B.
Non è stata colpa del M5S ma del Pd se:
-7.500 tra leggi e emendamenti sono passati per pochissimi voti e pure lo scudo fiscale, come tutte le leggi ad personam di B o quelle con cui distorceva i processi e le prescrizioni, solo perché il Pd ha regalato a B opportune assenze
Non è stata colpa del M5S ma del Pd se:
-in 8 anni di governi di csx non ha mai fatto una legge sul conflitto di interessi
-non ha mai fatto una legge anticorruzione
-non ha cambiato l’odioso porcellum
-non ha ritirato i soldati da guerre aberranti
-non ha epurato il Parlamento
Non è colpa del M5S ma del Pd se:
-c’è stata una orrenda bicamerale e D’Alema era pronto a farne un’altra
-sono stati votate “senza se e senza ma” per un anno e mezzo tutte le orrende leggi di Monti che hanno semidistrutto l’Italia
Non è stata colpa del M5S ma del Pd se:
-D’Alema ha aperto le infami leggi sul precariato senza peraltro porre un reddito minimo provvisorio e stroncando il futuro ai giovani
Non è stata colpa del M5S ma del Pd se:
-a novembre 2011 quando Berlusconi stava al 7% e dovevamo andare alle elezioni, il Pd ha preferito chiamare Monti per un governo provvisorio, derubando il popolo italiano delle sue legittime elezioni e dando a B tutto il tempo di riprendersi
Non è stata colpa del M5S da del Pd se:
-il Pd non ha fatto in questi 20 anni che passare da un errore a un altro perdendo elettori a migliaia e deludendo anche i suoi sostenitori più acerrimi
E non è stata colpa del M5S, infine, ma del Pd:
-se il Pd non ha votato Prodi né Rodotà e ha preferito l’abbraccio a B.

MORITURI
Viviana Vivarelli

Mi spaventa che alle Finanze ci sia di nuovo un bocconiano, il che vuol dire neoliberismo spietato e proseguimento cinico dell’Agenda Monti, come già Bersani voleva fare e come Napolitano ha deciso da un bel po’, vendendoci al Fm, alla FED, alla speculazione finanziaria del Bilderberg, della Aspen e delle altre cricche di magnati neoliberisti, che hanno scagliato una guerra finanziaria contro i paesi europei, trattandoli come terre di conquista.
Dopo la Spagna e la Grecia, tocca ora a noi subire la sorte più dura. Così avremo presto una stangata ‘lineare’, che colpirà come sempre le classi medio basse avvicinandoci ancora di più alla Grecia. Ci saranno altre tasse (già si preannuncia la nuova TARES su rifiuti e servizi e l’aumento dell’IRPEF), altri tagli su scuola, ricerca,sanità e sviluppo, senza contare la fine della cassa integrazione e nuove povertà in arrivo. Lo stato sociale continuerà a sparire fino all’azzeramento totale voluto da questi predatori e l’età pensionabile continuerà a protrarsi fino ai 75 anni. Mentre la Difesa, in mano a CL, non diminuirà affatto le proprie spese per non rimetterci in tangenti. Il Vaticano verrà ancor più aiutato e le sue perversioni immorali rese leggi. Si ruberà ai cittadini per pascere le banche
Inutile sperare in una difesa dell’ambiente o dei poveri, in un reddito minimo di cittadinanza, nell’epurazione dei politici condannati, nella fine della prescrizione, nella scomparsa delle orrende leggi ad personam o delle facili prescrizioni, nello stop a privilegi o abusi partitici, lo snellimento della burocrazia, la fine dell’occupazione afgana, una legge sul conflitto di interessi o anticorruzione…
Tutto proseguirà come prima, peggio di prima.
Del resto, questo era predisposto da sempre in un Pd che ormai è il partito meno a sx del Parlamento, così come da sempre, in questi 20 anni, grazie a gente come D’Alema o Violante, il Pd ha avuto un atteggiamento di collusione strisciante e progressiva verso il grande capitale, che si è ancor più sostanziata con l’ingresso e le truffe in grandi banche (vedi il Monte dei Paschi di Siena) o di grandi imprese (come Ilva o Finmeccanica).
Italia, morituri te salutant!

RICATTABILI
Viviana Vivarelli

“Se non sei ricattabile, se non scendi a laidi compromessi, i poteri da anni insediati non ti concedono manco una flebile parvenza di democrazia….” (Patrik)
Non dimentichiamo che i servizi segreti rispondevano sempre ai soliti che erano alternativamente Gianni Letta o Enrico Letta.
Il M5S non è stato ricattabile, non si è piegato a compromessi, non ha ceduto alle pressioni di chi lo incolpava della colpa assurda di aver buttato il Pd nelle braccia di Berlusconi, colpa assurda perché il Pd con Berlusconi ci inciucia sin dal primo giorno, da quando rifiutò di applicare la legge che ne vietava la candidatura e poi quando gli regalò le televisioni e sempre con le sue opportune assenze così che ogni volta che una legge di Berlusconi si presentava con troppe assenze dei suoi passava per pochissimi voti, perché le assenze del Pd erano superiori.
Il M5S è l’unica opposizione al sistema mai apparsa con vigore da 20 anni. Non Vendola sempre pronto a vendersi per opportunismo. Non Di Pietro che ha accettato di entrare in un partito che non gli corrispondeva per desiderio di potere. Non i giovani Turchi o i seguaci di Civati, che finiscono sempre per omologarsi. Non l’estrema sx, ridotta ormai in briciole e capace solo di odio e calunnie.
Per questo, essendo l’unica il M5S opposizione al Sistema e l’unico portatore della volontà popolare, il Sistema intero si è coalizzato con tutti i suoi media e i suoi TROLL per attaccare il M5S e Grillo, in una massacro dei cervelli e una disinformazione martellante degni del peggiore fascismo.
E questa è la prova migliore di quanto valiamo e del fatto che siamo l’unica forza politica in grado di opporsi alla partitocrazia più corrotta d’Europa e a costruire una nuova Italia, migliore di questa e capace di costruirsi un futuro, non di distruggerlo per far favore a pochi potenti.

Pinco Pallino
La notte della Repubblica è anche la notte dell’Europa. Sarebbe ora di accendere i riflettori sull’euro che ci sta distruggendo economicamente e politicamente privandoci della democrazia. L’euro ci è stato proposto come la nostra salvezza e invece si sta dimostrando la nostra rovina. Se il M5s non aprirà il dibattito sul tema, avremo perso una grande opportunità.
.
Pier Luigi Corradi
Il nuovo governo rappresenta la fortificazione della casta all’interno del castello.
La composizione della compagine è stata effettuata con lucida furbizia.
L’opposizione deve essere scientifica e mirata tenendo presente che non si ha di fronte due (PD+PDL) o tre schieramenti (pensando a scelta civica) ma un solo fronte che si sta difendendo dai cittadini e che per farlo userà anche i sistemi più subdoli.

LE MENTI DEBOLI
Viviana Vivarelli

Il problema fondamentale è far capire agli elettori più deboli quello che accade, vista la manipolazione mediatica martellante, oggi più compatta che mai, ma le menti italiote sono vulnerabili, prive di senso critico e di conoscenza, e, se hanno creduto fino a ora alle menzogne del Pd o del Pdl, vuol dire che le loro capacità selettive e cognitive sono nulle.
In Tv fanno addirittura dei servizi contro ‘l’odio’, raffigurato come il massimo vizio.
Martellano sulla ‘tenerezza’, estrapolata dai discorsi del Papa come il nuovo atteggiamento che il bravo cittadino deve usare verso il simpatico Berlusconi e verso gente come Previti, dell’Utri, Verdini, Brunetta, Scajola, Cosentino… Non ci sono più amici o nemici, avversari o competitori. Tutti uguali, in un “volemmose bene” immorale e indecente.
Un secolo e mezzo di lotte sociali e guerra al capitalismo, l’antifascismo, la Resistenza, la Democrazia, tutti i valori che il popolo dovrebbe tenere come Vangelo, sono annacquati in una melassa comune, una notte dove tutte le vacche sono lilla (rosso + azzurro), una notte berlusconiana dell’inciucio e della mancanza di dignità.
Siamo in un sistema orwelliano che rovescia il significato di ogni lotta politica, di ogni difesa sociale, di ogni aiuto alla gente, dove le opposizioni si abbracciano in uno stesso neoliberismo e i doveri civili scompaiono in un qualunquista e ipocrita “patto per la Nazione”.
Ancora un po’ e ci convinceranno che dobbiamo cavarci il sangue per usare tenerezza verso il grande capitalismo assassino, verso le banche avide, e persino verso la mafia. E chi sono i mafiosi in fondo? Se non brave persone alacri che fanno girare l’economia del Paese e possono procurare un bel po’ di voti rafforzando il Potere. L’immoralità berlusconiana ha vinto. Alleluia! Il fine giustifica i mezzi. Gli OGM politici uccideranno tutte le erbe sane del campo, unificando quelle velenose sotto la scritta “per il Bene dell’Italia”. Socrate diceva che se uno capisce che una minestra è buona e una velenosa, mangerà quella buona. Ma cosa farà il povero commensale plagiato? Come diceva Beppe Grillo: “Ci sono anticorpi per i veleni del corpo, ma per quelli della mente?”

MARIAPIA CAPORUSCIO
Vecchi e nuovi bigotti del cretinismo parlamentare si accingono a governare un Paese ridotto in macerie. E’ assurdo vedere questi buffoni affannarsi nella corsa alle poltrone, dimentichi di aver ceduto ogni potere decisionale. Chi decide davvero sono i poteri europei. E’ in quel circuito che pesano le grandi concentrazioni dell’industria e della finanza, la moneta è materia della BCE, fisco e leggi di bilancio passano al vaglio della Commissione e dell’Ecofin, commercio estero e concorrenza sono competenza dei commissari europei. In Italia, nell’insufficienza politica che si trascina, il paradosso dello squilibrio è che il Parlamento è diventato ancora più irrilevante. Sconcerta che più il centro delle decisioni reali appare sfuggente e remoto, racchiuso nella relazione fra i governi e le tecnocrazie di Bruxelles e Francoforte, più si concentra in un Parlamento impotente, la retorica della sovranità da difendere e della società civile da rappresentare. Nella rincorsa fra commissioni, mozioni, sotterfugi d’aula e puntiglio da regolamenti, il teatrino romano si conferma un mulino di chiacchiere, mente le piccole imprese falliscono e la disoccupazione aumenta.

WERNER WEIMAR
Se non appartieni a qualcuno dei seguenti circoli di potere massonico-economici sovranazionali, come il Bilderberg Club, la Trilateral Commission, l’Aspen Institute, o la fondazione Italiani Europei (fondata da Massimo D’Alema), in Italia politicamente conti meno di zero: non puoi né governare il Paese, né essere ministro di un dicastero importante, né tanto meno essere eletto Presidente della Repubblica (ecco perché il no a Rodotà). E’ chiaro quindi che i nomi proposti per tali cariche siano più o meno sempre gli stessi, eterni, intercambiabili, graditi alle élite finanziarie internazionali che stanno disintegrando l’Italia per comprarsela a due lire (pardon, due centesimi) e appartengano tutti al club delle solite “troie” (copyright Battiato) che hanno tradito il loro Paese.
I personaggi sono noti. Prodi, Draghi, D’alema, Berlusconi, Letta, Ciampi, Monti, Napolitano, Bonino… solo per citare i più famosi in politica, ma ce ne sono ovunque nella classe dirigente italiana tra finanzieri, imprenditori, giornalisti etc. Basti pensare agli Agnelli-Elkan o a Montezemolo. Una supercasta di intoccabili al servizio della grande finanza internazionale e devoti al dogma del liberismo più feroce di marca Goldman Sachs. Del resto non è un caso che ogni tanto rispunti dalle fogne pure il nome di Amato. A quanto pare (tranne Letta), sembrano alle prese con problemi di ricambio generazionale…

IGNOMINIA CONSUMATA NEL SEGNO DI BERLUSCONI
Don Paolo Farinella (sunto)

Giorgio II, imperatore di grandi intese ha consacrato il suo cavalier servente, Letta-nipote con la benedizione di B, protettore di zio-Letta, che può cantare vittoria per avere piazzato il suo maggiordomo Al Fano alle calcagna del governino e salvarsi. Letta ha discusso solo con lui, mentre con Bersani, ormai decotto, ha avuto solo un passaggio. Il prossimo passo, inevitabile e obbligato, è la salvaguardia di B da ogni processo. Poiché nessuno potrebbe garantirgli, formalmente, un salvacondotto, chiederà di diventare Senatore a vita: per avere l’immunità eterna. Ma, siccome bisogna salvare le grandi intese, re Giorgio farà Senatore anche Prodi per la parità.
Il manuale Cencelli è stato centellinato alla virgola, costruito a tavolino da Napolitano, Letta-zio, Letta-nipote e B come regista, con la dichiarazione finale e tombale della scomparsa della sx. Per cui ci vorrano almeno 50 anni prima che in Italia si abbia una sx decente.
I vescovi e Avvenire hanno benedetto: le larghe intese vanno bene a loro perché le ammucchiate garantiscono meglio il Vaticano. Domina Cl nei ministeri chiave che interessano gli affari e gli interessi di «Comunione e Fatturazione». Il Pdl ha fatto tombola in posti decisivi da cui possono controllare e impedire ogni eventuale mossa che possa danneggiare il padrone.
Il tanto strombazzato ricambio generazionale è una fola perché era l’unica scelta al ribasso che potevano fare per evitare tensioni. B voleva che fosse un governo di basso profilo per essere sicuro di poterlo condizionare. Ora dirigerà la commissione delle riforme istituzionali come prevista dai 10 saggi-pirla. Tutto quadra.

Le elezioni non sono servite a nulla perché questo governo continua il peggio del governo Monti: in economia garantisce la finanza mondiale (un bocconiano), in Italia garantisce B, le spese militari sono in mano a Cl, l’interno è di Al Fano e l’imperatore gode del suo colpo di genio: illudere gli elettori perché è tutto il contrario di quello che gli Italiani volevano. Alle elezioni B ha perso oltre 6 milioni di voti e gli elettori 5Stelle e Pd dicevano «mai più con B». Ecco fatto, esattamente il contrario!
Grillo ora grida all’inciucio e alla esclusione dalle commissioni che di solito spettano all’opposizione. E’ rimasto linciato. Non ha voluto sporcarsi e ora è isolato.
Con questo governo abbiamo il peggio del pessimo e loro restano ininfluenti.
Il 25 aprile sono andato a celebrare la Resistenza… Penso a tanti ragazzi morti per fare «l’Italia bella», oggi risorgono dalle tombe e gridano al tradimento. Non valeva la pena di sacrificare la vita per la repubblica delle bucce di banane di B, imposta dal reuccio Napolitano contro lo spirito e la dignità della Costituzione.
Questo governo non è “onorevole”. E se non lo sé, allora noi abbiamo il dovere della disobbedienza e della ribellione.

NAZICAPITALISMO
MARIAPIA CAPORUSCIO

Questo è un colpo di stato del capitalismo finanziario a cui queste chiaviche italiane hanno venduto il nostro Paese. Un crimine compiuto all’oscuro della popolazione e il silenzio dei media. Probabilmente la categoria dei giornalisti non subisce gli effetti del capitalismo e intende mantenere lo status quo. Questo capitalismo finanziario o meglio, questa degenerazione del capitalismo, si dovrebbe chiamare “nazi-capitalismo” perché si tratta di una vera e propria forma di dittatura finanziaria che divora la classe lavoratrice. Il lavoro è diventata fonte di sofferenza, sofferenza che va oltre il lavoro salariato e sta attraversando il ceto medio, in una sorta di schiavismo autorizzato che chiamano progresso. Ma a che serve il progresso se crea povertà, schiavitù e disperazione? Si produce valore attraverso l’espropriazione della vita degli esseri umani. Altro che progresso, questa è una tragedia storica! Si privatizzano beni comuni come l’acqua, il cibo, la sanità, il sapere collettivo con lo smantellamento dello stato sociale. Le Democrazie vengono svuotate dei contenuti lasciando soltanto l’involucro. Non si investe più e tutto il denaro finisce nei paradisi fiscali, totalmente funzionali al capitale. Le piccole e medie imprese chiudono creando una massa enorme di disoccupati e l’impoverimento sistemico delle popolazioni. Sono funzionali alla loro crescita attraverso la crisi. L’egemonia finanziaria, sta nella sua pervasività o schizofrenia di cui si è impregnata la società, un’egomacchina che determina i nostri comportamenti e trasforma qualsiasi valore d’uso in valore speculativo, che comporta l’arricchimento sfrenato dei capitalisti e la condanna alla fame del resto dell’umanità.
Questo che chiamano “governo” sono dei veri e propri traditori e andrebbero denunciati e fucilati per alto tradimento!

NARAM SIN
Quante cose puoi fare se non sei del PD(L):
Puoi essere orgoglioso di chi ti rappresenta in Parlamento
– Sai di non aver votato per dei ladri
– Puoi guardarti allo specchio la mattina senza vomitare.
– Non devi vergognarti del tuo partito
– Non devi scendere a compromessi con la tua coscienza.
– Puoi dormire sereno sapendo che forse chi ti rappresenta non sarà ministro, ma sarà veramente “onorevole”.
– Non sei stato preso per i fondelli prima delle elezioni.
– Non sei stato preso per i fondelli dopo le elezioni.
– Non continuano imperterriti a prenderti per i fondelli e tu continui stupidamente a credergli
– La coalizione che ti rappresenta non deve cambiare nome ogni pochi anni per non farsi riconoscere
– I tuoi rappresentanti possono girare tra la gente senza scorta.
.
Alessandro
Avete notato che nel governo LETTA c’è anche GIANPIERO D’ALIA (dicastero della Pubblica Amministrazione) che è l’estensore della famigerata LEGGE AMMAZZA-INTERNET?
.
Michele
Alfano agli interni:
Fate il cazzo che vi pare, la mafia non vuole essere disturbata.
.
Massimo Frazzani
NO !!! CARI IPOCRITI !!!
NON E’ STATO IL M5S A COSTRINGERE NAPOLITANO A FARE QUEST’INGIUSTIZIA .
L’HA FATTA LUI PERCHE’ LO HA VOLUTO !!!
OPPURE SIETE COME QUELLI CHE PENSANO CHE E’ COLPA DELLA DONNA SE LA VIOLENTANO!!!
.
Chiara
Mi vorrei rivolgere a tutti gli elettori del PD che insultano il M5S o che sostengono fermamente che è tutta colpa di Grillo: siete consapevoli, vero, che se il PD avesse vinto in maniera schiacciante alle elezioni scorse (come si aspettavano) si sarebbe trattato unicamente di un governo di facciata le cui redini in realtà erano nelle mani di Monti?

SONDAGGI
Piepoli si discosta di poco da SWG
Crollo netto del Pd
crescita del Pdl che diventa 2° partito d’Italia
e del Movimento 5 Stelle che diventa il primo partito ma tra i due c’è solo mezzo punto percentuale
Il PD in una settimana, crolla di ben 4 punti (per SWG di 5) e precipita al 21,5%,
Il M5S sale al 25,5%
Il Pdl sale al 25% (+1,5%)
Dunque il M5S non fa che salire
Il Pd, grazie ai suoi errori, non fa che scendere
Ed è demenziale dare la colpa di qualcosa al M5S che non ha fatto errori e non ha tradito la delega degli Italiani che lo hanno votato, come invece ha fatto con infamia il Pd.
Restano invariati Scelta Civica Monti, con il 7% (per SWG è al 4%)
Lega Nord al 4,5%
Sx Ecologia e Libertà guadagna ben 1,5 punti percentuali e sale al 5%.
Se si andasse a votare domani, la coalizione di Cdx otterrebbe il 33% (+2%), mentre quella di csx, sarebbe al 27,5%
(ma con Vendola o senza?)

“Qualcuno”.

DARIO FO RIDICOLIZZA BRUNETTA
dicendo che se lo facevano Ministro gli ci voleva il seggiolino.

E’ difficile non disprezzare Brunetta.
In effetti Brunetta è alto m 1,30 .
Non dico che debba fare il corazziere,ma non potrebbe fare nemmeno il prete e certamente non il militare..ma forse sarebbe meglio vedere il suo ‘SPESSORE’.
Dunque, Brunetta è quello che disse che avrebbero dovuto dargli il Nobel per l’economia, peccato che all’estero nessuno lo conosca e che sia alta solo la sua presunzione.
E’ quello che è stato Ministro per l’innovazione nella PA, ricordate qualche sua ‘innovazione’??
Poi finse di combattere l’assenteismo degli impiegati pubblici, peccato non lo abbia fatto in Parlamento visto che Berlusconi è il 1° assenteista col 97%, Ghedini,con l’81 %, Verdini con il 75 %, Angelucci 73 %, Bersani 72%.
In quanto a Brunetta, se c’era, dormiva.

Brunetta è quello che copia libri americani e li spaccia per propri.
Che chiama “panzoni” i poliziotti.
Quello dei “tornelli”.
Quello che dice che il mondo del cinema è “culturame” (come Mario Scelba), e i registi sono “parassiti”.
Che disse: “Ci sono i compagni della sx per bene e la sx per male, di merda a cui auguro che vada a morire ammazzata!».
E’ quello che quando una precaria volle fargli una domanda, si allontanò di corsa dicendo: “Questa è la peggiore Italia”.
Quello che nelle lodi di B a Mussolini “si riconosce la maggior parte degli Italiani”.
E anche: “I giovani a volte sono pecoroni. Come categoria non esistono».
Oppure: “Ogni tanto c’è una madre che si lamenta con me perché suo figlio non trova lavoro, ma quando le dico:’bene,allora domani mattina alle 5 vada ai mercati generali a scaricare le cassette’, lei risponde sempre no”.
Brunetta voleva B presidente della repubblica “perché è uno statista internazionale”.
Definì «mostro» il CSM e, quando i magistrati lamentarono di essere sotto organico, disse che: «si sono montati un po’ la testa» .
Del resto lui PROPOSE LO SCIOGLIMENTO DELL’ANTIMAFIA!

No,Brunetta non è alto un metro e 30
E’ basso basso. Come una piattola.

40 anni fa padre Maria Turoldo scriveva:
MALEDETTO COLUI CHE NON SPERA

1945-1985. In molti avevamo lottato e sperato insieme. Sperato in che cosa: in simili risultati? No! Ed è inutile che mi attardi a dire le ragioni di questa profonda delusione. Lo sanno tutti gli anziani, i sopravvissuti, se appena ne hanno conservato un’illuminata memoria. Lo possono sapere anche i giovani, se appena ne vogliano prendere coscienza (basterebbe che leggessero, o rileggessero, le «Lettere dei condannati a morte dell’Italia e dell’Europa») se appena vogliano accertarsi di persona sulla realtà di quei giorni e di quegli anni che parevano un terribile vulcano in eruzione, in maledetta eruzione di fuoco e cenere e sassi… E allora: da chi e da che cosa ci siamo liberati? ..O piuttosto, non si è abbattuto un Faraone e assistito alla comparsa di altri Faraoni? Oh, quanti fascismi, e nazismi, e razzismi ancora! Già: il fascismo non è un’ideologia appena, il fascismo è un sesso! Dicevo del perché di questo riferimento preciso, per chi non lo sapesse, al primo Esodo; all’Esodo di Israele in lotta contro il Faraone per liberarsi dalla schiavitù egiziana: il 1° grande evento che definisce la stessa storia dell’umanità quale storia di una continua liberazione. Perché a liberarci non sono gli uomini e le ideologie. Se è un uomo a liberarmi, io sarò schiavo di quell’uomo. Per questo nella Bibbia è detto che non è Mosè che libera: nel caso, tu saresti schiavo di Mosè. La liberazione è molto più misteriosa e radicale, tanto da travolgere e superare ogni ideologia. Ogni ideologia, per quanto rivoluzionaria, una volta arrivata al potere sarà sempre una forza conservatrice: se non altro, per conservare il potere che ha conquistato. È così anche per il cristianesimo, qualora lo si riduca a ideologia. La libertà trascende tutti i miti. Ed è la ragione per cui la libertà è molto rara, e costosa, e difficile. Perciò gli stessi ebrei nel deserto, a volte, rimpiangevano la loro schiavitù …
E dunque, perché questo richiamo? Perché il Faraone non è stato vinto.Ne sono succeduti altri, ugualmente oppressori e schiavisti. E non avrei mai immaginato, dopo tante speranze, che ci saremmo ritrovati in queste condizioni. Ho scritto un giorno: «BEATI COLORO CHE HANNO FAME E SETE DI OPPOSIZIONE»; oggi aggiungerei: «BEATO COLUI CHE SA RESISTERE»

QUELLE CONSORTERIE DI ENRICO LETTA
Da Valerio Valentini (Byoblu)

Monti (opportunamente voluto dal Pd e da Napolitano) è membro di Bilderberg, ’Aspen e Trilaterale. Dopo la sciagurata esperienza del suo governo, non è cambiato nulla. Enrico Letta, infatti, è membro di Aspen Italia, succursale dell’Aspen Institute, organizzazione fondata nel 1950 da un gruppo di imprenditori e affaristi di Chicago. Aspen Italia è nata nel 1984,fondata da Gianni Letta, il consigliere di B, il suo presidente è Tremonti, il vicepresidente è Enrico Letta.
Si ricorda anche che il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio gestisce sottobanco tutte i panni sporchi e parla con i servizi segreti. E chi è sempre stato in questi 20 anni? O Gianni Letta o Enrico Letta. Sono loro che conoscono tutti i segreti d’Italia.
Nel Comitato Esecutivo Aspen troviamo: Giuliano Amato, Lucia Annunziata, Fedele Confalonieri, Umberto Eco, John Elkann, Jean-Paul Fitoussi, Franco Frattini, Emma Marcegaglia, Paolo Mieli, Lorenzo Ornaghi, Mario Monti, Romano Prodi. E tra i sostenitori: Acea, Brembo, Aeroporti di Roma, Mondadori, Allianz, Assicurazioni Generali, decine di banche (tra cui MPS, BNL, UniCredit, Popolare di Milano, Credit Suisse, Deutsche Bank), Confindustria, la Cassa Depositi e Prestiti, Ferrovie dello Stato, Fiat, Fincantieri, Finmeccanica, Impregilo, Lottomatica (?), Mediaset, la Rai, RCS, Google, Microsoft Italia ecc.
Quali sono gli obiettivi della Aspen? Formare un gruppo internazionale che lavora a porte chiuse su tutto quello che di solito dovrebbe appartenere ai Governi.
Dunque una consorteria segreta che dovrebbe essere vietata.
Può un ministro o addirittura un Presidente del Consiglio, partecipare a riunioni riservate, in cui si affrontano temi di importanza strategica per il Paese, senza renderne conto al popolo? E chi ci garantisce che la sua attività di servitore dello Stato non venga condizionata dalle decisioni prese all’interno di quelle consorterie di cui non si sa praticamente nulla? Il sospetto sorge spontaneo: se si esclude D’Alema, tutti i premier dal 1996 a oggi (Amato, Prodi, Monti, Enrico Letta) sono membri del Comitato Esecutivo di Aspen, a cui vanno aggiunti ben 4 ministri o strettissimi collaboratori (Gianni Letta, Confalonieri, Frattini, Tremonti) di B. O Aspen Italia è infallibile nel reclutare le persone giuste nel momento giusto, oppure, forse, la capacità di influenzare le scelte politiche del nostro Paese gli va riconosciuta.
Non siete ancora convinti? Guardate la lista dei membri di VeDrò, il think thank di Letta che ogni anno si riunisce a Dro, in Trentino, troviamo la De Girolamo ma anche il marito piddino Francesco Boccia, il neo Ministro per l’Ambiente Andrea Orlando, ma anche Alfano e pure il nuovo sottosegretario al premier Filippo Patroni Griffi, così come il nuovo Ministro per lo sport Josefa Idem, e pure il neo Ministro per le infrastrutture e per i Trasporti Lupi. Troppe coincidenze!

FASSINO E LA DESTRA
Daniele Martinelli

Che il Pd fosse legato al Pdl come la Lega, lo avevamo capito fin dai tempi della “mescolanza” tra i Ds e la Margherita. Che oggi il Pd regali i propri elettori a B era ovvio. Il Pd ha scelto di suicidarsi e di mostrare tutte le sue vergogne senza più mistero. Dopo i D’Alema-Violante-Veltroni-Cialtroni-Renzi, nel gruppo dei morti viventi non può mancare Fassino. Durante i suoi anni di casta, ha lanciato segnali inequivocabili a B. Ha disertato il No-B day perché “lontano da Roma” e perché Bersani “non ha messo il cappello sulla manifestazione“. Però è andato alla festa della Lega di Torino a parlare con Cota. Ha difeso Craxi come “capro espiatorio“, ha invocato il governo di transizione Pdl-Pd nel 2010 sotto la furia delle inchieste di corruzione sulla P3 e gli appalti del G8. Ha difeso La Russa in tv sulla missione italiana di guerra in Afghanistan “la differenza tra chi fa la guerra e una missione di pace sta tra chi spara per primo”. Ha attaccato i NoTav definiti “squadristi ed eversivi” difendendo le imprese trivellatrici dei parenti di Lunardi. Ha definito la differenza tra Pd e Pdl “differenza non genetica”. E ora parla della “necessità di non poterci sottrarre a governare il Paese” per non andare alle urne che “ci porterebbero in una situazione peggiore di quella attuale“, in quanto “è sbagliato pensare che un’alleanza con B intacchi la nostra identità“. E’ senza pudore. Un falsino di sx prestato alla dx inciucista. C’è da chiedersi come faccia un giovane di oggi a tenere una tessera del Pd
.
L’Italia ha il record dell’evasione fiscale (180 miliardi)
(Quanti redditi minimi di sopravvivenza c’entrano? Ce ne starebbero tanti da risollevare il Paese)
Ma ora il Governo con un condannato a 4 anni per frode fiscale sistema tutto!
(Ma ovviamente la colpa è di Grillo! :-D)
E ora chissà i due compari che bella legge anticorruzione faranno!!

MENTRE IL NUOVO GOVERNO GIURA, UN UOMO A ROMA SPARA CONTRO DUE CARABINIERI
Viviana Vivarelli

Io sono una pacifista e odio la violenza, ma l’Italia ha ormai delle istituzioni che violentano la democrazia e la loro violenza richiamerà altra violenza. I media non sono da meno con una disinformazione infame infarcita di calunnie e di odio.
Per ora abbiamo avuto solo manifestazioni pacifiche, totalmente ignorate dai media di regime, e anche le migliaia di persone che si sono raccolte a Roma fuori del Parlamento aspettando Grillo sono state pacifiche ma anche di loro i media non hanno detto nemmeno una parola.
Grillo non ama la violenza ed è inutile attaccare come violenta la sua satira, che è comunque inferiore agli insulti che il Potere ha scagliato contro di lui e il Movimento. La sua opera finora è stata moderata e democratica, ed è servita a convogliare in modo pacifico e legittimo la rabbia popolare e l’odio che questa partitocrazia corrotta si sta attirando. Inutile dire che malgrado i risultati elettorali il consenso dei cittadini alla casta è sceso al 2%.
Ma per quanto costoro tireranno la corda?
La sparatoria oggi a Roma che ha ferito due carabinieri davanti a Palazzo Chigi è un segnale preoccupante. Ora per gli onorevoli passeggiare impunemente davanti ai Palazzi del Potere diventerà problematico.
Bersani ha votato “senza se senza ma” l’infame agenda Monti (B lo stesso, finché non c’è stata la condanna a 4 anni che lo ha fatto scattare in difesa di se stesso). Bersani ha detto e ridetto che avrebbe continuato l’agenda Monti senza Monti. E Napolitano è stato riconfermato perché il suo servaggio ai poteri forti aveva dato buoni frutti. Letta si vanta addirittura di far parte della Aspen e del Bilderberg e alle Finanze hanno rimesso un bocconiano. Sono tutti intenzionati a continuare la depredazione di questo Paese a favore dell’alta finanza internazionale e di fare un’altra manovra oppressiva ai danni della povera gente, fregandosene dei mille suicidi e delle mille aziende che falliscono ogni giorno.
Il loro cinismo è ripugnante e mostra un nuovo fascismo. Ed è contro costoro che dovrebbero scagliarsi gli ex partigiani, non contro Grillo che ha detto che il 25 aprile è morto.
Per la sparatoria a Roma l’hanno buttata subito sullo squilibrato mentale. E probabilmente lo sarà. Chi è tanto matto da sparacchiare contro due carabinieri così a caso? Un vero terrorista farebbe di meglio. Per quanto anche le br di segni a tiro intelligenti non ne hanno fatti mai e si sono comportate peggio degli squilibrati.
Ma ricordate la canea che si scatenò contro il caso di Milano con lo squilibrato che lanciò una statuetta del Duomo contro Berlusconi? La stampa ne prese pretesto per una campagna di attacchi in grande stile contro tutti coloro che, a gran giudizio, erano colpevoli di seminare zizzania e odio contro Berlusconi e che erano i mandati ‘morali’ dell’atto. Qui subito Alemanno ha scagliato frasi di attacco a Grillo, incolpandolo di suscitare una campagna di odio contro la politica. E ora lo sparacchiatore squilibrato produrrà una campagna simile di attacco a Grillo, colpevole ormai di tutte le nefandezze che accadono in questo Paese e su cui si riversano fiumi di accuse indecenti, perché questo, appunto, è lo stile del pessimo Potere. E tutti i regimi non democratici usano appunto la calunnia e la diffamazione per spargere quell’odio di cui incolpano le vittime.

CONTRO SCANZI CHE PARLA DI ERRORI DI GRILLO
Viviana Vivarelli

Grillo ha detto in modo chiaro che i candidati che i 5stelle avevano scelto per la Presidenza della Repubblica non erano quelli che avrebbe scelto lui.
Ma è stato rispettoso del sistema democratico e i 5stelle in Parlamento si sono limitati a riportare la volontà popolare.
E’ inutile che Scanzi scriva che l’errore è stato di non candidare subito Prodi. Prodi era all’8° posto e democrazia vuole che i seguano gli ordini di voto. Io errori non ne vedo.
Se gli elettori hanno scelto Gabanelli e Strada, il M5S doveva candidare Gabanelli e Strada e non ha perso due giorni, sbagliando, come scrive Scanzi su IFQ.
Quando i due si sono ritirati, è passato al 3°: Rodotà, che era uno di sx, sempre stato di sx, e che aveva pure parlato male del M5S. Ma questa è la democrazia: seguire la volontà di chi vota.
Perché non si chiede piuttosto al Pd perché lo hanno rifiutato?
Era troppo onesto? Non avrebbe mai fatto un governo colluso con B?
Avrebbe rovinato i loro sporchi giochi di potere?
Non dimentichiamoci che è stato Napolitano che ci ha scippato le elezioni un anno e mezzo fa chiamando l’orrendo Governo Monti, e che è sempre Napolitano oggi che accetta di succedere a se stesso e mette su l’orrendo governo Letta che continua l’azione predatrice del nostro Paese a servizio delle banche e dei sistemi finanziari, fregandosene delle sofferenze del popolo italiano. E’ colpa di Grillo tutto questo? Solo uno sciocco potrebbe crederlo.

MANCANO I SOLDI PER LA CASSA INTEGRAZIONE
Viviana Vivarelli

Stanno per finire i soldi delle Regioni per la cassa integrazione. Tra poco mezzo milione di Italiani ne sarà privo. Manca un miliardo e la Fornero dice che manca anche di più. Ma nulla è stato fatto contro la barbara decisione del Ministro della Difesa Generale Di Paola di destinare 45 miliardi alle spesa in armi, di cui 20 ai cacciabombardieri difettosi F35 che sono già stati stornati dagli altri Paesi compratori. La povera Grecia ha dovuto tagliare di tutto gettando in grave miseria la popolazione ma non le hanno permesso di tagliare 7 miliardi di spese in armi commissionate in Germania. Per noi è lo stesso. A gennaio Di Paola ha voluto comprare per forza 2 inutili sommergibili dal costo di 2 miliardi, e ora ci dicono che mancano soldi per la cassa integrazione.
Perché l’Italia deve avere più soldati di Germania e Inghilterra? Perché l’anno scorso abbiamo pagato 13 miliardi per gli Eurofighter e altri 9 per la Marina? Perché nel 2012 abbiamo speso 21 miliardi per la Difesa? E ora sono di più? Come mai Obama taglia la Difesa per 45 miliardi e la Merkel già nel 2101 la tagliò per 10 miliardi ma noi facciamo tagli ridicoli di pochi milioni? Per tenere 3000 soldati nell’inutile e fallita guerra afgana l’Italia ha speso 4 miliardi. In Afghanistan sono morti 300 soldati solo della coalizione, ma quanti sono stati i morti civili?
Il M5S alla Camera ha presentato una mozione per ritirare questi nostri soldati. Ma tutti fanno finta di niente, eppure Di Paola parlò candidamente in Parlamento delle bombe che sganciavamo, altro che missione di pace!!? La guerra afgana dura da 11 anni ed è persa. Perché questi soldi non li investiamo nella ripresa del Paese? Perché il Pd fa finta di non sentire e ogni volta che si rinnovano le missioni ‘ di guerra’ all’estero, vota SI’ entusiasticamente?

FERDINANDO IMPOSIMATO

Sarebbe stata una delle scelte migliori per la Presidenza dello Stato. Tra l’altro è un magistrato che si pone molto favorevolmente nei confronti del M5S. Ma soffre del fatto di essere poco conosciuto.
Grande giudice che si è occupato di lotta alla mafia ed è stato giudice istruttore dei più importanti processi per terrorismo, come il rapimento di Moro o l’attentato a papa Giovanni Paolo II o l’omicidio di Bachelet. Si occupa della difesa dei diritti umani. Ha istruito il processo a Sindona e alla banda della Magliana connessa ad alti prelati. Più volte minacciato di morte della mafia, è stato consulente legale dell’Onu nella lotta al narcotraffico. Ha lavorato con Falcone. E’ stato eletto al Senato come indipendente di sx e ha lavorato nella commissione antimafia: ha presentato disegni di legge sulla riforma dei servizi segreti, sugli appalti pubblici, sui trapianti, sui sequestri di persona, sui pentiti, sul terrorismo, sulla dissociazione. È stato presidente della Cassazione. Si occupa del recupero dei tossicodipendenti e dei detenuti. E’stato premiato come ‘Giudice Coraggio’ col premio dedicato a Carlo Alberto Dalla Chiesa per avere proseguito le sue battaglie al servizio della giustizia nonostante le minacce ricevute e l’assassinio del fratello.
Nel 1985 il Times di Londra gli dedica una intera pagina definendolo ‘lo scudisciatore della mafia’. Un libro dell’ONU lo sceglie, nell’anno della gioventù, come “Il Simbolo della Giustizia”. Ovvio che a B non sarebbe piaciuto. Ma al Pd neppure?
.
CITAZIONI DI FERDINANDO IMPOSIMATO

C’è il Bilderberg dietro alla strategia della tensione
.
Ho trovato un documento che mi ha lasciato sgomento, dove quando si parla di stragi si parla anche del gruppo Bilderberg. Un documento in possesso di un terrorista di Ordine Nuovo, Ventura. Io credo a questo documento. Ho fatto delle verifiche e posso dire che dietro la strategia della tensione e alle stragi c’è anche il gruppo Bilderberg, una specie di Grande Fratello che sta sopra, manovra, si serve di terroristi neri e massoni”.
.
Falcone e Borsellino sono morti anche perché hanno scoperto chi manovrava gli appalti su grandi infrastrutture, tra cui la Tav. Io li conoscevo e avevano scoperto che negli appalti pubblici c’erano la mafia e alcune grandi imprese del nord, anche sulla Tav, una delle grandi opere che ha visto mazzette divise tra mafiosi e criminali”.

Berlusconi è assolutamente ineleggibile come recita chiaramente la legge del ’57. Il Cavaliere, lo dice una sentenza di condanna, è un delinquente abituale.”

Il conflitto d’interesse è la situazione apparentemente “legale” in cui viene a trovarsi un governante, un amministratore, un banchiere, un politico o un giudice, che anziché fare l’interesse pubblico nella sua attività istituzionale, cura il suo interesse privato o quello di amici e prestanomi.”
.
Anche se a Pomigliano ci fosse stato un plebiscito di sì, l’accordo sarebbe stato illegittimo per contrasto Con più articoli della Costituzione. Esistono i diritti inviolabili dell’uomo, che non sono disponibili, neanche con il consenso dei lavoratori. Tra essi, è il diritto al lavoro, con tutte le garanzie che lo riguardano e lo tutelano.
E’ bene ricordare che la Costituzione pone al 1° posto, nella gerarchia dei valori, non lo Stato o l’impresa privata, ma la persona umana e il lavoro, e rifiuta qualsiasi concezione utilitaristica del lavoro. A questo riguardo l’art. 41 della Costituzione, che la maggioranza vorrebbe cambiare sciaguratamente, afferma che “l’iniziativa economica privata è libera ma non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana del lavoratore”. La pretesa di esigere un lavoro, che vada oltre i limiti della dignità e della sicurezza della persona, si pone contro la Costituzione. Il diritto al lavoro è il pilastro della democrazia. Ma il lavoro non può essere trattato come merce di scambio, soggetta alla legge della domanda e della offerta. E’ assurdo equiparare il lavoro, come fa la Fiat chiamando in causa i polacchi, alle patate o ai fagioli, i cui prezzi aumentano o diminuiscono a seconda della quantità offerta; se, in una situazione di crisi occupazionale, come quella attuale, vi è una offerta enorme di lavoro e una domanda che si riduce, la risposta non può essere la riduzione delle retribuzioni, come avviene nella compravendita delle patate o degli altri prodotti. O il ricorso a lavoratori disposti a lavorare oltre i limiti consentiti. La risposta deve essere una riduzione del lavoro e una sua redistribuzione tra il maggior numero di lavoratori, guardando all’esempio di Francia e Germania, dove vige una giornata lavorativa di 35 ore, e la competitività è assicurata lo stesso.
Il lavoro è la risorsa più grande del nostro popolo e la sua tutela interessa tutti. Compito della Repubblica è non solo di promuovere le condizioni per rendere effettivo questo diritto ma di fare in modo che ogni lavoratore abbia una retribuzione che lo liberi dal bisogno e gli consenta di dedicarsi al proprio miglioramento
spirituale per esercitare in modo responsabile i propri diritti politici.
Il precariato, i salari di fame e le sanzioni disciplinari, previste nel contratto aziendale della Fiat, sono una lesione intollerabile della dignità dei lavoratori e della loro libertà. Essi hanno diritto allo sciopero, se sono in pericolo sicurezza e libertà, e a mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità, vecchiaia, e disoccupazione involontaria. Si tratta di diritti indisponibili. Chi oggi dice sì, per costrizione o bisogno di sopravvivenza, domani può rivolgersi al giudice per reclamare la lesione dei suoi diritti.
E non può certo dirsi, come insinua la Fiat, che i lavoratori italiani operino in condizioni di comodo e di disimpegno, se teniamo presenti i numerosi casi di morti bianche all’ordine del giorno…Le morti sul lavoro sono una piaga sociale dovuta allo stress da superlavoro e alla mancanza di quelle condizioni di sicurezza che gli imprenditori dovrebbero osservare e che invece, per ridurre i costi, trascurano. La sicurezza del lavoro in Italia è la più drammatica di tutta l’Europa. In Italia si sono verificati circa un milione di infortuni sul lavoro nel 2003, e 5 milioni negli ultimi 5 anni. Una morte sul lavoro, ogni 4 in Europa, avviene in Italia. E questo è un primato che dovrebbe farci vergognare!

IL PD E’ RICATTABILE? (scritto prima del patto infame)
Paolo Flores d’Arcais e Barbara Spinelli (sunto)

C’è qualcosa che non riusciamo a capire. Estromettere B dalla vita politica e dal potere (compreso il suo monopolio sulla televisione) non solo sarebbe sacrosanto secondo tutti i canoni delle democrazie ma sarebbe anche un vantaggio non da poco per il csx. Ora, se non lo volete proprio fare, perché tanta assurdità? Il masochismo in campo politico è un controsenso. Nessuna forza politica ama danneggiarsi. Come si spiega allora quello che avete fatto? (e anche il rifiuto dell’onesto Rodotà che l’inciucio non lo avrebbe fatto mai) L’unica spiegazione logica è che una parte del gruppo dirigente Pd sia ricattabile. Giuliano Ferrara spiegò a un allibito Piercamillo Davigo che la prima dote di un politico è l’essere ricattabile “ perché un politico non ricattabile non è affidabile”!
Pd e Sel hanno solo da guadagnare dalla estromissione di B dalla politica: l’Italia, la sua democrazia, la convivenza civile, la considerazione del nostro Paese in Europa e nel mondo ne trarrebbero un impareggiabile giovamento, e del resto in nessuna democrazia liberale sarebbe mai stata tollerata la presenza in politica di chi sommasse il potere mediatico di un Murdoch a quello economico di un emiro.
Perciò, se il Pd e Sel non operano sollecitamente per dichiarare B ineleggibile (come ha chiesto il M5S), se non scelgono un Presidente della Repubblica che rifiuti di sottomettersi a B cdovranno spiegare ai loro elettori perché mai preferiscano un comportamento scellerato secondo i parametri di una democrazia liberale e masochista fino al suicidio.

RIDIAMARO :- )

Dal web:

“Quel “lussurioso” di Berlusconi su butta da un Letta all’altro” .
.
Il neo premier Enrico Letta annuncia: “la mia priorità sarà il lavoro per i giovani”. Quelli con zii influenti.
.
Pd, oggi saranno nominati due reggenti. Praticamente un sospensorio
.
Il Pd è così autolesionista che tiene il sale e lo zucchero in due contenitori uguali.
.
E’ brutto ritrovarmi a sperare che nel nostro parlamento lo strumento politico più utile diventi l’ictus?
.
Bersani ha raggiunto il quorum, eletto Perdente della Repubblica.
.
Buongiorno, qualcuno sa se c’è ancora il Pd?
.
Nel caso chiedere ad Arcore o a Palazzo Grazioli.
.
A questo punto, per recuperare un minimo di dignità, a Bersani converrebbe confessare di essere l’attentatore di Boston.
.
Quirinale, il Pd compatto sul nome da proporre per dividersi.
.
Non moriremo democristiani. Moriremo bocconiani.
.
Carfagna: “Il presidente deve avere prestigio nazionale, credibilità internazionale, capacità di unire.” E di firmare la grazia a Berlusconi.
.
Sinistra inutile. Dialogo solo con partiti ambidestri.
.
Motivare evasori, istituire Miss Equitalia
.
Finito effetto Concordia, nuovo boom delle vacanze in crociera. Tornano a bordo, cazzo!
.
Gli attivisti grillini dovranno ripetere la scelta del candidato al Quirinale. Finché non lo indovinano.
.
Colle, Bersani offrirà una rosa di nomi. Berlusconi invece la solita parure.
.
Bersani incontrerà Berlusconi. Forse si libera un posto da maggiordomo.
.
Occupare Camera. Se non basta, bloccare accesso bagno.
.
Ruby legge un comunicato e non risponde alle domande dei giornalisti. Allora è la nipote di Crimi!
.
È un bel periodo per l’Italia: i paesi del nord ci sfottono per il maltempo, e quelli del sud ci sbeffeggiano per il governo.
.
Un gruppo di poliziotti manifesta sotto casa di Aldrovandi. Ora ci manca solo che un gruppo di nazisti manifesti davanti ad Auschwitz.
.
Povero Battiato, una volta tanto che dice una cosa comprensibile a tutti lo sgridano pure!
.
Berlusconi cita Gandhi. Adesso i marò sono davvero fottuti.
.
Berlusconi: “Sono preoccupato, la situazione grave”. Stanno finendo le scuse per bloccare i processi dove potrebbe essere condannato.
.
Alfano contro Lucia Annunziata: “Non si insulta chi ha preso tanti voti dagli italiani”. Concordo, insultiamo loro.
.
Renzi: “In un paese normale, ci sarebbe stato un accordo Pd-Pdl”. Eccone un altro con l’uveite.
.
http://masadaweb.org

Related Tags:
Previous Topic:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

CORSO. LEGGERE L’UOMO

LEGGERE L’UOMO Se siete di Bologna può interessarvi un CORSO IN 7 LEZIONI IN 7 GIOVEDI’- A PARTIRE DAL 19 [Read More]

I migranti dal mare e gli anziani italiani emigrati in un documentario

Vedi il trailer: https://vimeo.com/140032609 Tra Performance art e cinema del reale, “(A)mare Conchiglie” è  [Read More]

Anziani, erranti, lucciole e migranti come conchiglie alla Biennale di Anzio e Nettuno: è la nuova performance di Kyrahm e Julius Kaiser

Il 13 giugno 2015, poco prima del tramonto (ore 18) sulla spiaggia di Forte Sangallo, per la Biennale di Anzio e [Read More]

Una performance estrema contro la tortura diventa un documentario

Sabato 18 aprile verrà presentato a Teramo il documentario working progress “Dentro/Fuori” di Kyrahm e [Read More]

SE LE REGOLE LE FANNO I LADRI

MASADA n° 1540 13-6-2014 Renzi vuole una legge che annulli le pene fino a 5 anni – In Italia il bicchiere non solo [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 10 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano