WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Thursday August 24th 2017

LA SCROFA

Da tempo ormai la scrofa non dava cenni d’impulsi in amore
paziente il padrone passato da rassegnazione a tenuo clamore
pensava in vendetta felice donarla ad affilati coltelli
rimettendo al lucrare d’azienda sofferente mancanti tasselli
ma con stupore un gelido mattino vide la bestia infuocata
strofinarsi ansimante,sudata, arrossata a una palizzata
-Subito con ausilio di moglie la caricò sopra un ape piaggio
e veloce corse al maschio d’accomodo al vicino villaggio
-A copulazione avvenuta chiese al gestore di monta
come a breve poter constatare con avvisaglie se incinta
e questi diede due collaudati indizi comportamentali
mettere la scrofa alla scelta tra buoni legumi e cereali,
se divorava i primi era incinta altrimenti ripetere l’accoppiamento
e magari a più prove fino ad ambito premio di concepimento
-Dopo una settimana mise in atto ansioso con scrupolo le direttive
triste l’epilogo portò a sgomento e ad allucinanti invettive,
intatti i fagioli,nessuna traccia d’orzo,di grano
-Seguirono altri viaggi e la speranza moriva man mano,
in ultimo disperato tentativo,lasciò la porcella in cortile
entrò in casa a bere del vino per calmare irritata bile
poi pregò la consorte di andare ad apprendere ultimo verdetto
e quando la donna tornò,rossa in viso col discorso interdetto
poi riprese fiato,asservì parole e tremanti le mani indice a dita,
aveva mangiato entrambe le portate e smaniosa sul tre ruote salita
-Oh! porco d’un cane,porla simbolo d’eccessi libidinosi non è fasullo
disse l’uomo e solo io a non tenerne conto,come gran citrullo
—————————————————————–
Da:Avanguardie Irriverenti (Racconti D’osteria)
www.santhers.com

  • Unique Post
Previous Topic:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DIRCEU JOSE’ GUIMARAES

Ballava il valzer col pallone poi fulmineo passava al tango guardava la porta e violento col sinistro lo calciava a [Read More]

SUBBUGLI DI PACE

Il cielo,pattumiera di sogni le stelle i netturbini in livrea e la luna la loro ditta appaltatrice Unique Post [Read More]

CIELO ROVENTE

Faceva così caldo che il diavolo s’affacciò da un vulcano disse è meglio sotto e se ne ritornò agli inferi [Read More]

CALURA DI GIUGNO

Il caldo arrostisce le cicale qualcuna emette canto d’aiuto e disturba il sonno degli alberi col fogliame [Read More]

VENTO IMPARZIALE

Il vento mischia le carte illude di cambiare destini ma vortica solo il dolore Unique Post [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 7 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano