WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Friday November 24th 2017

IL PANTEOLOGO

Molise
tal nome gridato in enfasi
da viaggiatore
a ogni orecchio giunse
nefasto sparo d’ereditata cartuccia
e un asino si gettò al dirupo,
un cane imbracciò il fucile
e fece secco il padrone,
una volpe impattò sferragliante macchina,
morente si pentì era una Fiat

Un panteologo sussurrò
più che Regione
è gigantesca impronta luciferina
ove si sono adattati zecche e pecore
e uomini arano femminili ventri
per riprodursi clonati
e sguinzagliare emigranti
prole al mondo

Fanghiglie e ammucchiate pietre
abbracciano sciancate antenne
trespoli di solitudini
vedette a miserie e occulti sprechi
e al lancio di tozzo politico
pesci all’esca,boccheggiano
sognando padelle d’oro

Qui croci finte a Dio
adoperate a segnalarsi al tempo,
l’uomo ripose il taccuino
contento di terrena prova
d’un Dantesco regno
….l’inferno……….
———————————
Da:Destini E Presagi
www.sanhers.com

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbero interessarti anche:

Related Tags:
Previous Topic:
Next Topic:

One Comment for “IL PANTEOLOGO”

  • michael-santhers says:

    C’è qualcuno in Italia che sa cosa stia succedendo da molti anni nel Molise? È la regione italiana con meno abitanti (320mila, secondo le ultime stime), nello stesso tempo il “Regno del Molise” – come lo chiama Vinicio D’Ambrosio, autore del bestseller locale uscito l’anno scorso e ormai alla quarta edizione (Il Chiostro, pag. 510, euro 18) – ha il più alto numero a livello nazionale di dipendenti della Regione: 2,79 ogni mille abitanti contro lo 0,39 in Lombardia, lo 0,59 del Veneto, lo 0,64 del Lazio e dell’Emilia Romagna. L’organico molisano prevede 981 dipendenti. Oltre 300 sono responsabili di ufficio. Spropositato il numero dei dirigenti: un centinaio più sei direttori generali. La Lombardia impiega tre dirigenti ogni 100 mila abitanti, il Molise 27. Tutto questo determina un costo di funzionamento di 171 euro l’anno per abitante, il doppio quasi dei 93 euro registrati nella media delle regioni a statuto ordinario e complessivamente 55 milioni di euro iscritti a bilancio.

    REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONEAl Molise spetta la maglia nera, con 31,48 cause aperte ogni 100 mila abitanti, mentre il Veneto è la regione più virtuosa con 0,88 giudizi rimasti ancora in piedi al 31 dicembre del 2009. Gli esperti della Cgia hanno così delineato la “mappa del malaffare” che mina l’amministrazione pubblica. Nel numero di giudizi aperti dopo il Molise si trova la Sicilia, con 23,2 cause rimanenti ogni 100 mila abitanti, la Basilicata (16,09), la Calabria (13,29), la Campania (13,28) e la Sardegna (9, 22). Dopo il Veneto, tra le regioni meno interessate da questo fenomeno, ci sono Emilia Romagna (0,97 ogni 100.000 abitanti), Lombardia (1,06), Piemonte (1,20), Liguria (1,80) e Friuli Venezia Giulia (2,36). La classifica rimane pressoché invariata anche quando si tratta di analizzare le cause sorte nel 2009. «Specie sul fronte delle consulenze, – commenta la Cgia di Mestre – ci si trova di fronte ad una vera e propria emergenza. Non si tratta di fatti episodici o di incapacità di gestione, bensì di una vera e propria patologia».


Leave a Comment

Della stessa categoria

PASSERA PASSERA’

Boccheggiante in entusiasmo d’apertura d’ali ai primi caldi dei dì di primavera,oh! tu vanitosa illibata [Read More]

DICEMBRE

Cover di stelle replicano cieli bassi elettrizzano desideri retroattivi all’ennesimo rimando Unique Post [Read More]

ANONIMA SERA

Il domani un giornale già letto il presente sbadigli che giocano a scacchi Unique Post [Read More]

TRAME DOPO LA TEMPESTA

Si scongelano le trame s’involano i respiri pipistrelli appesi sotto l’arcobaleno gobba del diavolo ad [Read More]

PIOGGIA BATTENTE

Illuminata dai fari la pioggia battente, pepite rimbalzante al cumulo di ladri frettolosi e veloci le macchine al [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 7 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano