WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Monday April 23rd 2018

MASADA n. 710. 29-5-2008. Il correntone

Sara Paglini
 
Per favore…
qualcuno mi illumini
sul fatto che in Italia
esistono
Mafia
Camorra
Ndrangheta
e qualcuno dice anche
… il sindaco di quel paese e’ cammorrista…
e poi
nessuno fa niente?
Qualcuno mi spieghi
come mai
ci sono intere ”famiglie”
affiliate
e sono ancora tutte la’?
Qualcuno mi spieghi
perche’ non si possono applicare
sistemi elementari
di civile convivenza
come per esempio l’uso di
tecnologie pulite???
Per favore,
qualcuno mi dica
come mai
in questi ultimi
15 anni
i guadagni dei dirigenti e dei politici
e’ salito in modo vertiginoso
in perfetta
controtendenza
coi salari dei lavoratori?
Per favore,
qualcuno mi illumini
perche’ oggi
se hai i soldi puoi comprarti
tutto, ma proprio tutto
compreso
anime e voti elettorali
e se non hai una lira
ti schiacciano come una formica

..
La sinistra qui giacque
Viviana
 
Due frasi emblematiche di Violante dimostrarono inequivocabilmente che la sx era morta da tempo:
"I caduti della Resistenza equivalgono a quelli di Salo’", fu la prima.
"Ma come, Silvio, ti abbiamo dato anche le televisioni…!" fu l seconda.
E ora Veltroni piamente, serenamente, "consente" "firma" "incontra"…
Abbiamo visto benissimo che, pur di contrastare il csx, Berlusconi arrivo’ a votare "contro" il finanziamento della missione afgana!
E ora siamo al CORRENTONE, che poi correntone per modo di dire, visto che uno e’ il boss assoluto che decreta senza nemmeno sentire il suo governo, e l’altro conta come un TAPPETINO!
Ferrero rileva giustamente: “L’obiettivo di Pd e Pdl  e’ far fuori la sinstra ad ogni livello di rappresentanza istituzionale”
”Veltroni vuole abolire la sx in modo da poter fare tutti gli “ inciuci” che crede e desidera Berlusconi, senza che la sx possa criticarlo ed essere un’alternativa politica ed elettorale.” "Contro questa prospettiva di ridurre drasticamente la democrazia, nel nostro paese, alla scelta tra due partiti che cinguettano tra loro, abolendo in modo bipartisan ma definitivo la sx, ci sara’ il massimo di mobilitazione. Perche’ non accetteremo mai un atto deliberato di killeraggio politico”. Si’, ma per fare una lotta ci vogliono i lottatori.
Non e’ un caso-scrive Dazebao-che “Europa” il quotidiano con pochi lettori ma rappresentativo dell’ala moderatissima del Pd di Marini e Fioroni, scrive: “Da adesso il partito di Veltroni e’ piu’ chiaramente un alleato, un atteggiamento ben diverso da quello di Ferrero e Diliberto che immaginano la costruzione di un soggetto neocomunista dichiaratamente ostile al Pd”. ma la immaginano ancora o il progetto e’ morto?
Sempre Europa riporta una battuta di Vincenzo Vita, neo senatore del Pd: “ Stiamo rifacendo il CORRENTONE!”
Era ora che Ferrero o qualcun altro di Rc si svegliasse. Mi pare che finora quelli della sx estrema  hanno votato di tutto, anche la guerra in Afghanistan "per fedelta’ a Prodi". A cosa ha portato questa fedelta’ a Prodi? O perdevano il governo o perdevano gli elettori, ma perdendo gli elettori avrebbero perso la possibilita’ di fare qualsiasi altro governo. Tanto valeva battersi per onore e non per attaccamento a Prodi! Ci avrebbero fatto una figura migliore. Ma votare persino l’indulto al voto mafioso o una pessima riforma delle pensioni!? Come hanno fatto a cadere tanto in basso?
..
Una manciata di News e Informazioni dall’Italia e dal mondo
Doriana Goracci

All’Universita’ La Sapienza, confermati tre arresti, gli altri tre rimessi in liberta’ per "risse" e aggressioni a  Collettivi di sinistra da parte di Forza Nuova, gli altri sono in assemblea a Lettere.

Il bilancio provvisorio di una giornata caratterizzata da cortei degli studenti cileni contro la riforma della Scuola superiore e dell’Universita’con incidenti a Santiago e in altre citta’ e dall’intervento degli agenti per sgomberare tre istituti occupati a Antofagasta, nel nord, e’ di almeno 347 arresti.   
Sono 120 le persone arrestate nella capitale, con almeno un manifestante finito in ospedale; e 227 studenti portati via coi cellulari dalle scuole che avevano occupato a Antofagasta.
Un’abitazione e’ stata fatta esplodere stamani, all’alba, a Rosolina (Rovigo), dopo essere stata saturata di gas da un uomo, Carlo Roiter di  54 anni, che e’ rimasto ferito in maniera molto grave, per il suo tentativo di suicidio.
Un attentatore suicida a bordo di un’auto bomba si e’ lanciato  contro un convoglio di soldati stranieri, stamane a Kabul, ha causato la morte di tre civili afgani, uno dei quali sarebbe un bambino. L’attacco era diretto contro un convoglio di soldati stranieri, due Suv blindati che trasportavano militari verso alcune basi, sulla strada di Jalalabad.
"L’Italia, in uno spirito di solidarieta’ politica alleata, ha avviato una riflessione in vista di una possibile revisione delle modalita’ operative d’impiego dei propri militari impegnati nella missione Isaf" in Afghanistan. Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi incontrando a Roma il primo ministro canadese Stephen Harper. Berlusconi ha annunciato che "una decisione dovrebbe essere adottata entro il mese di giugno".

Si e’ rotto il bagno della stazione spaziale l’equipaggio, che viaggia in un’orbita a circa 350 chilometri di distanza dalla terra, si sta organizzando con sistemi alternativi: la Nasa ha suggerito di adottare un sistema di emergenza nel bagno rotto, sacchetti collegati alla parte ancora funzionante della toilette spaziale.

Petardi legati a tre bombole di gas da campeggio sono stati lanciati, ieri sera contro il presidio delle forze dell’ordine presente a Chiaiano, alla periferia di Napoli, per giorni terreno di proteste e scontri contro la decisione di realizzare una discarica.
 
Trovata l’intesa con l’Ombra sulla vicenda delle norme in materia televisive inserite dal governo nel decreto sugli ‘Obblighi comunitari’ : un ‘compromesso’ con l’opposizione. Resta il fatto che comunque anche senza questa norma non e’ in discussione la possibilita’ per Rete4 di continuare a trasmettere in analogico, come previsto dall’articolo 28 del Testo unico della radiotelevisione.
Da tutti gli "Amici", onda di sdegno per l’aggressione, stavolta "certa" di  xenofobia,  al ballerino televisivo di origine albanese Kledi Kadiu,  nella sua scuola di ballo. Mentre stava facendo il  discorso di fine anno ai genitori degli allievi, tre persone sconosciute registravano con telecamere e poi sono scappate  mentre uno gli ha stretto una mano al collo sbattendolo sul tavolo della direzione e rivolgendogli frasi sulla sua origine albanese del tipo ‘Albanese di m…Ora ti rispedisco a Tirana".

I Paesi partecipanti a una conferenza internazionale apertasi il 19 maggio a Dublino hanno concordato il testo di una bozza di convenzione per la messa al bando delle bombe e delle munizioni a grappolo. Alla Conferenza di Dublino hanno partecipato 109 paesi ma non Stati Uniti, Cina, Russia, India, Pakistan e Israele, ossia i maggiori produttori mondiali di questo tipo di armamenti.

Trova plausi in Vaticano la scelta del governo Berlusconi di tornare al nucleare. Il cardinale Renato Raffaele Martino, presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, dichiara “l’Italia compra a caro prezzo l’energia elettrica prodotta con centrali nucleari dai Paesi confinanti con il nostro. Vanno poi superati quei timori nei confronti delle centrali atomiche originati dal disastro di Chernobyl e alla base del referendum del 1987”, alla luce delle “nuove e molteplici ragioni” di oggi. 
Ribadito anche la necessita’ di destinare allo sviluppo le crescenti spese per gli armamenti: “Va promosso lo sviluppo dei popoli”.
Benzina e gasolio toccano un nuovo record e sfondano anche quota 1,52 euro al litro. I prezzi "consigliati" dalle compagnie ai gestori negli impianti Shell e Tamoil, sono  a quota 1,527 euro al litro, nuovo picco storico per entrambi i carburanti.
La Fifa ha deciso oggi a Sydney di sospendere il divieto all’Iraq di partecipare alle competizioni internazionali per un anno. La sospensione e’ "condizionale e provvisoria". L’Iraq quindi, gioca.

La Commissione europea ha approvato, oggi a Bruxelles, una proposta di regolamento in base alla quale cadra’ il divieto di importazione del pollo Usa trattato con antimicrobici finora proibiti nell’Ue (alcuni dei quali di composizione simile alla varechina). Il regolamento, che dovra’ essere approvato dai rappresentanti dei Ventisette in seno al Comitato Ue per la catena alimentare, prevede che lo stesso trattamento antimicrobico possa essere applicato anche dai produttori comunitari (che finora potevano lavare le carcasse dei polli macellati solo con acqua potabile). Il pollo cosi’ trattato, comunque, dovra’ portare in etichetta un’indicazione che informi il consumatore.

Continua la Politica che da’ qualcosa ai consumatori, sicurezza compresa, a chi gia’ ce l’ha o almeno spera di averla.

E i polli sciacquati ben bene, diventano al cloro, galline comprese che fanno sempre Buon Brodo anche se, svarecchinate.
La metamorfosi
Ace Gentile
 
C’e’ stata “La metamorfosi”: Berlusconi, Dell’Utri Schifani sono diventati d’un tratto altre persone, i loro trascorsi sono azzerati.
E’ il risultato del lavoro dei media. La colpa di Travaglio e’ quella di fare informazione e avere la memoria intatta. Lui si fa domande addirittura banali, tipo: “Perche’ un politico con un passato di vicinanza con la mafia e’ presidente del Senato?” Gia’ troviamo normale Fini che, nella sua nuova veste, ha giustificato gli attacchi a Di Pietro dicendo: “…dipende da quel che dici”!! Quando saremo costretti ad uscire dai centri commerciali e a dare le dimissioni dall’unico ruolo assegnatoci a vita: quello di "cliente", quando non potremo piu’ soddisfare con gli acquisti il nostro bisogno di senso, quando, grazie alla diminuzione di confort e “piacere”, la nostra inerzia nei confronti della sopraffazione andra’ scemando, allora riacquisteremo un po’ di capacita’ critica, torneremo a saper individuare il nostro vero nemico. Fino ad allora tenteremo in tutti i modi e contro ogni logica, aiutati dai media, di dimenticare.
Il 6 giugno Berlusconi e il Papa si incontreranno in un clima di perfetta normalita’. Fuori, i traditi dalla chiesa, i traditi dalla laicita’, i traditi dalla politica, i traditi dalla cultura, prostrati elemosinano un po’ di speranza. Per ottenerla il pizzo che stiamo pagando questa volta si chiama "memoria"
..
Il papa abbraccia il nuovo Governo
 
"Avvertiamo con particolare gioia i segnali di un clima nuovo, piu’ fiducioso e piu’ costruttivo. Esso e’ legato al profilarsi di rapporti piu’ sereni tra le forze politiche e le istituzioni, in virtu’ di una percezione piu’ viva delle responsabilita’ comuni per il futuro della Nazione". Papa Benedetto XVI commenta cosi’ la situazione politica italiana dopo le elezioni dello scorso aprile. Lo fa parlando alla 58esimo assemblea della Cei e in attesa di ricevere il 6 giugno Silvio Berlusconi.
"E’ diffuso il desiderio di riprendere il cammino, di affrontare e risolvere insieme almeno i problemi piu’ urgenti e piu’ gravi, di dare avvio a una nuova stagione di crescita economica ma anche civile e morale". Ma non bisogna perdere tempo e cogliere risultati positivi. Prima che "se non ci fossero risultati concreti" il cima muti.
"Evidentemente" questo clima che "rappresenta gia’ di per se’ una risorsa preziosa, che e’ compito di ciascuno, secondo il proprio ruolo e le proprie responsabilita’, salvaguardare e rafforzare", ha spiegato, "potrebbe presto svanire, se non trovasse riscontro in qualche risultato concreto". "Come Vescovi – ha concluso – non possiamo non dare il nostro specifico contributo affinche’ l’Italia conosca una stagione di progresso e di concordia, mettendo a frutto quelle energie e quegli impulsi che scaturiscono dalla sua grande storia cristiana". Chiede piu’ sostegno dello Stato alle scuole cattoliche e la lotta al relativismo.
 
(Un altro po’ e vomito sulla tastiera)
..
Balconi
Roberto Mossi
 
La contentezza del papa sul "nuovo" clima politico…
Gia’, il papa, nu pocu invidioso, sogna una piazza con il saluto romano, differente balcone, stessa stoltaggine.
..
Giornalisti-giornalai
Flavio
 
Non mi stanchero’ mai di dirlo, i giornalisti-giornalai sono quelli che realmente stabiliscono i destini della politica, non credo che rispondano supinamente ai diktat di questo o quel partito politico, piuttosto che creino il contesto, indirizzino l’azione politica di quelle machiette che sono i nostri politici, (quelli si’!! sensibili e mutevoli ad ogni piu’ piccolo cambio dell’indice di gradimento). Sono loro che individuano i temi e l’agora’ nel quale si deve tenere il dibattito politico, e sono sempre loro che indicano cosa vogliono i cittadini, inducendo in questi ultimi bisogni tratti dalle loro notizie.
Il giornalaio e’ uno che si realizza nell’ambiente che lui stesso ha creato cosi’ come quelli di cui parla, i politici, e con questi ultimi ha un rapporto doppio, da un lato e’ il creatore delle loro fortune e dall’altro ha un rapporto di sudditanza sono il suo pane quotidiano.Non mi spiego perche’ Bertolaso non e’ giudicato come Bassolino dai nostri mezzi d’informazione. Ma come? Emergono intercettazioni che ci dicono che durante il suo periodo di commissario alla munnezza della Campania, tutti quelli che gli giravano intorno, compreso la sua vice, intrallazzavano e manovravano per coprire incredibili magagne, e non viene fatto un paragone con Bassolino? Non voglio entrare nel merito di un loro personale coinvolgimento, ma entrambi erano i capi, quelli che si devono assumere la responsabilita’ politica e morale della loro squadra…stanno li’ per questo, e per questo vengono pagati profumatamente.
Nessuna voce fuori dal coro, nessuno dice che il provvedimento “duro”,”deciso”, “militaresco” il primo del consiglio dei ministri, organizzato come se fosse il festival di S.Remo, che doveva avere un effetto mediatico, e’ stato un flop perche’ hanno messo a capo di un organismo, un idiota che ha GIA’ dato in quanto a incompetenza! Bah! ma perche’ la Svezia non ci invade? Andrei a sventolare bandierine svedesi vestito da vichingo al passaggio dei loro carrarmati…
……………………………………………………………………………………………
Ridiamaro : -)
 
Italiett
Roberto Mossi
 
che schifo di italiett,
tutto vip e spettugulezz
..
Re Artu’ a Napule
Carmine
 
Ci fu il primo consiglio dei ministri a Napoli. Calarono tutti i cavalieri della tavola rotonda, re Artu’, Lancillotto, e vari cavalieri teutonici provenienti dalla leggendaria padania. Sebbene il tempo non fosse clemente il percorso reale fu comunque illuminato dal sole, la spazzatura spari’ e dove non spari’…fiori’.
Alloggiarono tutti in regge sfarzose da 3000 euro a notte, 1000 uomini per garantire la sicurezza regale. Ma non badammo a spese, per i nostri eroi, li accogliemmo al grido "santo subito", se avesse risolto il problema della munnezza.
Ci informarono che questo rito lo avrebbero ripetuto ogni settimana finche’ non fosse risolto il problema.
Considerando che cio’ non e’ avvenuto, devo dedurre che il problema e’ risolto, infatti pensano gia’ ad altre cose (nucleare, rete4, ponte).
Se e’ risolto, allora, qualcuno per caso sa dirmi se e’ pure iniziato il processo di "beatificazione" del mafiovalorizzatore di Arcore?
..
Tornano le case chiuse
Roberto Mossi
 
La Santanche’ pensi che dirigera’ la casa dei trans? tanto tra lei ed una trans non c’e’ tanta differenza e, se ci fosse, va a favore della trans, sicuramente
..
Definizioni
Roberto Mossi
 
Vespa: l’ano mediatico
..
Europa Europa
Fernando
 
Sarebbe interessante capire come hanno risolto il problema dello smaltimento rifiuti tossico-nocivi industriali le 22.000 aziende italiane (quasi tutte del nord) che si sono trasferite in Romania.
Se vi fate un giro nella periferia di Bucarest, forcella al confronto sembra Miami Beach.
Ora vogliono impiantare le centrali nucleari italiane in Albania.
ADORO questo spirito di fratellanza europeo!
Grande Vespa
Roberto Mossi
 
Il nostro miglior giornalista prepara una strepitosa puntata, da non perdersi assolutamente, titolo: i brufoli sul culo sono sexy? e i nei?
grandissimo Vespa!
..
Merlinche’
 
Carmine
Prostituzione, proposta della Santanche’: "Abolire la Merlin, riaprire case chiuse"
"chiu’ pilu pe tutti!"
..
Fogli di vie
 
Mauro Medeot
VIA GIORGIO ALMIRANTE
(ignorato dal comune di Roma)
VIA SILVIO BERLUSCONI
(ignorato dai suoi stessi depotati)
VIA TUTTI DALLE BALLE
("ignoranti e basta")
..
Certamente
Nervoso molto
 
fatemi capire.
l’immondizia a napoli chi ha giovato?
i napoletani? non credo
la camorra? penso di si’
l’impregilo? certamente
le aziende del nord? certamente
l’impregilo e’ napoletana? non penso
molte delle cave sono di proprieta’ dell’impregilo? certamente
si dice che dietro le manifestazioni contro le discariche ci sia la camorra, ma secondo voi la camorra vuole creare turbative o vuole vivere in una calma apparente facendo i suoi loschi affari?
allora tutti questi commenti negativi sui napoletani perche’?
forse perche’ dovrebbero essere contenti di morire di diossina e farsi costruire discariche vicino casa?
..
ENELspot
 
Mauro B
Raccomando la pubblicita’ dell’ENEL di ieri sul Corriere della sera:
"con centrali aperte, la tua estate sara’ ricca di scoperte".
Si’, il cancro a te e i tuoi bambini!
Per inciso: nella pagina le ciminiere sono paletti con cui giocare, infilandoci anelli colorati. Il tutto in mezzo al verde.
Complimenti Saatchi & Saatchi… proprio bravi.
……………………………………………………………………………………………….
Franco manda:
pattomutuosoccorso@yahoogroups.com
Dalla selva di Chiaiano, un appello ai movimenti
Per la salute, per l’ambiente, per la democrazia, per la liberta’ di movimento!

Chiaiano dopo Pianura, Giugliano Serre, Acerra, Savignano… le lotte ambientali che  hanno infiammato tante realta’ della Campania non nascono, come racconta la
disinformazione mainstream, dagli “egoismi del popolo del no”. Queste insorgenze sono la risposta ad un esproprio di democrazia ultradecennale che, come avvenne per la lunga
stagione affaristica del Commissariamento post-terremoto, ha consegnato i nostri territori alla speculazione economica e finanziaria, alle ecomafie e agli interessi piu’ indecenti
delle burocrazie politiche.
Le strategie della shock-economy campana hanno fatto della “categoria dell’emergenza” un dispositivo di comando e di profitto con cui  ricattare continuamente le liberta’ collettive, censurare il dissenso e le concrete alternative possibili verso una indispensabile strategia Rifiuti-Zero che protegga l’ambiente e la salute collettiva, aprendo anche nuove opportunita’ lavorative. Le istituzioni e quell’ampio ceto politico, che oggi strumentalizzano retoricamente “il bene collettivo”, hanno lavorato per oltre 14 anni alla frantumazione di
questo concetto e alla contrapposizione tra le comunita’, oscurando l’esistenza di alternative concrete incentrate sul porta a porta, il riciclo, la riduzione degli imballaggi, il compostaggio e gli impianti a freddo.
Il “decreto-rifiuti” del governo Berlusconi e’ la consacrazione di questo processo e impone l’apertura di dieci discariche e quattro inceneritori che devasterebbero ampie aree della regione! Proprio mentre in Sassonia ci dicono che riciclano almeno il 70% dei rifiuti campani con dei banalissimi impianti di differenziazione “a valle”…
E’ un modello di profitto sempre piu’ aggressivo verso gli uomini e la natura, che ritiene di sopravvivere alla crisi distruggendo il territorio. Dal rilancio del Ponte sullo Stretto alla TAV ai Rigassificatori fino all’annunciato ritorno del cosiddetto nucleare civile si punta tutto sulle mega opere inutili e dannose e sul rilancio del business a scapito della sicurezza del lavoro, della salute e dell’intera vita.
Le lotte contro le megadiscariche e l’incenerimento hanno invece costituito luoghi di condivisione, spesso autentici “consigli dell’autogoverno”, magari ancora confusi e
transitori ma capaci di fare rete tra le popolazioni e di ritessere dal basso nuovi modelli di bene comune.
La repressione che si sta scatenando violentemente a Chiaiano e che ha gia’ ferito gravemente alcuni cittadini come quella che si annuncia verso le altre popolazioni
coinvolte dai provvedimenti  del governo, non e’ pero’ l’ennesimo remake. E’ molto di piu’!
E’ la sperimentazione, con consenso pressoche’ bipartisan (vedi in Campania il forte appoggio di Bassolino), di un modello di relazioni sociali sempre piu’ militarizzato. Un autentico salto di qualita’ nei modelli di governance del territorio:
c’e’ la produzione di norme penali “Just-in-time” per colpire le figure sociali del dissenso, che affianca anche simbolicamente la decisione del sovrano e respinge chi si oppone nell’area della criminalita’ e dei “comportamenti antinazionali”. Lo “stato d’eccezione” – quindi – diventa categoria fondamentale per sostenere la qualita’ della decisione, rivelando in controluce la sua stessa debolezza, la sua delegittimazione sociale.
La repressione violenta, l’ostentazione di forza militare, la diffusione sul territorio regionale di una infinita’ di basi e depositi bellici, l’arrogante indifferenza alle sorti di intere popolazioni ne sono un corollario inevitabile. La generalizzazione del collaudato meccanismo della fabbrica della paura con cui provano a ghettizzare interi gruppi sociali, come i migranti e i rom, nei loro intenti deve allargarsi e intimidire ogni forma di conflitto
sociale.
Percio’ “il destino di Chiaiano” (e poi di Terzigno e Savignano e Ferrandelle…) e’ cosi’ cruciale. Lo sa bene il governo che si prepara a riprodurre lo stesso dispositivo per tutte le altre lotte ambientali (e non solo) ed ha fatto della “discarica a Chiaiano” un proprio manifesto politico. E non lo ignorano certamente i movimenti che in questi anni hanno declinato in autonomia ed indipendenza politica alcune pratiche di decisionalita’ e di democrazia dal basso che sono sempre piu’ minacciate e represse dalla militarizzazione delle pratiche di governo e dalla limitazione degli spazi di lotta e di autorganizzazione.
Percio’ facciamo appello ai cittadini, ai movimenti, alle comunita’ in lotta, dai No-Tav, ai No-Dal Molin, ai No-Ponte per una manifestazione a carattere nazionale a Napoli, domenica primo giugno. L’urgenza di questa mobilitazione e’ dettata dall’importanza generale della posta in gioco che in questi giorni si sta palesando in Campania.
Per infrangere la cappa repressiva e l’accerchiamento mediatico e politico contro le lotte sociali. Per fermare la deriva securitaria, la loro arroganza e la loro violenza! Perche’ la resistenza delle popolazioni di Chiaiano e Marano come quelle di tantissime altre realta’ della regione e dell’intero paese sono momenti costituenti di un nuovo spazio pubblico in difesa dei beni comuni. Contro la devastazione dell’ambiente, contro la militarizzazione ed
il disciplinamento coatto dei territori. Per costruire nelle lotte e nella loro socializzazione il
Patto di Mutuo Soccorso.

Comitati in difesa delle cave di Chiaiano
Reti campane contro la devastazione ambientale
http://www.globalproject.info:80/art-16141.html
Paola ci ricorda
 
Per Chiaiano l’1 giugno si terra’ a Napoli una manifestazione dei movimenti
http://www.globalproject.info/art-16141.html
 
il 2 giugno, manifestazione sempre a Napoli. organizzata da "Disarmiamoli" e Patto permanente contro la guerra http://nuke.disarmiamoli.org/
 
(il 2 giugno Festa della Repubblica… parata militare ai Fori….. tutti i generali e la destra in pompa magna…)
 
e il 9 giugno, come ciliegina, viene Bush a Roma si suppone non per ammirare il Colosseo..)
 
Il caro Silvio dara’ del tu al caro George (vorrei vederlo dargli del lei?!), e si baceranno ardentemente. Visto che il caro Silvio in Texas ando’ sul carrettino con in testa il cappello texano, il caro Silvio accompagnera’ il caro George in carrozzella con in testa una oppola siciliana?
 
E poi tutto a cannoli e panettun finisce?
Ormai si dovrebbe fare un panettun a forma di cannolo. Viva l’unita’ delle mafie italiane! Anzi internazionali!
..
Chi attaccare
Viviana
 
Se gli italiani fossero meno fessi e piu’ previdenti capirebbero che la difesa del territorio, dei diritti dei cittadini e della democrazia sono fondamentali per uno Stato civile e riguardano tutti, e capirebbero che il peggio che capita agli altri non ci deve far godere dei nostri beni, perche’ nulla dura, tutto e’ precario, e domani il peggio degli altri potrebbe essere "il nostro", non siamo esentati dal male per grazia divina.
E gli italiani, invece di perdere tempo ad attaccare i poveri cristi che sono vittime della barbarie e si sono deboli e impotenti di fronte a poteri criminali surrogati dallo Stato, che hanno sempre usato violenza e assassinio "senza essere puniti" e anzi con la collusione di istituzioni pubbliche corrotte, dovrebbero stare al fianco delle vittime e partecipare alle loro lotte. Attaccare chi e’ gia’ in ginocchio e da secoli dallo Stato ha avuto solo corruzione e miseria e’ da vili. Pretendere che chi si deve arrangiare per vivere perche’ lo Stato gli nega i suoi diritti fondamentali abbia lui le colpe e’ da iniqui.
Presumere che in futuro non capitera’ anche a noi la stessa sorte e’ da cecati.
Tutto cio’ che accade in Italia, in Campania, in Calabria, in Sicilia ci riguarda, ovunque abitiamo, anche nel felice nord-est perche’ potrebbe essere felice ancora per poco.
E dobbiamo volere il progresso di tutti perche’ riguarda la nostra vita stessa. Non ci sono isole felici. C’e’ un paese allo sbaraglio in mano a dei delinquenti che ora hanno fatto un patto comune di servaggio politico, un paese che puo’ rinascere o affondare e allora tutti saranno affondati ovunque si trovino, anche nel nord-est. Credete voi che la caduta dell’Argentina abbia salvato le zone migliori? Sono andati a fondo tutti.
Noi siamo un solo popolo e un solo paese. O ci salviamo insieme o periremo insieme.
..
Raccolte in proprio
Gaetano S
 
Ieri a Caterpillar su Radio2 hanno intervistato un sacerdote del napoletano che ha organizzato la raccolta differenziata al di fuori della sua parrocchia. Il tutto in collaborazione con una ditta del casertano del quale ha fatto anche il nome che ritira il tutto. fino ad oggi in poco tempo hanno raccolto 200 tonnellate di rifiuti che non sono finiti in strada quindi. La cosa sconcertante, a conferma di quello che scrive Grillo, e’ che questa azienda non avendo materia prima (cioe’ i rifiuti) e’ costretta a comprarla dall’estero!
..
Frustrazione o appiattimento
Fabrizio G
 
Dicono che nel paese c’e’ tanta frustrazione. La frustrazione c’e’ quando si tenta di fare qualcosa e non ci si riesce. A me sembra, al contrario, che ci sia calma piatta, una calma che non ha nemmeno a che fare con la rassegnazione. E’ la mancanza di una base solida per la rinascita, come dici tu. Mancanza di idee. Mancanza di intellettuali che giudichino la societa’. Che fine hanno fatto i poeti? I registi alla Fellini ? Gli scrittori alla Moravia? Dovremmo accontentarci di Camilleri e Muccino?
Su RaiEdu2 a volte puoi vedere l’Italia come era. I Montale, gli Ungaretti. Le indagini di Zavattini. Le discussioni, i dibattiti, ragazze operaie che negli anni 50 parlavano meglio di qualunque squinzia che trovi in giro oggi. 30 anni fa sulle pagine del Corriere scriveva un certo Pasolini, uno che oggi gli darebbero del ‘frocio di sinistra’.
Oggi sul corriere scrive Alberoni.
La storia non va sempre in avanti. A volte si torna indietro.
..
Un popolo
Viviana
 
Basta con questo gioco al massacro contro i napoletani, i rumeni, i migranti..!
Basta soprattutto col gioco al massacro tra italiani! E’ uno sporco modo per deviare l’attenzione e convogliare la visceralita’ tenendola sempre accesa ma dirigendola su falsi bersagli!
Avete notato che, dopo il patto tra leghisti e il partito autonomista di Lombardo, i troll del blog latrano sempre contro i napoletani, mai contro i siciliani? Sui misfatti della Sicilia silenzio assoluto perche’ la Sicilia e’ berlusconiana e non si tocca!
E’ il padrone che ordina quali sono i nemici del giorno, per lanciare la muta ululante verso questi o quelli. Migranti si’, ebrei no? La muta ubbidisce.
La Lega che prima attaccava la Chiesa, ora si e’ allineata. Niente piu’ attacchi alla mafia, alla Chiesa, ai nemici del territorio, ai ladri di Roma ladrona, tutto rimangiato! Erano cosi’ attaccati alla difesa autonomista del territorio che ora il territorio lo militarizzano! Si sono rimangiati tutti i loro miti. E’ rimasto solo Odino e il dio Po. Che miseria!
Cadere nel giochetto degli stereotipi e’ troppo facile ma e’ anche di uno squallore mortale.
Le cose migliori e piu’ civili che ho letto in questo periodo venivano dalla Campania, dalla disastrata Calabria, dalla Lucania.
Le cose peggiori le ho lette dalle mute ululanti dei cani da attacco neri e verdi della Lombardia e del Veneto.
Allora dove sta la civilta’?
..
Via Almirante
Viviana
 
Non solo si rinnega la Resistenza ma si offende anche il Risorgimento.
Gli animali ignoranti che impestano il blog sono arrivati a dire che Mazzini era un assassino sanguinario, mentre esaltano Almirante, firmatario nel 1938 del Manifesto della razza, e collaboratore alla rivista La difesa della razza, che doveva diffondere le tesi razziste provenienti dal nazismo, quelle che portarono nel ’38 alle leggi razziali fasciste
Almirante scriveva: «Il razzismo e’ il piu’ vasto e coraggioso riconoscimento di se’ che l’Italia abbia mai tentato" "bisogna difendere l’italia da meticciato e dagli ebrei"
Titolava: "Contro le pecorelle dello pseudo-razzismo antibiologico"
«Noi vogliamo essere, e ci vantiamo di essere, cattolici e buoni cattolici. Ma la nostra intransigenza non tollera confusioni di sorta. Nel nostro operare di italiani, di cittadini, di combattenti – nel nostro credere, obbedire, combattere – noi siamo esclusivamente e gelosamente fascisti. Esclusivamente e gelosamente fascisti noi siamo nella teoria e nella pratica del razzismo »
Almirante fu capomanipolo a Salo’, capo gabinetto del ministro della Cultura popolare di Mussolini, poi tenente della brigata nera dipendente dal Minculpop, firmo’ il manifesto che diceva di fucilare i partigiani, in democrazia chiese la pena di morte per i terroristi, avverso’ la legge sull’aborto, fu processato per favoreggiamento aggravato a Carlo Cicuttini, dirigente dell’MSI friulano e autore della Strage di Peteano nella quale furono uccisi 3 Carabinieri e fu amnistiato solo per l’eta’.
Almirante offende la civilta’, l’etica, il cristianesimo. E’ un italiano di cui dobbiamo vergognarci.
Intitolare una via a costui? Dovremmo essere diventati tutti fascisti!
..
Scajola: "Sconti a chi ospitera’ i siti nucleari"
Carmine

E’ inutile, la forma mentis e’ sempre quella: loro comprano qualsiasi cosa. Abbiamo mercanti senza scrupoli invece di statisti. Mercanti che comprano dignita’ profittando di disperazioni e ignoranza. Mercanti che fanno affari d’oro vendendo le loro merci tramite il megafono delle televisioni ‘raiset’. Hanno vinto le elezioni elevando a livello nazionale l’arte del ‘voto di scambio’. E’ bastato promettere stupidaggini come il taglio dell’ICI, nascondendo che quel risparmio viene ampiamente annullato dal disatro in cui versiamo, oltre che compensato con altro. E’ bastato dire che avrebbero dato qualche calcio ai delinquenti stupratori (come se questo fosse un optional offertoci da loro e non una cosa ovvia che uno stato dovrebbe garantire).
E gli italiani, beoti, disinformati, a cascarci come polli. Come gli indigeni che, contattati dai conquistatori, cedono ricchezze in cambio di specchietti e giocattolini curiosi.
E cosi’ e’ capitato che il novello Cortez il conquistatore, il mafiovalorizzatore di Arcore, nel giro di qualche settimana ha sistemato tutto. Ha fatto il primo consiglio a Napoli "come aveva promesso" (una stupida, inutile e costosa farsa). Ha tolto l’ICI "come aveva promesso". Ha fatto qualche decreto inconcludente, a tratti anticostituzionale, a tratti contro direttive UE.
Risolto queste pratiche, ora puo’ pensare ai fatti propri e della casta. Noi tutti tranquilli, tanto ci ha tolto gli altri 50 euro di ICI che erano rimasti da pagare sulla prima casa. Stiamo a posto, ora cerchiamo di non rompergli le palle, facciamoli lavorare. E pure questi giudici di Napoli.. e che kazzo!! Si mettono ad arrestare i responsabili del disastro rifiuti, disturbando il lavoro del governo che ha iniziato cosi’ bene. Ieri sera Fede stava quasi per piangere al Tg4 per questa cosa. Giudici senza cuore!!!
..
I fascisti intelligenti
Maria Novella Oppo

E poi dicevano che avevamo sbagliato ad alzare l’allarme sulle gravi incognite antidemocratiche che sarebbero derivate dalla elezione di un ex fascista (e sostenuto da tuttora fascisti) a sindaco di Roma. Quello che succede e che vediamo anche in tv e’ gia’ stato visto tutte le volte che gli squadristi si sono sentiti in qualche modo legittimati a uscire allo scoperto. L’essere rappresentati nelle istituzioni non rende affatto piu’ democratici i sostenitori del revisionismo fascista e nazista. Semmai li fa sentire garantiti. Infatti Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, che nei tg ha difeso i suoi picchiatori, non ha avuto vergogna di dire che gli aggressori sarebbero invece gli aggrediti, nonostante siano stati fotografati, al loro arrivo all’universita’, armati di mazze chiodate del tutto inutili per seguire le lezioni. E se poi Italo Bocchino (del Pdl), per minimizzare sostiene che si tratta solo di imbecilli, dice insieme un’ovvieta’ e una bugia, visto che gli imbecilli fascisti sono pure peggio dei fascisti intelligenti.
..
Fascismo di ritorno
Viviana
 
Montanelli disse che Berlusconi era la feccia risaliva il pozzo.
Chissa’ cosa avrebbe detto ora che il peggio si mostra nella sua spietata bruttezza:
revisionismo storico, rinnegamento dei valori della Resistenza, sputi sulla democrazia, consacrazione della Repubblica di Salo’, riabilitazione di Craxi e altri evasori e ladri di stato, spregio alla Costituzione, ricostituzione del partito fascista, rigurgiti di gruppi neonazisti, capi del negazionismo portati in parlamento, un terrorista nero pregiudicato sindaco di Roma, militarizzazione del territorio, antiparlamentarismo, antidemocrazia, squadracce fasciste con spranghe e manganelli, ronde leghiste simili alle camicie brune hitleriane, svastiche esibite come trofei, totalitarismo in rapida avanzata…e poi censura all’informazione, propaganda massiccia di regime, bavaglio ai magistrati..
Il fascismo prepotentemente ritorna, protetto dal potere.
Una feroce Italia in camicia nera che mostra una faccetta nera molto inquietante.
Xenofobia, islamofobia, razzismo, misoginia, omofobia.. il peggio del mondo, unito al nuovo patto con la chiesa piu’ reazionaria e piu’ anticristiana, la chiesa dell’intolleranza e della supremazia, che non ha mai disdegnato di legarsi a regimi totalitari di destra, antidemocratici e illiberali.
L’unica cosa che il nuovo corso fascista di Berlusconi non si e’ portato con le anticaglie mussoliniane e’ l’antisemitismo, perche’ il padrone americano ordina il patto con Israele. Al suo posto i cani del potere diffondono l’odio al rom o al rumeno o al terrone che per loro e’ lo stesso, sempre odio e’, e con l’odio il peggio dell’essere umano viene a galla, la parte bestiale, e si governa meglio.
Un’altra cosa non torna del Fascio: la lotta alla mafia. Il duce la mafia finse di combatterla ma la introietto’ nel regime. E questi l’alleanza con la mafia l’hanno fatta da un pezzo.
Non sappiamo quanto conti quell’imbalsamato di Frattini nei rapporti con l’Estero ma certo dell’Utri e’ un ottimo Ministro della criminalita’ organizzata.
..
Anche la P2 nell’affare rifiuti
Non bastava la camorra
Viviana
 
Prodi, dolosamente, non ha affrontato il problema rifiuti, Veltroni ha addirittura abbracciato i responsabili, Berlusconi fa di peggio. Emana un decreto che NON prevede la raccolta differenziata, il riciclaggio, la trasformazione dei rifiuti in energia e si guarda bene dall’attaccare il controllo della camorra ma impone il segreto di Stato sulle discariche e l’uso dell’esercito. Bel colpo! Non si allinea con l’Europa. Invece col segreto di Stato inventa una sanatoria che annullera’ i processi a Bassolino, Impregilo e agli altri responsabili di 14 anni di malaffare di destra e di sinistra, visto che in questo scempio ci sono dentro tutti, non solo gli ultimi due anni di governo Prodi, ma anche gli ultimi 5 anni di governo Berlusconi. Cosi’ riescono entrambi a salvare capra e cavoli
I cloni di Berlusconi sono gia’ all’opera a intorbidare le acque con false piste: attaccare i campani come brutti, sporchi e cattivi, alimentando un odio tra italiani che ha gia’ fatto abbastanza danni, usare Bassolino per colpire la sinistra come se fosse l’unica responsabile (e i governi di destra?), proteggere apparati delinquenziali delinquenti come la FIBE o l’Impregilo e anzi richiamare nell’affare anche il generale della P2 Carlo Jean che dirige la Sogin che coordina le imprese italiane che costruiscono centrali nucleari in Russia, dal che si vede che la P2 ha un preciso interesse alle centrali nucleari.
Imporre il segreto di Stato sulle discariche e’ stato un vero colpo criminale, cosi’ si blocca qualunque magistrato che voglia indagare su irregolarita’ o malaffare e ci chiude preventivamente qualunque processo a gente come Bassolino o Impregilo o l’ex governatore della Campania Rastrelli o Landolfi o Matteoli e si protegge addirittura la camorra. Come si vede, una mano lava l’altra e tutte e due fregano il cittadino.
Il segreto militare funziona come un indulto preventivo che imbavaglia la giustizia. Il Pd non avrebbe potuto fare peggio. Tutti d’accordo per votare questo sfregio al diritto. Veltroni ha gia’ "firmato".
Persistono incapaci come Bertolaso e De Gennaro che hanno dato gia’ prova di inefficienza ma ora possono avere maggiore arroganza, visto che lo Stato si impone con la militarizzazione del territorio.
Stiamo scivolando verso il totalitarismo e tutto e’ perfino peggio di quel che temevamo.
Si noti la democraticita’ del decreto.
“Qualcuno” (non certo B che e’ solo “la mano” ma la mente e’ sempre stata altrove) prepara prontamente il decreto rifiuti "di nascosto" dagli stessi Ministri che vengono avvertiti a cose fatte al momento della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Berlusconi non solo nullifica il Parlamento ma anche il suo stesso Governo. Ogni carica istituzionale decade con lui al rango di firmatario tacito e acefalo, Berlusconi a sua volta ubbidisce ‘perinde cadaver’ non si sa a chi, e noi siamo governati da qualcuno senza volto che non abbiamo nemmeno eletto.
Le decisioni sono prese in un altrove nero e anonimo che puzza di mafia, camorra, ‘ndrangheta, servizi segreti, corporazioni dell’energia e P2.
Il decreto prevede: nomina di Bertolaso con poteri speciali, dichiarazione dello stato di emergenza fino alla fine del 2009, elenco di 10 discariche prese a forza, uso dell’esercito e segreto di Stato.
Veltroni, complice di questo sfregio al diritto, “CONTROFIRMA”!!!!
 
Scrive Dalila Novelli su Aprile: “Il governo di destra ha inaugurato di fatto nel Sud Italia il modello militarista in vigore nei paesi occupati, come in Iraq dove mercenari, agenti dei servizi segreti, mafiosi ed esercito hanno collaborato attivamente per reprimere le rivolte, per proteggere militarmente gli oleodotti della multinazionale Eni, lucrare sul petrolio, sui traffici di armi e rifiuti di tutti i tipi, sulla ricostruzione".. e tutto questo avviene "per la gioia di quella piovra criminale di alto livello che vuole che la "colonia" Campania rimanga terra di conquista e pattumiera dei pescecani, italiani ed europei.”
..
A chi appartiene la discarica di Chiaiano?

Alla stessa impresa che ha creato la crisi rifiuti La cava e’ di una multinazionale chiamata IMPREGILO che e’ la stessa che ha il progetto sul ponte di Messina e la stessa che ha la gestione dei rifiuti in Campania dal 2000. Ed ecco che tutto comincia a farsi un po’ piu’ chiaro….
Nell’anno 2000 la Fibe ((sigla ottenuta dai nomi delle imprese Fisia, Impregilo, Bab***** (azienda), Evo Oberrhausen) si aggiudico’ l’appalto statale per l’intero ciclo di raccolta e smaltimento industriale dei rifiuti della regione Campania. Fibe e Fibe Campania sono aziende del Gruppo Fisia, a sua volta controllata al 100% da Impregilo.
Uno dei principali motivi per cui l’appalto fu vinto dal Gruppo Impregilo riguardo’ il ridotto tempo di realizzazione degli impianti di incenerimento. I tempi di realizzazione dell’inceneritore di Acerra contrattualizzati erano di 300 giorni. Attualmente l’inceneritore non e’ ancora concluso e la raccolta e’ particolarmente complicata. La magistratura di Napoli ha istituito un processo ed ha deciso per il congelamento dei conti correnti italiani del gruppo Impregilo, per un valore di 750 milioni di euro.
http://it.wikipedia.org/wiki/Impregilo
In pratica ha le mani in pasta ovunque… forse forse il nuovo governo non puo’ negargli questo favore di aumentargli di N volte il valore delle cave.
..
E poi scusatemi tutti,
ma non ne posso piu’
di queste bande organizzate
che giocano a fare la politica
per rimpinzarsi
le tasche.
Veramente,
non ne posso piu’.
Ma quando arriva un
bel fulmine (metaforico) (?) e li riporta tutti a cenere…?
 
Sara Paglini
 
http://www.masadaweb.org
—-
Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 15 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano