WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Wednesday December 13th 2017

Sembra una poesia

Slitta sulle rotaie
infuocate dalla miseria
la sopravvivenza
del treno della speranza
Napoli-Paola
pieno di facce livide
che si svuotono
di stazioni in stazioni
sembra Bombay Mombasa
Singapore Casablanca
o Rio de Janero
tutti attaccati
avvolti intorno
alle loro mappate di articoli
da vendere in spiagge
m’inchino dinanzi
alla caparbietà
nel provare a sconfiggere
la povertà
Chin-Ling mi saluta
mostrandomi i denti cariati
velati di un sorriso sincero
le bracce marchiate di torture
sul collo stampati dei tatuaggi
di numeri e lettere
che sono testimonianze
di carceri e abusi

alla stazione di Pisciotta
ch’è il crocevia
conducente sulle lunghe spiagge
del litoraneo del Cilento
invaso di bagnanti
l’esercito arruolato
dalla fame scende
ci si spinge
qualcuno attraversa i binari
rischiando di scomparire
sotto un’eurostar in corsa
il pullman che attende fuori
non ha abbastanza spazio
per contenere la caterva
di bagagli
grumi di sudore
penzolanti si appendono
alle ascelle
bollicine imperlono le fronti
mani scorticate dalla fatica
piedi lacerati piagati
adattati a sabbie e sassolini roventi
sgattaiolono gli indiani
sfilano gli africani
i cinesi si infilano moltiplicandosi
oggi il sole è proprio dispetoso
prova ha sfondare i crani
il bus Pisciotta-Caprioli-Palinuro-Camerota
è un’ufficio reclami
un rolex venduto per 25 euri
che non funziona
degli anelli venduti
per argento falsi
dei CD che si mangiano le parole

Asmara la venditrice
di parei fili e ombrellini colorati
piange seduta sopra ad uno scoglio
dell’arco naturale
gli è stato vietato il futuro
gli offro un pò d’acqua
asciugandogli le lacrime
ha un pancione di circa sei mesi
il suo amore ieri
è stato incaprettato
impacchettato è spedito
in Senegal troppo ambiziosa
fare la concorrenza
a Louis Vuitton Gucci
e Dolce e Gabbana
vendendo borse false
usciti da galere
i due marocchini minorenni
che vendono CD pirata
ora mi passano davanti
Haidi la cinese massaggia
un’uomo tenendo attaccato
alle spalle in fasce
il figlioletto di circa due anni
che stringe nelle mani
un ghiacciolo a limone
che sciogliendosi
scompare nei capelli
della mamma
a mezzogiorno il sole divertito
sfonda i crani
rompendo le ossa
un professore m’offre
una fetta di cocomero fresco
comprando due dipinti
e cinque poesie
dall’arco naturale
attraversando lo spiaggione
di Mingardo non so
quanti chilometri sono
ma conosco esattamente
che sonno 9666 passi
andata e ritorno
li conto sempre
si cancellano le orme
chiazzate di stanchezza
diluendosi insieme
a strilli di gabbiani affamati
risucchiati dall’acqua salata del mare

con la testa bruciata dal sole
il cervello arrostito
guardo all’orizzonte
attendendo dei barconi
pieni di cadaveri da recuperare
pezzenti avete rotto le palle
urla senza rispetto
un’uomo con l’accento del nord
all’ombra di un’ombrellone
mentre una trombetta di un’albanese
accompagnata da una fisermonica
di uno slavo suonano le note
di un’uomo in frac
di Domenico Modugno
contemplo il cielo
attendendo i raid israliani
che hanno riempito d’osceno orrore
le strade di Cana
addio a 37 bambini e 23 civili
la strage continua
una nuova via Crucis

è l’ultima corsa
spuntano le prime stelle
quando Pietro l’autista umanitario
creando fermate fantasma
carica su proprio tutti
i cinesi si accucciano
dietro ai loro cappelli di paglia
morsi dall’affievolimento
stasera il cielo è proprio bello
dipinto di rosa ricamato di arancio
si dovrebbe piangere di emozioni
sembra una poesia
il narciso mare invaso di colori
del tramonto si culla accidioso
sulle onde increspate di argento
dorme quieto sulle ginocchia
di Haidi la cinese il suo bambino
plagiando senza sapere
la pietà di Michelangelo
gli occhi di Asmara
truccati di sofferenza
si perdono nel vuoto
intanto il pancione
è cresciuto di qualche millimetro…

Ascea 29 luglio 2006

Related Tags:
Previous Topic:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 8 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano