WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Tuesday December 12th 2017

ITALIANI, BRAVA GENTE?

 

ITALIANI, BRAVA GENTE?

Credo che l’italiano medio sia una persona in malafede; credo anche che più del 50% degli elettori che hanno votato per la cosca della libertà siano italiani “medi”.

  ( La restante parte dell’elettorato di destra, nauseata dall’inconsistenza della sinistra e adeguatamente manipolata dai media, è costituita da persone in buona fede, quelle che credono che Berlusconi faccia “circolare denaro”, con positive ricadute per l’economia).

L’italiano medio possiede buona cultura, è un libero professionista, oppure è un imprenditore di successo, titolare di un’azienda di consistenti dimensioni, di medie dimensioni o di piccole dimensioni; ma è anche un commerciante di medio/scarso spessore culturale, proprietario e gestore di un esercizio commerciale, o di due o anche di tre esercizi commerciali, se ci ha saputo fare;  italiano medio è pure il piccolo artigiano (magari bravo nel suo mestiere ma ignorante come una capra) con la bottega-officina nel centro storico della città o nella anonima periferia della metropoli o nel paesino prealpino; italiano medio è un rappresentante, un agente di commercio; inoltre l’italiano medio può essere (ebbene sì) un normale stipendiato, ma genitore o figlio, moglie o marito oppure dipendente degli italiani medi sopra accennati, quindi fautore degli stessi interessi. Potrei continuare nell’elencazione ma non credo sia necessario.

L’italiano medio ha scelto la destra con consapevolezza e determinazione, considerando/sperando che chi tutela con qualsiasi mezzo i propri interessi, chi è portatore e garante dell’impunità per sé e per i suoi, allo stesso modo, per caduta, assicurerà mano libera e riduzione dei rischi nell’esercizio di interessi simili, attraverso l’ormai consueto uso spregiudicato del potere legislativo e la progressiva delegittimazione della magistratura.

Walter Veltroni è un italiano medio, anche lui ha votato a destra. Nella cabina elettorale, al riparo da occhi indiscreti, ha posto la sua “X” sul simbolo del PDL.

 Il nuovo leader non ha mai pensato di vincere le elezioni, non in questa tornata. I suoi obiettivi erano altri.

Anche se i voti degli astenuti fossero interpretati tutti come voti sottratti al suo schieramento, la maggioranza gli sarebbe sfuggita comunque.

Sul fatto che Berlusconi sia la più grave minaccia interna per la democrazia in Italia, dal dopoguerra ad oggi, lo sanno in molti. Lo so io che sono un semplice cittadino, figuriamoci politici di professione come Prodi e Veltroni; quest’ultimo lo ha anche affermato in campagna elettorale.

Ebbene, cosa ha fatto, o cosa ha almeno tentato di fare, il governo di centro-sinistra, in due anni, per disinnescare questa minaccia? Nulla. Ripeto: n-u-l-l-a. Anzi.

Eliminandole dall’agenda delle  “priorità”, ha blindato le vergognose  leggi ad personam; l’occupazione illegale delle frequenze di RETE 4 (per la quale l’Italia – noi – paga ogni mese milioni di euro di multa alla UE); la legalizzazione del precariato che ha ucciso anche i sogni di un’intera generazione di giovani e si prepara a massacrare la successiva; si è genuflessa in Vaticano insabbiando i PACS; ha confermato i finanziamenti con cifre inaudite alle sanguinarie occupazioni militari di paesi esteri, definite missioni di pace; ha evitato di indagare sulla gravissima vicenda dei presunti brogli elettorali che avrebbero ridotto notevolmente lo scarto di voti con la destra all’ultima vittoria del centro-sinistra. Una scelta incomprensibile ed inquietante in presenza di un mancato colpo di stato, se la cosa fosse vera.

Basterebbe solo questo per definirla una strategia di aperto sostegno agli interessi del leader della destra. Per non dire del sostanziale accordo con “l’avversario” nel mettere il bavaglio alle intercettazioni della magistratura e all’informazione indipendente su INTERNET – e qui mi rivolgo a tutti i bloggers di sinistra che hanno ceduto al ricatto ed hanno votato PD.

In effetti al caro Walter un Berlusconi forte ed in salute serve.

L’antagonismo Veltroni-Berlusconi somiglia a quei furiosi incontri del wrestling, dove i colpi mortali sono trattenuti appena prima dell’impatto, perdendo ogni efficacia. In quegli spettacoli tutto è finto, come nell’attuale teatrino della politica italiana.

Il PD, un partito-coalizione venuto fuori da un geniale cilindro, attraverso lo spauracchio/ricatto Berlusconi, ha in un colpo solo creato e consolidato la sua posizione nel panorama politico italiano, si è liberato finalmente della sinistra parlamentare – che qualche spiritoso definiva “radicale” – ed ha ottenuto quasi totalmente l’instaurazione del duopolio da tempo inseguito. Credo si noti tra i due schieramenti una certa coincidenza di obiettivi immediati.

Si può plausibilmente ipotizzare che il nostro italiano medio Veltroni aspetterà che il piccolo cavaliere perda consensi da solo – ha già annunciato misure “impopolari” – imbastendo nel frattempo una politica di opposizione non troppo moderata, per tornare credibile anche agli occhi di coloro che lo hanno votato con scarsa convinzione, per poi affondare il colpo alla prima occasione, magari cavalcando qualche “girotondo” di piazza creato ad hoc. 

 

Del resto quanti anni ancora può campare il ducetto di Arcore?  

Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 12 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano