WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Monday December 11th 2017

Antonio Russo

Con l’ordine dei giornalisti
ti sei pulito il culo
c’è chi muore scrivendo
sacrosante verità
e chi invece vive arricchendosi
scrivendo oscene menzogne
oltre ogni martirio
dove si muore veramente
per l’umanità torturata di interessi
la realtà nell’intendere il sacrificio
nell’irrealtà di ogni sporca morale
libertà di informazioni uguale morte

dimenticato fratello
sul ciglio di una strada
abbandonata buia e piovosa
con la carcassa sfondata
bastonando le note
di un Vangelo strappato
dalle mani di demoni
cercando di fare la respirazione
bocca a bocca alla disperazione
ti hanno ucciso veramente
sterno e costole frantumate
le torture vecchie russe
sono state efficacie
spolverate da mani esperte assassine
per non morire
bisognava non accusare
semplicemente non dire
che i russi usavano armi
contenenti uranio impoverito
che le armi convezionali
non hanno prodotto
nessun effetto sui bambini ceceni
che nessuno avvelenava
le falde acquifere dell’area
gettandovi dentro
carcasse di animali morti contaminati
tutto qui non bisognava dire

oltre ogni montagna d’omertà
nel cuore dell’animo del fango
il sorriso stampato
cucito sulle labbra della giustizia
per richiamare dimenticati sorrisi
di bambini truffati dall’aspra vita
le inchieste scomparse
testimonianze di martirii
nelle abili mani di esperti prestigiatori
ti riempivono l’animo
piu’ della filosofia
che tanto hai studiato
quei bambini morsi dall’assurdità
sporchi di terra ostica
smunti malnutriti deportati
con gli occhi nascosti dalla paura
che incontravi in ogni guerra
cercando di salvare i loro sorrisi
rotti dalla sofferenza

Dio tua madre è ancora lì
immersa nelle sue soavi rughe
con la corona stretta nelle mani
inserendoti in ogni
sua dolorosa preghiera
aspettando piena di speranza
suo figlio che ritorna
come quando eri bambino
che felice tornavi da scuola
per tuffarti nelle sue sublime carezze
orgoglioso di avere imparato
a scrivere sulle lavagne delle coscienze
con gessetto indelebile le parole
pace-amore-libertà-umanità e giustizia

Stoccolma 20 ottobre 2000

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbero interessarti anche:

Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 11 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano