WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Monday September 25th 2017

MASADA n. 651. 15-3-2008. Gli abominevoli

Giudici e potere, di Travaglio – Io voto, io non voto – Gli abominevoli rimborsi – Quel carrozzone del Parlamento – Boicottare la spesa – Malpensa
 
RIDIAMARO : -(
 
Emanuele
Il ministro cinese ha detto chiaramente che non vuole interferenze degli altri Paesi: sono perfettamente in grado di uccidere i tibetani da soli.
..
Exidor X
NANOCRAZIA
Se B/fosse il premier cinese/accuserebbe di complotto/i monaci buddisti./In fondo,/si tratta comunque/di toghe rosse.
..
Mark Kaps
A giorni il fantino rendera’ nota la lista dei candidati. Fara’ "la conta" dell’Ucciardone
..
Viviana
Eh stiamo proprio bene!
Siamo divisi tra gli incazzati, gli Illuminati e gli Oscurati!
 

Graziano manda:
 
Stiamo lavorando per Lui
 
 
 
 
Marco Travaglio
A La Spezia un giudice taglia le gomme dell’auto di una collega. A Gravina di Puglia il gip da’ i domiciliari al padre di Ciccio e Tore per abbandono di minori, un reato diverso da quello di omicidio volontario per cui l’aveva arrestato, senza che la Procura gliel’avesse chiesto.
L’inchiesta di S. Maria Capua Vetere rivela che diversi giudici telefonavano a Mastella & C. per farsi raccomandare in trasferimenti e promozioni. A Milano un giudice dopo 8 mesi non ha ancora scritto la sentenza di condanna a carico di fior di mafiosi, nel frattempo usciti. A Catanzaro un pm approfitta dell’assenza del collega De Magistris per andare in udienza al posto suo, ribaltare la sua richiesta di rinvio a giudizio e chiedere il proscioglimento del governatore Loiero. Intanto la Procura generale, dopo aver avocato l’inchiesta Why Not a De Magistris alla vigilia di decisive perquisizioni a Il Campanile (giornale dell’Udeur usato alla famiglia Mastella per la benzina del figlio e i torroncini della signora), fa le perquisizioni quando tutti se l’aspettano, poi chiede l’archiviazione per l’ex ministro. Ma purtroppo Csm e Pg della Cassazione hanno di meglio da fare: occuparsi del peggior giudice d’Italia, l’orrenda Clementina Forleo, che con un mese di intercettazioni consenti’ alla Procura di Milano di bloccare le scalate illegali a Bnl, Antonveneta ed Rcs e di recuperare quasi 1 miliardo. Dunque va punita. Dopo la pratica aperta per trasferirla d’ufficio e di funzione – come gia’ avvenuto per De Magistris – il Pg Mario Delli Priscoli ha avviato anche l’azione disciplinare per farle pagare la famosa ordinanza del 20 luglio 2007: in cui il gip, su richiesta della Procura, trasmette- va al Parlamento le telefonate tra i furbetti del quartierino e alcuni politici di FI e dei Ds perche’ le Camere autorizzassero i pm a usarle contro i furbetti e alcuni politici. Dovendo spiegare al Parlamento le conseguenze di un eventuale ok, la Forleo preciso’ lealmente che emergevano notizie di reato anche per D’Alema e Latorre, i quali «ad avviso di questa autorita’ giudiziaria» appaiono «complici del disegno criminoso», l’aggiotaggio di Consorte. Apriti cielo. Gli interessati e i loro difensori chiesero al Csm di punirla. Cosa che puntualmente il Pg ha fatto: con quelle poche parole, la Forleo avrebbe violato addirittura l’«obbligo di imparzialita’, correttezza ed equilibrio», firmando un «atto abnorme e non richiesto, connotato da accenti suggestivi e stigmatizzatori». Il procuratore Francesco Greco ha gia’ fatto sapere che l’atto era «richiesto» eccome. Franco Cordero, principe dei processualisti italiani, ha gia’ scritto e detto che queste censure, copiate pari pari dalle memorie difensive dei politici, «non valgono nulla». Ci mancherebbe che un gip, per essere imparziale, dovesse parlar bene dei suoi clienti. «Al giudice non e’ richiesto l’amor rei…». Altrimenti ne punirebbero cento o mille al giorno. Conosciamo l’obiezione: i politici ipotizzati come «complici» di aggiotaggio non erano stati iscritti nel registro degli indagati. Ma, in base alla legge Boato, la Procura non poteva iscriverli per un reato emerso dalle telefonate prima che il Parlamento la autorizzasse a usarle. E, perche’ il Parlamento la autorizzasse a usarle, occorreva che il gip glielo chiedesse, spiegando contro chi e perche’ chiedeva di usarle. Inoltre, vedi art. 331 Cpp, «i pubblici ufficiali che hanno notizia di un reato devono farne denuncia per iscritto». Proprio cio’ che ha fatto la Forleo, a cui comunque la Procura aveva gia’ comunicato l’intenzione di usare le telefonate anche contro «persone ancora da identificare». Il gip, leggendo le telefonate, ne identifico’ due e ne avverti’ il Parlamento. Tutto cio’ e’ «abnorme»? Siamo certi che, se non ci fossero di mezzo dei parlamentari, il gip verrebbe trascinato due volte dinanzi al Csm come nemmeno il piu’ corrotto dei suoi colleghi? Sempre piu’ spesso, appena qualche potente strilla, il Csm si mette a sindacare non solo i comportamenti, ma addirittura i provvedimenti del suo giudice, di norma affidati all’ordinaria dialettica processuale. L’ha fatto con De Magistris, sta per rifarlo con la Forleo. Cosi’, quando il prossimo Guardasigilli di B riprendera’ a perseguitare i giudici che si occupano del suo padrone, il Csm dovra’ accontentarlo. E nessuno avra’ piu’ titolo per protestare. Complimenti.

Uliwood party
L’UNITa’ 14 MARZO 2008

..
Io voto e voto PD perche’..
Mariapia
 
Non credo assolutamente che queste elezioni siano la fine del paese Italia, e fanno parte della sua evoluzione che puo’ essere involuzione – ma e’ sempre evoluzione in totale, secondo il disposto della Vita stessa.
Paesi cadono e altri nascono: pensiamo all’antica Grecia e  a tanti altri paesi. La grande Grcsia cade e altri paesi crescono.
Ascolto le donne che danno una mano a mia sorella invalida e alle mie amiche con familiari fisicamente insufficienti. Nessuna italiana tra loro.Donne che parlano dei loro paesi e comprendo che  noi abbiamo la possibilita’ di un recupero civile molto piu’ alto della maggior parte del mondo. Una ricchezza culturale e materiale che dovremo usare con attenzione e con il lavoro attivo, in ogni campo; quella puo’ essere una delle chiavi per accedere a tale possibilita’.
Penso alla instaurazione del comunismo in Russia e sua caduta. 1917 -1991, 71 anni, un fiat nella storia degli esseri umani. Non misuro piu’ la Vita sulla mia esistenza.
Penso che gli estremismi, dettati da disperazione civile (che capisco), o da integralismo ideologico, non possano essere il sistema per uscire dalla naturale, biologica, antropologica contesa tra esseri umani.
I problemi della contesa umana ci creano un infinito dolore, e la Vita su questa Terra ci crea  e ci creera’ sempre difficoltà,  contrasti poiche’ l’alternanza e’ iscritta nella Vita stessa.
Come limitare gli eccessi di questa contesa e’ quanto deve essere studiato per risolverli in modi umanamente possibili e mai definitivi.
Direi che il restante mondo vivente e’ piu’ dotato e intelligente di noi. 
I miei amici sanno che amo i gatti  e i cani quanto gli esseri umani… sono democratica, nessuna differenza! Con le zanzare ho dei problemi.
Non m’illudo sul mio paese, ma il pensiero positivo e propositivo, lo studio dell’uomo sotto i suoi mille e complicati aspetti, sono le uniche strade che  la mia disperata speranza puo’ esaminare e sostenere per mantenere viva la fede in questa mia specie.
Vorrei che oggi, sia pensando alle prossime elezioni, sia pensando a un tempo futuro, i modi per risolvere- sempre parzialmente -i problemi della contesa umana, fossero la sperimentazione, l ‘esame e la ricerca di modalita’ di  politiche innovative.
Non vado matta per il PD, e l’ho definito, alla mia adesione al PD, un uovo gobbo, madre e padre di un pulcino zoppo.
Questo partito porta una piccola novita’. Prova ad unire una grande parte della gente di questo paese Un partito che vuole incarnare un sogno sia di Moro sia di Berlinguer.
Le scissioni siamo capaci di farle bene, anche in fisica, le fusioni al momento presentano parecchi problemi, anche in fisica. Provare e riprovare.
Mi piacciono le parole del filosofo  francese Alain Badiou quando afferma che:
" il problema di una politica emancipativa e’ quello di inventare un modello di disciplina “non militare”.
Ripeto spesso che “chi non ha niente, ha solo la propria disciplina. I poveri, i diseredati, possono solo agire insieme e la disciplina è la loro forma di organizzazione
".
La sinistra italiana degli ultimi venti anni non ha portato grandi risultati, per cui mi trovo meglio nell’adesione alle  proposte del PD, che votero’ alle prossime elezioni.
A ciascuno il suo strumento, che sia una critica costruttiva o altro modo umano, ben venga.
Confesso che faccio fatica a trovare accordo un profondo con i familiari, e non mi aspetto prati di viole e margheritine all’esterno dell’ambito familiare.
Mi batto in famiglia con tenacia,  con atti concreti e costruttivi d’affetto, con silenzi, con parole, con vicinanze e distacchi. Quello che posso
Provo anche fuori dalla famiglia.
Anche il patire insieme e’ una modalita’ evolutiva. Nella mia  famiglia abbiamo vissuto tempi e lunghi di divisione: ora andiamo molto meglio.
LETTERE
Da bellaciao
 
Solo meno di due anni fa ho "delegato" Prodi ….
Risultato pratico : andro’ in pensione due anni dopo il previsto, se prima non arrivavo alla quarta settimana con lo stipendio, ora ho difficolta’ gia’ alla seconda ….
Poi ho votato Veltroni al Comune di Roma …. e mia moglie, maestra d’asilo precaria a 47 anni (!), che stava per entrare "fissa" in base ad un concorso indetto dallo stesso Veltroni nell’amministrazione precedente, e’ rimasta precaria …..
E i partiti della Sinistra Arcobaleno sono corresponsabili nell’una e nell’altra cosa …
Poi sono andato a manifestare a Vicenza contro l’ampliamento della base Nato, col pulmann di Rifondazione di cui ho ancora la tessera …. due giorni dopo Rifondazione ha votato a favore della mozione D’Alema sulle missioni militari all’estero, comprendente anche il raddoppio della base Nato di Vicenza ….
Sono poi andato a manifestare, sempre con Rifondazione, lo scorso 20 Ottobre A Roma per migliorare il disegno di legge su pensioni e precariato.
Due giorni dopo Rifondazione, insieme a tutto il centrosinistra, ha votato quel disegno di legge senza modifica alcuna ….
Ti basta ?
K.
..
Il futuro ci aspetta
Viviana
 
Se B torna al potere, riprendera’ la politica dei condoni, scempi ambientali, grandi opere fasulle e cartolarizzazione. Chissa’ Tremonti cosa ci vende questa volta? Stava per mettere in vendita anche le spiagge demaniali…
Ovviamente B depenalizzera’ altri reati finanziari cosi’ avremo peggio che la Parlamalat. Grande festa della mafia e incensi al padrino. In programmazione il Ponte di Messina, di cui cassintegrati, precari e pensionati hanno veramente bisogno. E poi diamo il via alle centrali nucleari! Incineritori come piovesse tanto a B del cancro degli altri non gliene e’ mai importato niente.
Ovviamente la Costituzione la puo’ anche stracciare come ha fatto col programma di Veltroni, che e’ anche un bel gesto pittoresco che piace alle masse.
La colpa, se andremo male, sara’ della "recessione globale" e degli "Illuminati". Tremonti ha gia’ messo le mani avanti e ora non parla che di questo.
Lunardi e’ pronto coi trafori.
Martino ha detto che vuol riaprire la missione in Iraq, altra cosa di cui cassintegrati, precari e pensionati sentivano vivo bisogno.
Sirchia ha gia’ in tasca le tangenti delle societa’ farmaceutiche per farci pagare nuovi rialzi dei prezzi dei medicinali.
Castelli gongola perche’ assieme a Calderoli e’ pronto a disintegrare la Magistratura.
Calderoli, Onofrio e Nania hanno pronta una Costituzione fasulla che lascia tutti i poteri al premier e figli, questa volta l’hanno fatta direttamente a Villa Certosa, dove il menu’ e’ meglio della polenta taragna.
Saranno depenalizzati definitivamente i furti alla cosa pubblica, le corruzioni di stato, le truffe…
Alle 7 sorelle gli regaliamo direttamente la Basilicata cosi’ il petrolio se lo estrarranno gratis. Le altre regioni le regaliamo direttamente alle sorelle di Piersilvio.
Il caro amico Putin tanto democratico verra’ a darci qualche consiglio su come trattare la libera stampa.
E’ pronta una infornata di pornostar per la televisione di Stato. Previa prova d’uso alla Bossi per i consoci. E se qualcuno sara’ reso inoffensivo da qualche ictus, meglio.
Il Viagra sara’ dato gratis a giovani e vecchi che proveranno provata fede (chissa’ perche’ il Santo Padre sul Viagra non ha mai detto una parola?)
..
Video di Travaglio ad Annozero su Malpensa
..
Una pericolosa illusione.
Alberto Albertini
 
E’ fisiologico che ad ogni elezione vi sia una percentuale di non votanti, di astenuti. Percentuale che si discosta poco dai valori caratteristici di area o di tipo, amministrative, politiche. Queste percentuali sono comunque consistenti ed in grado di sconvolgere una votazione se solo si dimezzassero. Le prossime elezioni, anomale, innanzitutto per la legge elettorale e poi per la situazione contingente, vedono aggiungersi una nuova leva di astenuti particolarmente irritati per l’insoddisfazione di quanto realizzato dai partiti al governo. Piu’ che critiche, nei commenti web, si leggono sentimenti offesi che si ribellano alla politica e ai politicanti senza tante distinzioni. L’atteggiamento conduce inevitabilmente al qualunquismo e questa e’ anche una responsabilita’ della politica, pero’ occorre farsene una ragione, la politica e’ cosi’ per una corresponsabilita’ generale, certamente complessa che pero’ non consente a nessuno di tirarsi fuori. In qualche modo e misura, tutti ne siamo coinvolti, non fosse altro che per i voti che abbiamo dato in precedenza. Pensare di fare un dispetto ai partiti che ci hanno “traditi”, non andando a votare, piu’ che ingenuo, sembra una reazione irrefrenabile di cui si ha coscienza ma cui non si puo’ resistere, magari per sentirsi appagati. La politica, buona o cattiva o decadente come quella attuale, rimane sempre lo strumento del nostro convivere. Possiamo premere, influenzare la politica con azioni sociali, ma poi si deve arrivare sempre al parlamento. Dunque, in ogni circostanza, non possiamo sottrarci al tentativo di tutelare il nostro interesse orientando il voto non necessariamente verso la soluzione perfetta ma quella utile. Concretizzando, coloro che pensano di rifiutare il voto, in realta’ non fanno che votare per il partito opposto a quello della loro area di pensiero. Questa non e’ una scoperta di questi giorni, e’ vecchia come le elezioni, eppure ora piu’ che mai occorre fare appello al senso di responsabilita’ di ciascuno. Queste elezioni non servono ad eleggere un parlamento rappresentativo della popolazione ma soltanto a confermare o sconfiggere una forza che ha voluto le elezioni con una legge che, in caso di affermazione, gli darebbe il controllo assoluto della politica italiana. Questo non puo’ passare perche’ tutti coloro che si lamentano di quanto non ha fatto il governo uscente, in seguito potrebbero continuare a lamentarsi e basta. Immaginando ora, l’esito probabile delle elezioni, come risulta dalla tabellina allegata, si puo’ verificare che il 3-4% di voti e’ gia’ perso per via delle soglie di sbarramento, e la differenza che divide i due maggiori partiti potra’ essere superata solo spostando dei voti o convincendo gli astenuti e gli indecisi a votare.
.
Gli abominevoli
Viviana
 
Grazie a manovre antidemocratiche e inique, questi orrendi partiti si danno rimborsi elettorali doppi, non solo per la legislatura spezzata o per le elezioni 2006 ma anche per le elezioni 2008 e fino al 2012. Si gonfiano gli stipendi con ogni sorta di truffa. Si aumentano abusi e impunita’, aggredendo chiunque cerchi di metter loro un limite. Regalano 300.000 € di fondo di solidarieta’ persino ai ministri che hanno rovesciato il governo e hanno cacciato i PM che indagavano su di loro, dopo aver annegato il paese nel voto di scambio, nelle lottizzazioni dei posti di lavoro ed essersi spartiti persino i fondi europei per le regioni povere, mentre il nostro petrolio lo svendono a fondo perduto e permettono che si speculi anche sul nostro gas, senza ridurre di un centesimo le accise sui carburanti.
Pensate alla Calabria, alla Basilicata, al Molise, che Svizzere sarebbero se i fondi europei non fossero stati rubati, se il lavoro non fosse lottizzato, se il petrolio le avesse arricchite e non fosse stato regalato!
Pensate alla Campania che paradiso sarebbe, se avesse avuto amministratori onesti e non fetenti e collusi con la criminalita’, se fosse diventata una regione pulita e civile! Se fossero state esaltate la sua agricoltura e il suo turismo, le sue attivita’ portuali, il suo clima e il suo territorio! Se non fosse stata svenduta alla camorra e alla politica corrotta! Infangata, inquinata, pervertita!
Continuano ad aumentarci le tasse per aumentare i loro sprechi. E a strapagare presidenti criminali di enti di Stato con liquidazioni milionarie, tanto piu’ grandi quanto piu’ costoro hanno prodotto fallimento e senza mai penalizzarli per il mal fatto. Se li passano addirittura come benefattori da un ente all’altro, come si passano da un governo all’altro i capi della polizia che hanno usato torture e repressioni fasciste. Mantengono in vigore un sistema elettorale incostituzionale che elimina la scelta popolare e moltiplica i piccoli partiti grazie ai rimborsi elettorali che fanno gola a tutti e sono spesso l’unico motivo per cui ne nascono  di continuo. Il peso dell’ingorda e parassitaria macchina dello Stato divora senza alcun ritegno la Nazione.
Dobbiamo assistere per l’ennesima volta alla pagliacciata di sentirci dire che aumenteranno i posti di lavoro (gli schiavi?) o che ridurranno i numeri del Parlamento o elimineranno gli enti inutili o daranno la parita’ alle donne, quando queste promesse sono ormai stantie e vengono “regolarmente cestinate” dopo ogni elezione.
Continua anche l’abominio di leader che promettono la riduzione delle tasse e l’aumento di salari e stipendi quando ogni governo non ha fatto che aumentare le tasse e ridurre salari e stipendi, aumentando di converso il costo della macchina statale e l’arricchimento della casta di potere, con una congerie di sprechi che non ha pari in nessun paese europeo.
Continua l’abominio di un governo che fino all’ultimo evita con cura di occuparsi della riduzione dei rifiuti “a monte”, di vietare la plastica, di ridurre il packing, di fare la raccolta differenziata porta a porta, di punire gli inquinatori, di aumentare il riciclo. Fino all’ultimo minuto nessuno pensa di fare la minima legge per ridurre questo scempio che ci sommergera’!!!
Continua l’abominio di leader che evitano con cura di denunciare abomini come : “Strapotere della P2”, “Manovre occulte dell’Opus dei”, “Ingerenza del Vaticano”, “distruzione della sovranita’ popolare”, “attentato alla Costituzione”, “guerra di aggressione”, “mafia”, “distruzione dell’ambiente”, “sprechi di Stato”, “cancro”, “lottizzazione e clientelismo”, “corruzione politica”, “scomparsa delle liste di preferenza e attentato alla democrazia”, “golpe”, “inciucio”, “asservimento dei media”, “casta”, “conflitto di interesse”, “impunita’ politica”, “politicizzazione del CSM e della Corte Costituzionale”, “obbrobrio della RAI”.
Ma soprattutto evitano di parlare di “scomparsa delle pene, asservimento dei magistrati, nullificazione dei processi, prescrizione generalizzata, indulto assassino, autoimpunita’ di chi comanda, degenerazione degli organi della magistratura”.
Leader senza scrupoli rimettono in lista pendagli da forca, mafiosi, piduisti e fascisti senza alcun pentimento, anzi con rinnovata sfrontatezza. Continuano ad aumentarsi le prebende che un referendum popolare ha loro negato. E la chiamano democrazia.
Boss mafiosi condannati a 24 anni di carcere sono scarcerati perche’ un giudice, non ha avuto tempo in 8 anni di scrivere la motivazione della sentenza!
Alti personaggi dello Stato mandano in prescrizione tutti i loro processi, quando non eliminano i Pm prima che questi riescano a ottenere il permesso di esibire le prove.
La recessione in Italia e’ piu’ grave che negli altri paesi europei. Tremonti-B se ne lavano le mani, anche preventivamente, decidendo che qualunque peggio capitera’ all’Italia dipendera’ non da loro ma dalla crisi mondiale in cui e’ finita la globalizzazione economica di tutto il pianeta. Hanno spostato la crisi italiana alla crisi globale, ottima scusa per dire che non faranno niente perche’ ormai non si puo’ fare piu’ niente. E, dopo aver difeso la globalizzazione fino all’ultimo partecipando anche alla perversa politica di aggressione americana, dopo aver difeso anche le guerre preventive e aver protetto paradisi fiscali, riarmo del mondo, avidita’ di lucro, depredazione, arricchimenti smisurati, accentramenti di potere monopolistici, distruzione dello stato sociale e dei diritti dei lavoratori e dei cittadini, inquinamento e distruzione del pianeta, propagazione dell’immoralita’, ora se ne lavano le mani come se non fosse anche opera loro e si  trattasse di qualche misteriosa calamita’ arrivata sulla terra dallo spazio. Una sciagura nata dal niente! Dopo che hanno trattato da terroristi i no global che ne denunciavano i rischi e li hanno fatti arrestare e torturare!
Addirittura Tremonti da’ la colpa del disastro ad una razza aliena mista di rettili e umani, i Visitors, da lui chiamati “Illuminati”. Siamo nella follia pura. E meta’ degli elettori pure lo votano! Insieme a un gruppetto ristretto di Illuminati sembra ci siano milioni di “Oscurati”!
Gli orrori che il neoliberismo ha prodotto sul mondo non esistono, sono frutto di eventi da fantascienza. Guerre, depredazioni, borse impazzite, speculazioni finanziarie, ladrocinii internazionali, banche fameliche, OGM, scelte perverse della Banca Mondiale o dell’Organizzazione Internazionale del Commercio, delocalizzazioni, torture, oppressioni, distruzione di diritti e liberta’, riduzione a schiavitu’ del lavoro, dazi commerciali al terzo mondo, sfruttamento, mercificazione dello stato sociale, la spaventosa politica americana, e ora anche russa e cinese… tutto sparito, in nome di un filmaccio da fantascienza di terz’ordine che Tremonti vuole rivenderci come politica economica.
E quando i disoccupati aumenteranno e la recessione si fara’ sentire ancora di piu’ o le banche chiuderanno come in Argentina o alla crisi dei suprime faranno seguito a catena altre crisi terribili, Tremonti dira’ che non e’ colpa sua o di B, ma dei “Visitors”.
Mentre il caro amico George, il Visitor yankee, ci viene a dire che la Cina “rispetta i diritti dell’uomo!”. E il caro amico Vladimir, cosi’ sincero e democratico, mette a capo della Russia un uomo di paglia in elezioni cosi’ fasulle che gli osservatori internazionali si sono rifiutati di parteciparvi.
E cosi’ il caro amico Silvio col caro amico George e il caro amico Vladimir marceranno a braccetto col caro amico Ju Jintao si ritroveranno insieme a Pechino a sproloquiare sui diritti democratici, mentre il caro amico Giulio sproloquia di fantascienza ad uso e consumo degli italiani sottosviluppati che ancora credono che valga il motto: mors tua, vita mea, in nome del piu’ sacrosanto egoismo e della piu’ profonda stupidita’.
E il prossimo anno tutti gli otto cari amici si ritroveranno in qualche amena citta’ italiana a darsi le pacche sulle spalle con il caro amico Silvio che fara’ qualche gestaccio tipo corna alzate o dito nel c**o e tutti quanti rideranno con 360 denti di fuori, brindando allegramente alla fine del mondo.
 
C’e’ un’altra cosa che nei programmi dei politici non si sente, ed e’ “controllo del carovita”, che dovrebbe leggersi “controllo delle speculazioni sui prezzi”. Tutto si perde, ma la mentalita’ che le speculazioni di commercianti e produttori non si toccano nemmeno con un dito e’ un valore piu’ forte della fede in Dio o nel partito! Il vero credo neoliberista, un mito che ha inciso profondamente la destra come la sinistra e che fa parte di quella fede cieca nell’interesse dei furbi che prevarra’ sempre sul diritto degli onesti e che conservera’ quel sistema iniquo di leggi fiscali che e’ l’onta prima del nostro paese. Quand’e’ che si comincera’ ad attaccare la casta dei mercanti?
Rimborsi e non voto
 
I partiti non intascano in base ai votanti. Si dividono i soldi sugli elettori "virtuali", che poi vadano a votare o no non gliene frega niente.
Noi possiamo votare, scrivere parolacce o fare atti dimostrativi, andare al mare o al seggio, ma loro si divideranno lo stesso 425 milioni di € calcolati su 49.723.416 elettori (popolazione del 2001!).
Per quanto il popolo abbia rifiutato con referendum ogni rimborso elettorale e ogni finanziamenti pubblico, si daranno abusivamente 1 € per ogni iscritto sia alla Camera che al Senato da moltiplicare per 5 anni e da assegnare sia alla Camera che al Senato(nel 2002 era solo 800 L ora sono + di 2.000), piu’ i soldi per le Europee del 2009 e le Regionali, piu’ un aumento dell’1,5% per le spese sostenute nelle circoscrizioni Estero
Insomma si spartiranno una cifra molto alta e nemmeno tra quelli che arrivano in Parlamento, ma tra tutti quelli che "si presentano" e superano almeno l’1% dei voti (art. 9 comma 3 della legge 515/93. Tanto per la cronaca la legge e’ del dicembre 1993 dell’emerito Governo Ciampi, tanto democratico anche lui!).
Si spartiranno 425 milioni di €, illegali perche’ noi popolo abbiamo bocciato qualunque rimborso.
E lo daranno anche a chi non ottiene parlamentari! Bastano 400.000 voti per pigliare soldi!
In piu’ si daranno contributi ai partiti. Prima di B se la legislatura si interrompeva perdevano il rimborso, ora grazie a B non si perde niente. E bravo anche lui! E poi stanno a gridare allo scandalo che il csx prende il rimborso con solo 2 anni di legislatura. La legge l’hanno fatta loro!?
La propaganda elettorale costera’ loro 80 milioni ma ne prenderanno 425! Un ottimo affare!
E che tu voti o no a loro non importa niente!
Anche se a votare andassero in 3, vincerebbe quello che prende 2 voti e non cambierebbe nulla.
Se ne fregano di quanta gente vota!
Anzi, sapendo che gli astenuti sono di csx, spingono sul non voto cosi’ li eliminano prima, i coglioni!
 
Rizzo e Stella scrivono:
“Considera il confronto fra le somme spese effettivamente per le campagne elettorali, e accertate da un’indagine della Corte dei Conti (l’unico che ci permette di compilare tabelle omogenee) sulle Europee del 1999 e del 2004. La differenza, come si nota, e’ scandalosamente enorme. E non solo per il Partito dei pensionati, che gia’ nel ’99 aveva ricevuto 76 volte cio’ che aveva speso, nel 99 aveva avuto 233.000 voti. Aveva speso 16.500 euro ed ebbe TRE MILIONI di rimborso.
La Fiamma Tricolore  incasso’ 81 volte di piu’. Rifondazione 13 volte di piu’. I Comunisti Italiani 12 volte di piu’. L’Ulivo 7,8 volte di piu’. Alessandra Mussolini 6 volte di piu’. La Lega 5,9 volte di piu’ ma anche i grandi partiti. Totale delle spese accertate: 88 milioni di euro. Totale dei rimborsi: 249. Quasi il triplo.”
 
E ora devono dividersi una torta da 425 milioni di euro, tutti rubati, i fetenti! E vengono anche a dirci che non metteranno le mani nelle tasche degli italiani, che quando gli italiani sentono questa frase ormai vomitano. Chissa’ da quali tasche li prendono tutti i loro soldi, i maledetti!
..
Voto amaro
 
Fare politica per bene non  e’ affatto facile.
Tentare di cambiare la politica dall’interno del Palazzo abbiamo visto che e’ impossibile.
Tentare di cambiare la politica ripartendo dalla gente sara’ ancora piu’ difficile, lentissimo e quasi impossibile.
Ma non dimentichiamo mai che la casta politica italiana e’ arrivata a essere la peggiore e la piu’ corrotta d’Europa.
Da Craxi in poi, a forza di lucro, tangenti, corruzione, apertura alla criminalita’ organizzata, malaffare bancario e imprenditoriale, spese in guerra, sporche alleanze internazionali, uccisione della magistratura, e perversione delle leggi … questa banda di criminali ha prodotto lo sfascio del paese, uno dei debiti piu’ alti del mondo, una recessione che andra’ sempre peggio, la distruzione di tutto quel che avevamo di buono, compresi i principi democratici e i valori costituzionali e ora si appresta alla svendita totale del paese.
Non possiamo reagire a tutto questo battendo i piedi per terra e dire come dei testardi: allora non voto!
Sarebbe come abdicare all’ultimo rimasuglio di dignita’ e di cittadinanza.
..
Giuseppe Resoli
Sapevate che
 
-La Lombardia pur avendo DA SOLA IL 50% DEL TRAFFICO FERROVIARIO "NAZIONALE" non e’ interessata dall’apertura di tratte della TAV (Treno ad alta velocita’)
-Legambiente, che nel Norditalia e’ CONTRARIA a tutte le tratte TAV, fa parte del comitato promotore Si-Tav della linea Napoli-Bari, adducendo motivazioni speculari a quelle per le quali in Padania e’ invece contro queste grandi opere ( www.lanuovaecologia.it/ecosviluppo/grandi_opere/7309.php )
-Il numero di veicoli circolanti per Km di strada in Lombardia e’ il TRIPLO rispetto alla Campania
-Nel periodo dei rinnovi contrattuali dei dipendenti pubblici si hanno degli "strani" picchi di inflazione grazie ai quali gli statali spuntano incrementi salariali piu’ elevati
-Per sfrattare dall’abitazione chi non paga le rate del mutuo-casa occorrono 2-3 mesi negli USA, circa un anno in Germania e fino a sette anni in Italia
-Le patenti di guida straniere non sono sottoposte alla regola dei "punti" per cui molte aziende di trasporto usano autisti immigrati che in caso di infrazione sono soggetti solamente ad ammenda pagata dall’azienda
-I dipendenti della regione Siciliana vanno in pensione con 20 o 25 anni di lavoro col 105% dello stipendio dell’ ultimo mese di lavoro a differenza dei dipendenti privati che vanno in pensione con 35 anni di lavoro e il 70% della media dello stipendio degli ultimi 5 anni
-A parita’ di mansione, un dipendente pubblico guadagna il 37% in piu’ di un dipendente privato…
-…e gli statali vanno in pensione col 100% dello stipendio ed i privati col 70%…
-…percio’ se un privato guadagna 1000 euro va in pensione con 700 euro mensili mentre il pari livello statale, stipendiato 1370 euro, percepira’ 1370 euro di pensione ossia IL DOPPIO…
-…e che la proposta di abolizione dello "scalone" prevede un abbassamento dei coefficienti di calcolo SOLO per i dipendenti privati
..
Patrizia
 
L’attuale ordine economico mondiale costituisce un sistema di saccheggio e sfruttamento come non e’ mai esistito nella storia. I popoli credono ogni giorno di meno in dichiarazioni e promesse.
La democrazia e’ una parola il cui significato e’ ambiguo.
Per chi e’ al potere e’ la giustificazione della sua supremazia.
I regimi monarchici avevano al potere il re e la classe nobiliare.
La democrazia attuale ha al potere i politici e "i nuovi aristocratici" coloro che detengono il potere economico.
Anche il comunismo prevede di fatto il dare il potere a un altro tipo di aristocratici "i rappresentanti del popolo" che in nome del popolo amministrano il potere economico e si dividono i proventi.
Svegliatevi: forse la vita vera non e’ nella divisione dei beni, nell’arruffare cio’ che si puo’.
La vita vera e’ vivere, alla faccia del piano materiale che tanto prima o poi si deve lasciare.
..
Quel carrozzone del Parlamento!
Viviana
 
Ormai si sono tutti convinti che il Parlamento sia un pro forma, un magnifico carrozzone che dovra’ solo vidimare cio’ che e’ deciso altrove, per cui giocano all’inutile facciata. Cosi’ si sono buttati sulle candidature da ridere. Di Pietro candida una delle mamme dell’asilo di Rignano. Pecoraro per fortuna soprassiede sul fratello terzino delle figurine Panini. Veltroni sbanda tra sopravvissuti della Thissen e operatrici di call center ed un trio di imprenditori che di sinistra proprio non hanno proprio nulla. Calearo piu’ che un po’ di  sinistra e’ un po’ sinistro.
Ma il fondo del peggio e’ come sempre B che a sprezzo dello Stato batte tutti e che candida:
-la sua fisioterapista
-2 medici personali (non gli bastava Scapagnini a Catania? Ma quanti medici avra’? Plotoni? Deve avere il concetto che se li candida non lo ammazzano)
-la moglie di suo fratello (e fortuna che le amanti non le sposa)
-tre avvocati (prima ne aveva 2, ora 3. Ma quanti eserciti di avvocati avra’?)
-una mezza dozzina di portaborse (in Parlamento non ci va mai ma i portaborse diluviano)
-le pupe che si e’ portato a letto (una e’ cosi’ brava che la fa Ministro) (invece la Lega con le pupe ci e’ rimasta scottata e non le candida. Altro che avercelo duro, al primo incontro ha fatto ictus)
-pure 2 coimputati, Berruti condannato per favoreggiamento, e Sciascia che pagava le tangenti alla GdF
-il generale Speciale, che e’ tutto dire
-il solito Dell’Utri, condannato a 9 anni per associazione mafiosa
-e pure la sua assistente Deborah Bergamini, che dirigeva la Rai “a latere”
-poi il grande Ciarrapico che, come dice Travaglio, ha piu’ condanne che camicie nere (bancarotta, ricettazione, assegni falsi, violazione di lavoro minorile, truffa sulle trasfusioni..)
Sembra la corte del re Sole. Ma chi rappresentano costoro? Quali classi sociali o interessi popolari? A quale sorta di democrazia corrispondono?
Travaglio: “E’ tutta gente che non prenderemmo nemmeno come amministratori di condominio e che invece a cuor leggero manderemo ad amministrare aeroporti, sanita’, giustizia…). In USA il Governatore di New York se n’e’ andato per uno scandalo di squillo, senza che gli facessero nessun processo e sulla base, guarda caso, di intercettazioni telefoniche pubblicate addirittura dal New York Times. In America fanno cosi’. Prima il discredito pubblico e le dimissioni, poi vengono le inchieste. I politici si dimettono sull’onda della reazione politica. Per mandare a casa qualcuno basta la politica, QUANDO C’E’ LA POLITICA”. Da noi non bastano nemmeno i carabinieri dopo una triplice sentenza di condanna penale passata in giudicato. Ma il peggio e’ che questa gente riscuote pure le ovazioni di tribune in delirio!
..
Il boicottaggio della spesa
V
 
Di fronte ai rincari fuori controllo che arricchiscono una classe di mediatori o commercianti tanto disonesta quanto incontrollata, c’e’ chi propone un boicottaggio della spesa.
Oggi il boicottaggio delle merci non lo fa piu’ nessuno, e nemmeno i grandi boicottaggi che sono stati indetti contro multinazionali come la Coca Cola non hanno smosso molte acque.
Se uno si guarda intorno oggi in Italia (gli altri paesi europei ancora si salvano) puo’ vedere che il boicottaggio della spesa gli italiani hanno cominciato a farlo da un bel po’ "per mancanza di soldi ", e i pensionati sociali di piu’, e se si va in qualsiasi piccolo market ci diranno che gli acquirenti stanno gia’ sparendo a mucchi e non battono cassa.
Ora ci stiamo mangiando quel che poco risparmio che resta.
In altre parti del mondo la gente fa peggio, scende in strada con proteste che costano anche morti e feriti.
A Giacarta 10.000 persone sono scese in piazza per protestare contro il rincaro della soia.
Dal Messico al Senegal all’India i cittadini insorgono contro il rincaro delle tortillas, del riso. Delle cipolle persino!
Oggi a Bologna un kg di patate costava un euro e 84 e mio marito ha detto: "Vacci piano con queste patate!" Come fossero tartufi! Ci siano sfamati a patate nel dopoguerra e ora dovremmo stare attenti anche alle patate?
Molti governi, tra cui Argentina, Cina, Russia, Egitto, Venezuela, hanno imposto controlli sui prezzi al fine di evitare insurrezioni.
Nel solo 2007 l’aumento medio degli alimentari e’ stato del 30%, il latte del 36, grano e soia fino al 90, ma quello che ci sparano sugli aumenti alla fonte sono solo balle.
Da noi i prezzi alla produzione diminuiscono e quelli al consumo aumentano. Sarebbe un paradosso se non fosse che quello che ci sta in mezzo e’ rubato da speculatori senza controllo, che non pagano il loro arricchimento nemmeno col fisco. La prima stretta l’abbiamo avuta quando B ha permesso che mille lire diventassero un euro. Solo la sua incuria sbadata che non ha nemmeno imposto i doppi prezzi e’ costato il raddoppio del caro vita.
In quanto agli osservatori dei prezzi, sono perfettamente inutili se non sono corredati da sistemi in grado di frenare le smanie speculative e se non si mettono dei calmieri statali almeno alle merci di piu’ ampio consumo, come latte, farina, pane, burro, olio… o non si introducono nel mercato degli spacci comunali a prezzi calmierati e concorrenziali. Un tempo a Milano nei mercati comunali si trovava burro europeo o olio a prezzo fisso. Oggi anche questi prodotti a prezzo controllato sono spariti.
Cosa ci dira’ ora il buon B?
Di girare fra le bancarelle del mercato come mamma Rosa?
E Tremonti ci verra’ a dire che si devono fare dei nuovi patti di Bretton Woods?
Ma chi vogliono prendere in giro costoro?
B ha gia’ cominciato a piangere dicendo che saranno cavoli amari per tutti, ci aspettano sangue e sacrifici. Ma se devo votare B per avere sangue e sacrifici e arricchire B…
..
http://www.masadaweb.org
 
Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 4 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano