WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Saturday May 26th 2018

Il politico tiene famiglia

Fare il politico rende bene. Questa non è certo una novità, tant’è vero che ad ogni tornata elettorale siamo inondati da torme di candidati e aspiranti onorevoli. Ogni tanto qualcuno si chiede se il politico guadagna troppo e il malcapitato, specie se quel qualcuno è uno di loro, viene tacciato di populismo. La novità, questa volta, è che il problema se lo sono posto due europarlamentari: buona occasione per verificare se i politici del vecchio continente sono attaccati alla principesca busta paga almeno quanto i nostri. I due intrepidi eurodeputati, uno inglese, una lituana, hanno proposto un pacchetto di misure volte a «migliorare la trasparenza» delle spese dei loro colleghi. Nello specifico i due si sono chiesti se 3700 euro mensili possono bastare a pagare i propri portaborse o se forse la cifra è esagerata. E per raggiungere le due capitali, Bruxelles e Strasburgo? L’inglese Davies, firmatario della proposta, ammette di spendere appena 300 euro per ogni spostamento, ma ne riceve 1000 dalla magnanima cassa europea, per ogni viaggio da Londra. Per non parlare dei rimborsi vari e largamente arrotondati e della parcella personale di ogni onorevole. L’idea era quella di fornire pubblicamente i rendiconti per tutte queste spese e di esibire le ricevute, dai biglietti aerei ai lauti pranzi, oltre che regolamentare e ridurre le prestazioni dei numerosi assistenti.
Non ci vuole troppa fantasia per indovinare l’esito della votazione: la proposta è stata bocciata nettamente, ma il parlamento si è spaccato. A quanto pare inglesi, tedeschi e scandinavi hanno appoggiato la proposta, i francesi e i paesi dell’est hanno votato contro, ricordandosi probabilmente che anche loro tengono famiglia. E gli italiani? Sono riusciti a distinguersi anche stavolta nella loro specialità: il litigio. E avranno cominciato a discutere di scelte dolorose o di etica (come se ce ne fosse ancora nella cosa pubblica). Il tema della trasparenza è stato affrontato più volte, anche da giornali e tv; oltre al solito temporaneo polverone, non ha lasciato nulla di concreto. Ma anche per questo c’inventammo l’Europa: risolvere insieme ai vicini i problemi di casa nostra.
A proposito di problemi, la presidenza di turno ha proposto un livellamento degli stipendi dei parlamentari. La votazione avverrà nei prossimi mesi e si prevedono, per i nostri europolitici, scioperi della fame e girotondi attorno all’infame palazzo. Già, perché lo stipendio di un parlamentare lituano è di 800 euro, quello di un italiano di 12.000. Anche i lituani tengono famiglia.

Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 12 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano