WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Friday November 24th 2017

MASADA n° 208-dicembre 2005- Gli eroi di Nassirya

(Trascrizione del video)
Ed è per questa gente che Ciampi si e’ speso tanto?

Trascrizione del filmato inedito mandato in onda venerdi’ 13 dicembre 2005,
da Rainews24, girato a Nassirya da alcuni carabinieri italiani il terzo
giorno della battaglia dei ponti. Il filmato doveva andare in onda alle
‘Iene’ ma e’ stato stoppato da Mediaset.
Gli Italiani stanno attaccando a freddo. Uccidono e si divertono, ridono e
cantano perfino.
Come si ricorda, Berlusconi ordino’ il silenzio stampa su questa battaglia,
ordino’ il ritiro di tutti i corrispondenti e fece una legge con cui si
davano fino a 7 anni di carcere ai giornalisti non embedded che avessero
dato informazioni dai fronti di battaglia. Per ordine della Cia si
ritirarono dall’Irak i giornalisti non embedded e anche i volontari. Ma,
come accadde nelle prigioni irachene, i militari non hanno saputo reggere al
desiderio di filmarsi per la gloria dei loro atti.

www.namir.it/irradio/scarica.htm

– lo sanno che sotto ci sono gli italiani?
– non so dov’e’ precisamente..
– in quella zona li’, in ogni caso..
– ecco, Luca, ne ho appena fatti fuori due..
– poi niente.. allora io…
(il nemico e’ dall’altra parte del fiume)
– (divertito) che botto, eh!
– che botti! che spettacolo!
– senti senti
– adesso ti faccio vedere i due che so’ partiti
– (regista) oh, fa’ ‘ na panoramica!
(spari)
-questi sono i due ponti che abbiamo preso
– (spari)
-(regista) vai dentro con la videocamera!
-(ridendo) bellino, li’ a terra
-oh, vedi
-e’ ancora vivo quello?
-vediamo
-deve essere ferito di brutto.. e’ arrivato un milan, lo vedo da dentro in
trigicon.. guarda quanto e’ bellino la’ a terra
-muove la testa?
-si’, ma non si riesce a capire
(inquadrato dal mirino)
-e’ ‘na roba la’ a terra
– guarda come si muove, vah, ‘sto bastardo!
-LUCAAAA, ANNICHILISCILI !
-perche’ ti fregano questi, eh…
(il sole tramonta)
– sto sole in faccia e’ un casino
– la’, la’, c’e’ un passi lontano
– (arriva l’esperto) in fondo quella gente li’ che stanno sparando qua..
primo perche’ colpo singolo non sanno piu’ cosa vuol dire, s’sta banda de
coioni, secondo ci sono gli italiani la’ sotto comunque, e poi in ogni caso
non ho sentito fischiare proiettili
– (sardo) ragazzi ! ma ditemi qual’e’ la casa, ditemi qual’e’ il dispositivo
dell’esercito se c’e’ gente sui tetti perche’ rischiamo di tirarci addosso
gli uni con gli altri
– (esperto) continua, devi mettere prima il dispositivo dell’esercito e…
hanno gente sui tetti, perche’…
– ricevuto! Siamo sicuri che non e’ nostro?
(spari)
-porco dio
-a sinistra!
(spari)
-aspetta, Marcoooo
(la mitragliatrice Browning si e’ inceppata)
-spara?
-(esperto) tira due botti per vedere se va
-occhio, tira due botti per vedere se s’e’ tolto l’inceppamento
-tiraglieli!
(spari ripetuti)
(su un muro si vede un cencio bianco ma vien colpito tante volte finche’
scompare)
– va bene funziona, funziona, funziona..!!!!!!
– visto? Dopo quella casa li’ c’e’ qualcuno che corre….
– vai, porco dio!
– (esperto) allora praticamente ha detto il capogiro, sulla destra, in
mezzo alla strada
la’ , a quel casottino, piccolo, sotto il palo della luce, e’ li’ che…
– (economo) non sprecate munizioni, pero’…
– chi e’.. oh, oh, che cazzo e’? cosa ci ha in mano?
– no, no, no, e’ tutto okei
(si vede qualcosa che si muove vicino a un casottino dal tetto giallo)
– (esperto) se magari possiamo contattare l’esercito per capire se hanno
posizionato sui tetti o meno, perche’ noi non rischiamo di sparargli addosso
(si vede una strada con un pedone un’auto)
-quella macchina che ci ha?
– oh, ditegli a Tiziano (?) che dentro quel casottino c’e’ il coso, qui non
deve sparare assolutamente a quelli che …
– occhio, occhio!
– sono i nostri che stanno sparando.. dove stanno?
(colpi)
– Ma dove stanno ‘sti bersaglieri? Stanno nel gabbiotto qui di fronte
(alla ricerca dei bersaglieri)
– al gabbiotto, si’
– i bersaglieri sono li’
(uno non sa cos’e’ il gabbiotto)
-casottino, quello piccolino…
-aspetta un attimo, Simo, uno e’ entrato al casottino? E’ tutta gente armata
(botti)
-oh, ci sei appena vicino, voi.., PRESO, PRESO!!!!
-(sardo) quei due stanno uscendo dalla macchina e stanno scappando…
(botti)
-FATTOOOOO!
-i tre armati dentro il gabbiotto..
– spara nella strada!
– (economo) no, aspetta, se non c’e’ un cazzo non spariamo!
– si rifugiano perche’ dentro il casottino c’e’ la strada che scende
(botti)
-oh sei basso tira di la’..girati…di la’ con quella cazzo di braining
– OOOO, E BASTA!
– Oh, OH
– EEEEEE’ (ride contento)
– metti tutto nel calderone!
(la telecamera inquadra una griglia piena di cicche, si ricaricano le armi,
clangore)
– CHE CAZZO!
– UAAAAAA!! (ce l’ha fatta!)
– fatto?
– non fare il disubbidiente!
(clangori vari)
– ooooh, ma la casetta?!
– la casetta, ragazzi, e’ polverizzata
– UIIII!!
– PERO’, VEDI, CI SI STA DIVERTENDO
– (canta) “Annichilesciooon!”
– Marce’!
– come?
– senti qua che botto!
– MICIDIALE!!
– (toscano) quanti ne avete voi?
– oh, uno qua dentro e due sul tetto
– altro?
– mah, GRANDEE!!
(la radio avverte che hanno ammazzato il cecchino. Grandi risate)
– vai…
– Luca non l’ha colpito bene e l’ha seccato
(risate)
– VAI, LUCAA, ANNICHILISCILO! EHEHEH
– ah aha ah
– ha ammazzato il cecchino!
– MICIDIALE!!!
– evviva, Luca o ha annichilito… bravo.. stanno portando via gente che era
a terra
– ah, i morti allora…
– mi sa che qualcuno l’abbiam preso
– secondo ponte, seconda colonna, 5 m a sinistra, sacchetti in basso
(puntamento del missile Milan, bel nome! Opportuno!)
– mira la’, lo vedi?
(spari)
– si vede che stanno sparando
– minchia!
– (romano) okei, vedi quelle due persone che stanno passando adesso in
fondo sul muro? La direzione e’ quella, la cassa e’ sotto, il tipo con la
postazione RPG lo vedi? Oke, appena puoi, quello li’…
– si’, hai caricato il missile? Via di fianco! E mo’ parte il missile,
aspetta, te lo dico io
– aspetta
– attenzioooone
– (romano) nun te preoccupa’, appena vedi…hai capito? Non tirare a vuoto!
Segna nel mirino!
– attenziooone
(lancio missile)
– visto?
– preso, bravo!
– preso
– VAI UUUUUUU!!!
– PRESO!, vai, nel dubbio becca la gente
– attenzione che cazzo…!
(cala la notte, spari, cellule infrarosse, siamo dentro un veicolo)
– minchia qua arrivano bassi
– hai visto come passano bassi?
– io sto pensando ai carri che sono dall’altra parte
– poveracci, li’ sono altri carri, porca troia..
– oh, c’e’ del movimento la’ sotto, guarda!
– occhio
– oh, ragazzi, vi stando mettendo in mezzo a noi! occhio!
– voltati!
– stai calmo!
– ma che cazzo ne so, io?
– ma chi sono?
– chi e’?
– MAGICOOO!!!!!! Oh, ma e’ Marco, oh scusa, ti avevo mica riconosciuto,
magico, pensavo fossero i nostri! (a momenti lo sparava)
– pero’ anche loro stanno messi male, eh
– io dico questo, quelli la’, quelli mezzi li’ sul ponte, quelli.. sono
morti, tra un po’ arrivano gli RPG, occhio! Occhio al botto!
– madonna, mamma mia, madonna, ragazzi, che roba, abbiamo scatenato un
inferno! Questo e’ il centro citta’, ragazzi, e’ il centro citta’…
– hanno annichilito anche quelli
– bisogna andare la’ e sparare tutti, c’e’ poco da fare bisogna andare sul
ponte e sparare tutti quanti assieme!, bisogna sparare tutti insieme nel
contro citta’ con tutto quello che abbiamo
– questa e’ la reazione
– minchia, come fischiano!
– c’e’ una colonna di fumo
– va beh, l’esplosione… hanno beccato qualcosa
– li vedi che corrono? Questo generale e’ un cretino.
– si’, si’..
– poi, se vogliono crepare cosi’…
– minchia
– guarda li’, guarda li’…!
(spunta l’alba, nuovo giorno di guerra)
– noi siamo al sicuro ma loro della browning..mica tanto
– raga’, Piero!
– (tutto allegro) questa cosa qui… oggi… quando mia madre e mio padre
leggono sul giornale.. gli piglia un collasso!
– (fiero) I tuoi (come se li vedesse leggere il giornale): BATTAGLIA DI
NASSIRYA!!

FINE
………

Si dira’: “Ma questa e’ guerra!”. Gia’, ma che fine ha fatto la “missione
umanitaria”? “Gli Italiani amati come liberatori”? La storiella che siamo
andati la’ a portare democrazia e a mantenere l’ordine? Vorremmo in
particolare una risposta pubblica da: Berlusconi, Giovanardi, Ferrara,
Castelli.
La parola d’ordine del governo e’ che gli italiani sono andati li’ a fare
opere di bene. Risulta che combattevano accanto agli invasori. Ora chi
glielo spiega ad Al Qaeda?
Sembra anche a noi che i nostri abbiamo ripristinato l’ordine a Nassirya, in
che modo abbiamo visto. Berlusconi aveva detto che funzionava tutto meno i
semafori. Si vede che hanno “annichilito” anche quelli!
..
Da
http://www.tightrope.it/user/chefare/news/2004_09_12_Missione%20a%20Nassiriya.htm

“da tre giorni, i combattenti iracheni hanno preso possesso dei ponti di
accesso a Nassiriya. Centinaia di persone si radunano sui ponti,
manifestando contro le truppe di occupazione. I soldati italiani aprono il
fuoco sulla folla: e’ un massacro. Dieci ore di battaglia in cui vengono
impiegati gli autoblindo Centauro (veri e propri carri armati su ruote che
montano un cannone da 105 mm) e vengono sparati fra trentamila e centomila
colpi, quattro missili anticarro e quindici razzi del tipo «panzerfaust», in
grado di scagliare proiettili calibro 110 mm a una distanza che varia dai 18
ai 400 metri. Le autorità militari italiane sostengono che i morti iracheni
sono quindici, fra cui donne e bambini che i combattenti avrebbero usato
come scudo. Dopo 50 giorni viene fuori che la verita’ e’ un’altra: le
vittime irachene sono fra le 150 e le 300, e le donne e i bambini sono morti
perche’ i cannoni dei “nostri ragazzi” hanno sparato sulla case per
sloggiare i combattenti iracheni e per terrorizzare la gente. Ai giornalisti
viene impedito di raccogliere informazioni. L’inviato di Repubblica Attilio
Bolzoni viene interrogato e denunciato dalle autorita’ militari per aver
chiesto copia del rapporto di quanto accaduto. “ (leggete il seguito perche’
e’ interessante)

Versione ufficiale: “Alcuni reparti che nella notte si erano mossi per
riprendere il controllo dei tre ponti che attraversano il fiume Eufrate e
dividono la citta’ in due, sono stati accolti dal fuoco di miliziani
iracheni appostati nei pressi. Per difendersi i soldati italiani (che hanno
avuto dodici feriti nelle loro fila) hanno a loro volta sparato”.

Related Tags:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 9 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano