WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Tuesday January 23rd 2018

Un giorno diverso.

Nessuno si riesce a spiegare come sia potuta accedere una cosa del genere, mai si era visto prima un fenomeno meteoroillogico simile. La gente di Torino è stata colta alla sprovvista, per le strade le urla si sono mischiate ai conati di vomito e al rumore di tacchi a spillo in corsa, la cosa strana è che i cani randagi hanno invece colto l’occasione per banchettare con quella che per loro potrebbe essere una sorta di manna dal cielo.
Casomai non foste stati presenti a Torino il giorno in cui dal cielo sono piovute falangi sappiate che i venditori ambulanti di ombrelli hanno fatto affari d’oro. C’è chi si è buttato in ginocchio a pregare, chi si è messo a piangere, chi non sapendo cosa fare se l’è presa col governo ladro, chi si è ucciso nella maniera che gli veniva più comoda sul momento (non prima di aver gentilmente mandato all’altro mondo i propri figli, tanto l’apocalisse era ormai iniziata). Fatto sta che nell’isteria collettiva c’è stato qualche raro esempio di persone che noncuranti di tutto passeggiavano tranquillamente in mezzo a via Po calpestando falangi, alcune pure ci provavano gusto, ridevano, si abbracciavano, bevevano Tavernello rosso e una volta giunti sul lungo Po si accendevano una sigaretta e affascinati osservavano il fiume che aveva assunto una sfumatura rosè. Le dita ( di mani, di piedi, smaltate, callose, affusolate ecc.. c’è n’erano davvero di tutti i tipi tanto che, qualcuno, per lo più i barboni –chi se non loro avrebbe tanto pelo sullo stomaco?- si è messo a rovistare nello strato sanguinolento in cerca di fedi nuziali e anelli tempestati di pietre preziose perlopiù infilati in grinzosi anulari smaltati in rosa carne) nel loro viaggio verso l’Adriatico galleggiavano come una sfilata di mozziconi in un canale di scolo durante una delle tante giornate di pioggia, giunte in mare aperto si sarebbero piano piano disperse e il colorito sanguinolento che avevano regalato al fiume si sarebbe dovuto arrendere alla supremazia del blu marino. Pazzesco come il mare ridicolizzi qualsiasi cosa.
La pioggia di falangi non è durata più di un’ora, morirono seicento persone, solo una di queste a causa della precipitazione anomala, le altre uccisero e si uccisero con le loro stesse mani. Colei che morì per cause direttamente ricollegabili alla pioggia è una prostituta rumena di corso Massimo, dal cielo cadde un dito indice adornato da un anello d’oro spesso 3 mm e sulla quale era applicata una placca parallelepipeda le cui 2 misure erano di 3,4 cm e 0,9 cm tale che l’accoppiata anello-dito ricordava in un certo qual modo la forma di una croce. La povera puttana aveva lo sguardo rivolto all’insù quando le si conficcò in fronte la ciò che cadendo aveva assunto una velocità spaventosa. In basso rilievo sulla sezione dorata parallelepipeda dell’anello c’era scritto: D&G.

Related Tags:
Previous Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 12 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano