WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Wednesday January 24th 2018

Stupidaggini (Raccolta)

1)

chiare onde
sui tuoi capelli
sono i miei pensieri
scivolano dietro
i tuoi lobi
solleticando
il tuo udito
ma non senti
e allora
t’ho iscritta
alla campagna nazionale
cinque minuti
con Amplifon

————————————-

2)

Il tuo corpo
è l’elastico
del mio desiderio
t’ho unta
d’olio
per scivolare su di te
con la fantasia
ti ho percorsa
dai seni
verso il basso
col sale della vita
ma incontrando
il tuo profondo
ombelico
forte è stata
la tentazione
e mi son fatto
un pinzimonio

————————————-
3)

ci siamo scritti
versi di fuoco
incenerito
schermi lcd
col desiderio
ma le mani
si cercavano
in un tocco
non più virtuale
nel segreto
d’un incontro
ho visto la realtà
cancellare
l’immaginario
e
t’ho visto
nasconderti
dietro la colonna
…..
no, dico,
pensi d’essere bellina te, per caso?

4)
Perché

Perché
perché quando sulla spiaggia
ti chiesi
se volevi essere il mio sole,
m’hai regalato l’ombrellone?

5)

La prossima volta compriamo
qualcosa che mi possa permettere

Un solitario
per sempre

così dicesti in gioielleria

ma non pensavo
ti riferissi a me in cella

6)
soluzione di continuità

Mia cara
Prima di me c’era un altro
Dopo di me ci sarà un altro
Anche durante c’è un altro
Io
Esattamente
Dove sono?

7)
Quando ridi
I tuoi denti
Sono iceberg
Nel mare della mia gioia

Quando ridi
I tuoi zigomi
Sono colline d’amore

Quando ridi
I tuoi occhi
Irradiano
Il mio cuore

Ma da quando ridi
Perché mi son tolto le mutande
Son meno contento

8)
Adoro massaggiarti
Il collo
M’eccita la tua
Pelle liscia
Ma oggi
no
La storta
Te la sei presa
Per guardare
Il camionista
Pisciare in autostrada

(Sul Natale)

9

Questione di numeri

Il venticinque
di pomeriggio
alle diciassette e trenta
il venticinque
atteso come si attende
un sorriso
il venticinque
voluto, desiderato,
agognato,
il venticinque
è uscito
e ho fatto il tombolone di Natale
ho vinto duecento euro
per trombare una de’ viali
ma per rispetto
ci vò il ventisei

10)

La zingara

tutti scansarono
schifati
la sporca zingarella
all’uscita della messa di Natale
tutti erano infastiditi
dal prete
che aveva dimenticato
di dire
camminate dieci metri
prima di aiutare il prossimo.

11)

La furia e il bene un stanno bene insieme (detto toscano)

Tornando dalla chiesa
camminava svelto
era in ritardo
era freddo
scivolò sul ghiaccio
cadde rovinoso
sull’asfalto
tirò cinque moccoli
che un li saltava un cavallo
per il vestito nuovo strappato
e altri due
perché dovette tornare
a riconfessarsi

(di Fine Anno)

12)

Sono preoccupato

Grazie
al Fondo di Solidarietà Divino
che aiuta chi un l’ha vista
negli ultimi dieci anni
ho trombato per S. Silvestro
vabbè,
era pelosa e con l’apparecchio ai denti
e nonostante
il dolore lancinante del sesso orale
a caval donato
un si po’ guardare in bocca
ma mi domando
anche in questo caso
vale
“quel che fò per l’ultimo
lo faccio tutto l’anno?”

13)

Sensazioni

Cento euro
il cenone
settanta euro
la discoteca
cinquanta euro
per lo champagne
trenta atmosfere
di lancio il tappo
verso di me
otto minuti
per arrivare all’ospedale
con complicazioni testicolari
un attimo
per capire che questo millennio
non sarà il migliore

14)

Porta fortuna

Cotechino
E lenticchie
Superenalotto
Tris
Totocalcio
Vincite a fiotti

Cotechino e lenticchie
Fortuna certa

Cotechino e lenticchie
Nuovi lavori
Nuovi amori

Cotechino e lenticchie
M’hanno sciolto il corpo
Diarrea dalle undici e cinquantuno
Alle 0 e ventisette
dell’anno che verrà

cotechino e lenticchie
sarà, ma ci credo poco…

15)

Lo stretto sufficiente

Da piccolo
cercarono d’insegnargli
che bastava
lo stretto sufficiente
ma lui se n’è sempre sbattuto
ha sempre voluto tutto
anche se da un po’
ha capito che è
sufficiente lo Stretto
per aumentare le tasse.

16)

Erotismo da galera

Hai allargato
le tue cosce
tornite come una statua
del Canova
ti sei dimenticata
la biancheria intima
i miei occhi e la mia lingua
hanno fatto a gara
a chi s’inumidiva di più
hanno vinto gli occhi
e il loro pianto
ha inumidito le sbarre
che per tre anni
ancora ci divideranno

17)

Letture rilassanti

lo tsunami al mare
le slavine in montagna
gli incendi negli agriturismo
infarti sui campi di calcetto
intossicazioni al ristorante
bambini che muoiono all’ospedale
bombe nei luoghi santi
aerei che precipitano
traghetti che affondano
ciclisti travolti da tir
passanti uccisi durante una sparatoria
suicidi sterminatori

anche se ho finito
di leggere il giornale
e di cacare
è meglio che
rimanga seduto sul cesso

18)

Il senso della realta’

perdere il lavoro
è
cominciare
una nuova vita
rifare i letti
la mattina
pulire le stanze
prepararti il pranzo
essere il tuo casalingo
ma
ora che sono all’acquaio
a rigovernare
in mutande
e grembiulino
vedo
che hai tirato fuori
un fallo di gomma

Ti prego
non perdiamo il senso
della realtà

19)

Ti ho donato un fiore

Ti ho donato
un fiore
e te lo sei mangiato

ecco cosa succede
ad innamorarsi
di una capra

(di carnevale)

20)

E’ sempre carnevale

Il bimbo
In costume
da bimbo africano
picchiato
da bimbi
travestiti
da naziskin

“scherzavamo”

grandi o piccoli
è sempre
carnevale

21)

Carnevale di fraintesi

il ladro
che
travestito
da prete
rapinò
un operaio
travestito
da industriale
fu pestato a sangue
da militanti
di Al Queda
travestiti
da rabbini

22)

“28”

sulla maglietta
avevo scritto
“ce l’ho di 28”
e tutti nella piazza
ridevano

poi gliel’ho tirato fòri

(sull’amore triste)

23)
Alla fermata

Ti vidi
alla fermata
e fu colpo di fulmine
ma non mi sarei
mai
presentato
tre anni di fila
a quell’ora
a quel cartello
per rivederti
se avessi saputo
che l’autobus
t’aveva schiacciato.

24)

L’uno per l’altra

Eri bella
ma
capii
che non eravamo
fatti
l’uno per l’altra
quando volesti andare
in quel priveè
e nello scambio
mi toccò
uno con la barba

25)

Solitario

un solitario
è per sempre
ma non importava
ti mettessi con un altro
per farmelo capire

26)

Particolari

cosa vuol dire
se lui ha pettorali
scolpiti
cosa vuol dire
se i suoi occhi
sembran smeraldi
cosa vuol dire
se ha vent’anni meno

Io c’ho esperienza…

27)

Inaffidabilità

Cinque mariti
e sei figlioli

a me
non m’hanno assunto
con un libretto del lavoro
riempito meno

(sull’amore)

28)

A dritta e a manca

Con l’I-pod acceso
e il pensiero a manca
ascolto
l’inno sovietico masterizzato
poi
ti vedo
bellissima
raccogli le firme
per dritta

mi strizzi l’occhio

vai
stasera si tromba
e vaffanculo
la politica

29)

Ti batteva forte il cuore

Ti batteva forte il cuore
anche a me
più che a te
visto che
m’è preso un infarto

30)

l’amore scontato

I tuoi occhi
sono giacigli di primavera
i tuoi seni
il soffio delicato
della brezza mattutina
le mie dita
scorrono sulla tua pelle
gioiosamente
mentre il brivido
del tocco
arriva al mio cuore
che si distacca dalla mente
scivolando
nel vuoto
dell’incoscienza

ora che t’ho letto
queste parole
me lo fai lo sconto trenta sulla marchetta?

Q.D.S.

31)

Questione Di Soldi

I potenti del mondo
Al funerale del papa
Storica stretta di mano

I grandi evasori fiscali
Ai funerali di Grimaldi
Storica retata

32)

Questione Di Scelte

Se i cani
fossero tutti intelligenti
allora quel Rottweiler,
pace all’anima sua,
avrebbe fatto una scelta
invece di aggredire tutti,
compreso il sieropositivo

33)

Questione Di Sesso

Quando mi dicesti
che Rocco Siffredi
aveva un neo sul prepuzio
compresi
che tu
non l’avevi visto
solo nei film

Sul calcio

34)

Una moglie sportiva

sono uno stopper
gran colpitore di testa
ma al terzo pallone forato
t’ho chiamato
col cellulare del mio allenatore
e senza dicessi una parola
hai detto: “Amore!!! “

35)

Calcio piazzato

Non capisco l’espulsione
L’arbitro ha decretato
Un calcio piazzato
E io, all’ala destra,
l’ho preso preciso
nei denti

36)

Panchina

quando il Presidente
mi disse che io
della Primavera
sarei andato sulla panchina
non credevo con Bobi
nel parco

37)

Io (la più peggio stupidaggine)

Sono per la Fiorentina

(sull’erotismo grezzo)

38)

Cosce

Smisi di sbavare
quando oltre alle mie
vidi che erano pelose
anche le tue

39)

Turgidità

Quando dovetti inginocchiarmi
per leccarti i capezzoli
capii che dovevo
cancellare un vocabolo
dallo Zingarelli

40)

Disagio

Forse fui colto
da imbarazzo
quando m’accorsi ch’eri abituata
a prenderlo
con due mani
e con me bastavano tre dita

41)

Bucolico

Vabbè che hai fatto la quinta elementare
ma ho detto che amo
la natura e la vita all’aria aperta
non che amo
un uomo

42)

Eccitazione

ti strapperei
la veste di dosso
ti strapperei
il reggiseno di dosso
ti strapperei
le mutandine di dosso

Porca miseria, la mamma!
Intanto sarà meglio
strappare la pagina centrale di Playboy
che m’ero portato in bagno

Stupidaggini notturne in una Primavera triste

43)

Mi sono domandato
qual è il senso dell’amore
se, dopo che mi hai lasciato,
anzichè osservare il tuo culo
che rotondo s’allontanava
pensavo al mio Bancomat
che t’eri fatta intestare

44)

Al Jazira
Ha chiesto alla Rai
Come fare tremila ore di diretta
al giorno
Nel caso vada in coma
Il muezzin di Islamabad

45)

Uscito
dall’ufficio collocamento
Ho capito
Che più che perdere il lavoro
Ho perso la possibilità di lavorare
nuovamente

46)

odio la guerra
ma
a Risiko
vinco sempre

47)

da come hai sbucciato
la banana
da come te la sei messa
in bocca
avrei avuto
una eiaculazione precoce
ma sei un nero di due metri
e mi s’è stretto
lo sfintere anale

48)

Vortice d’acqua

Difficile
m’era intuire
cosa c’era in comune
tra te e quel vortice d’acqua
un mulinello
che ha trascinato via
rumorosamente
il peggio di me stesso
ma nel silenzio
sopraggiunto
al terminar
dello sciacquone
ho capito
quanto sei stronza

49)

Non dovevi andartene

Oh, no, no
non dovevi andartene
la tua carne s’è fatta pietra
i tuoi sentimenti stalattiti
che dall’alto cadendo
han trafitto il mio cuore

Oh no, no
non dovevi andartene
nel deserto dell’amore
i tuoi occhi assetati
han visto miraggi di dolore

Quel gran pezzo
di figliola
era mia sorella

50)

si stringeranno forte le nostre mani

La musica
danza leggera nel soggiorno
mentre il calore
della lunga candela
anima il centro della tavola
l’oro decora la porcellana
che docile accoglierà
il nostro pasto
una frizzante bevanda
irrorerà di freschezza
le nostre gole

e si stringeranno forte le nostre mani

Saida è giovane
infreddolita
sotto le mie finestre
ogni notte
si vende o si dona
ma stasera sarà da me
tu
m’hai dato
il tuo quarto bidone
e io ‘sto ben di Dio
non lo butto via.

51)

In cor mio
a te
regalar vorrei
il profumo
del mosto a settembre
o
del mare d’inverno
ma son qui
col sapone di Marsiglia
per i tuoi piedi
assassini
dell’olfatto mio
che fu

52)

Nei suoi petali
Natura donò
incommensurabile
bellezza divina

la presi
quasi sfiorandola
come un fragile
neonato

a te
donandola

e quando
il tuo respiro
si trasformò in parola
ringraziasti
per il garofano

al che
io
guardandoti
come sole
al tramonto
ti svelai
ch’era
un’orchidea

53)

Al mare
ho cercato
di comandare
i pesci
usando la forza
delle mie onde
cerebrali

ho cominciato
a boccheggiare

54)
Cameriere

Cameriere lascia stare
Così dice
una famosa canzone
ma il cameriere
non ha lasciato stare
e con due occhi neri
è da ieri
che rigoverno gratis

55)

pi-pi-pi-piog-piog-piog-gg-gg-ia

piog-gg-gg-ia d’a-d’a-d’a –d’autu-d’autu-d’autu-nn-nn-nno
Non po- non por- non por—ta mali-mali-malinc-malinco-n-n-nia
Ri-ri-ri-ri-do lo –lo stess-ss-o

Po-po-po-ost scrip-scrip-scrip-tum: è-è-è un hai-hai-hai-kkku ma tar-tar-taggg-glio e allo-allo-allo-ra se-se-se-se-mbra più lu-lu—ungo

Oh, e- e- e- e si fa per ri-ri-ri-ridere!!!

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbero interessarti anche:

Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 10 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano