WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Sunday May 27th 2018

lettera aperta a giovanni sartori

Paolo De Gregorio
Lettera aperta a Giovanni Sartori (Corriere della Sera 13 agosto 2005)

Caro Sartori, tu usi molto male il potere che hai di poter scrivere un editoriale sul più letto giornale italiano, o forse ti fanno scrivere proprio per questo, perché una persona evidentemente perbene come te, di prestigio intellettuale, non trova niente di meglio da dire sulla questione morale: “ in fondo persone perbene quanto le persone permale esistono sempre e dovunque in ogni settore della vita sociale, politica, economica”.
Pur dicendo che il nostro è un Paese sporco e corrotto e che il cattivo esempio e contagio vengono da personaggi come il Berlusca, sulla quale cosa è ovvio essere d’accordo, come tutti gli intellettuali che desiderano continuare ad essere interpellati e vedere i loro scritti pubblicati, in sintesi a campare bene economicamente, non ti sporchi minimamente le mani sul “che fare” affinché i furbi non vadano al potere politico ed economico. E se la gente percepisce il fatto che ad una analisi del male, uno come te non propone una cura, è normale che si crei ulteriore sfiducia nella possibilità di cambiare le cose.
Mi ricordi personaggi come Norberto Bobbio, con i suoi monumentali libri che spaccavano il capello su diritti e Costituzione, assistere impotente alla presa del potere di un plurinquisito, corruttore di magistrati e finanzieri, storico esponente dell’intreccio tra affari e politica, andato al potere in virtù dei suoi soldi e delle sue Tv. E ti associo alla grande figura morale di Pertini, che dal Quirinale chiedeva di “svuotare gli arsenali e riempire i granai”, mentre esponenti del suo partito (quello socialista), vendevano armi a mezzo mondo, comprese le mine anti-uomo, e regalavano 3 Tv a Silvio Berlusconi.
Limitarsi alle denunce è facile, ma puzza di coscienza democratica fasulla, assomiglia a ciò che avviene con la mafia: puoi parlarne malissimo, puoi farci sopra tutti i film che vuoi, ma se fai una legge per sequestrare i beni ai mafiosi o il 41 bis, ti stendono.
Tu lasci l’etica, la morale, agli individui, e non una parola sulle regole che possono costringere gli individui a comportamenti virtuosi, visto che la possibilità di aggirare le leggi è oggi enorme, e si sa che l’occasione fa l’uomo ladro.
La prima regola che io proporrei, se potessi avere l’ascolto che tu hai, è il divieto di esportazione dei capitali, con tutte le possibilità che offrono i paradisi fiscali che vengono usati solo da chi vuole aggirare le leggi, ossia da criminali, in base al principio “etico e morale” che il denaro prodotto in un paese debba essere reinvestito a vantaggio di chi tale ricchezza ha prodotto. Altro che liberismo e globalizzazione! Qui noi assistiamo alla dittatura del capitale finanziario, che ha comprato la politica o l’ha resa subalterna alle sue decisioni, anzi l’ha espropriata di ogni potere in materia economica. E di fronte a questo disastro, che mette in mora anche la democrazia, nessuno parla di provvedimenti da prendere!
Un altro provvedimento urgente che dovrebbe essere a gran voce richiesto da parte di chi vuole veramente affrontare la “questione morale” dovrebbe riguardare la presenza di 90 inquisiti in Parlamento, che dovrebbe essere una casa di vetro in cui non sia consentito l’ingresso a chiunque sia inquisito, e a chiunque possa avere un conflitto di interessi, con regole severissime che possano riavvicinare i cittadini onesti alla politica, e con l’abolizione di ogni immunità parlamentare, consentendo le intercettazioni telefoniche, che devono poter essere disposte dalla magistratura senza l’autorizzazione di nessuno. Chi non ha nulla da nascondere non teme nulla. La “privacy” non c’entra niente.
Un’altra regoletta, che non costa niente e sarebbe tanto utile per liberarci dei professionisti a vita della politica, sarebbe quella di rendere ineleggibile chiunque abbia già compiuto due legislature, e sono evidenti i vantaggi “morali” e di pulizia e di rinnovamento che si avrebbero in un “Palazzo” che oggi vive di rapporti consolidati con apparati mediatici, servizi segreti, con alti funzionari statali, ecc.ecc, grazie alla presenza di “navigatori parlamentari a vita”.
Potrei continuare a lungo con proposte che abbiano un carattere “etico” e rendano il cittadino più vicino alla politica, affinché questa diventi amministrazione trasparente al servizio del cittadino. Per non vedere più, come oggi, questo intreccio tra affari e politica, accettato da destra e da sinistra, dove le decisioni vengono prese sulla base di patteggiamenti, convenienze economiche, inconfessabili cordate.
Sono gli stessi che hanno fatto una legge che prevede prove psico-attitudinali per poter selezionare i magistrati a loro piacimento, le note leggi “ad personam” che depenalizzano i reati che fanno i ricchi, e che chiedono, con incredibile faccia di bronzo, che si sia severissimi con le intercettazioni telefoniche che rivelano i loro magheggi.
Come vedi loro si “sporcano le mani” e le loro regole se le approvano e le applicano il giorno dopo.
Sarebbe bello che i “moralisti”, come tu ti definisci, invece di filosofeggiare, mettessero sotto accusa TUTTO il mondo politico ed il suo intreccio con gli affari, suggerendo anche come uscire da questa palude.
Il poco, pochissimo, “ancoraggio etico” che abbiamo, è nei comandamenti cristiani, che, anche se ignorati dalla Chiesa stessa, sono “regole” a cui attenersi.
Paolo De Gregorio

Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 21 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano