WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Wednesday November 22nd 2017

La sibilla cubana

Mio nonno si chiamava Fausto Villa
un vero e proprio rivoluzionario.
Ma un giorno si piccò d’esser primario
e chiese un vaticinio alla Sibilla.

Entrò nell’antro di quella cubana
da buon seguace del ‘Che’ detto Ernesto.
Scelta obbligata, comunque e del resto,
perché, si sa, la bufala è campana.

Va lì dalla Sibilla e la sfruguglia,
la inciucca su di vino sorso a sorso:
vuol sapere se vincerà il concorso
come ha fatto un suo amico, laggiù in Puglia.
Lo sa che c’è già un forte candidato,
gli dicon tutti quanti “Lascia stare”.
Ma un rivoluzionario deve osare,
pur se solo in salotto s’è allenato.

Gli dicon “sono prodi i tuoi avversari
e godono di appoggi a destra e manca”.
Lui ribatte, con dialettica franca:
“Pure gagliardi sono i miei compari”.

Vuol prender le misure all’avversario,
tra l’altro suo compagno di calcetto:
seppure non riuscisse lui l’eletto,
un posticino da viceprimario…

Questa scelta, seppur non condivisa,
andrà a vantaggio del proletariato,
perché il welfare non venga smantellato
e i medici abbian cachemire per divisa.

Roccioso come un masso d’alabastro
sereno ascolta la vate cubana:
“Coda di rospo, lingua di Mentana
sappi che tu succederai a Castro”.

Mio nonno si chiamava Fausto Villa
sezione del PC di Caracalla
diceva ch’era nato in una stalla
e si faceva con la camomilla.

Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 10 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano