WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Saturday April 21st 2018

MASADA, 16-4-2005. n° 93. Italietta.

Una cosa buona Follini l’ha fatta. Ha bloccato il processo di riforme. Tirano un sospiro di sollievo (solo momentaneo temo) i magistrati, i democratici, i repubblicani, i costituzionalisti, i giornalisti, Ciampi, i parlamentari, i liberali, i socialisti, i cittadini… insomma un popolo intero.
Al momento la corsa verso il principato assoluto calpestando le democrazia si e’ leggermente inceppata.
….
CARO AMICO, TI SCRIVO
Da Stefano Benni: “Caro nonno Azeglio, da qualche anno, nel cortile italiano, e’arrivato un bimbo piccolo ma prepotente. All’inizio aveva piu’ figurine di tutti, insomma aveva la maggioranza e ha fatto un sacco di belle promesse di democrazia e ricchezza e lavoro, ma poi non le ha mantenute e per quattro volte ha preso delle gran bastonate elettorali. Ora, caro nonno Azeglio, e’ chiaro che le angherie del bambino tantissimi non le sopportano piu’, ma lui continua a fare l’arrogante, a rompere la costituzione e a seminar zizzania.. Anche nei cortili di tutta Europa lo conoscono e si chiedono perche’. Caro nonno Azeglio, una volta ci hanno raccontato una favola: che la democrazia e’ il rispetto delle minoranze. Che dire di uno che disprezza addirittura la maggioranza dei suoi concittadini? Percio’ ti chiediamo un regalino. Il massimo sarebbe se tu mandassi via questo bambino prepotente, perchè non e’ capace di governare il nostro cortile in modo sereno e democratico. Potrebbe andarsene in vacanza, magari in una bella isola fatata tipo Cayman dove tiene il suo salvadanaio, insieme ai suoi amici condannati. Oppure potresti dirgli: la prima volta che non tieni conto del volere degli altri, e col 15% dei voti fai il prepotente e rompi le regole, stracci la costituzione e ti fai le leggi ad personam, io ti mando via. Non farti fregare nonno Azeglio, questo bambino fa la vittima, ma in questi anni ha triplicato il suo patrimonio ed e’ scappato ad ogni castigo. E stai molto attento: se non mandi in pensione lui, lui mandera’ in pensione te. E poi spiegaci: cosa puo’ fare un popolo, per farsi ascoltare, piu’ che votare democraticamente quattro volte contro un governo che non gli piace? Non sei tu forse il garante di queste cose? O dobbiamo pensare che votare non serve piu’? Stagli un po’ addosso a questo bambino prepotente, e abbi il coraggio di sgridarlo (ma non tirarlo per i capelli). Questo non in nome dell’ideologia, ma dell’elementare dignita’ della democrazia. Sveglia nonno Azeglio, perche’ noi cominciamo a svegliarci. E sempre forza Livorno! “.

Chi e’ che aveva detto in modo sprezzante che il parlamento era ‘un teatrino’’?
Anche il governo, sembra.
….
MASANIELLO
Berlusconi alla fiera di Milano denuncia “le solite tecniche di disinformazione della stampa, frutto di settant’anni di comunismo”. Settanta? Avevamo il comunismo imperante gia’ nel ‘25? A Porta a Porta Berlusconi mette in preallarme per possibili “azioni antidemocratiche nel caso vinca L’Unione”. “Micidiale violenza e truce vendetta”. Eh, andiamo bene!

IL CORAGGIO CHI LO DA’
Follini nota che dal 2001 la Casa della libertà ha perso 6 milioni di voti e che l’Udc ne ha aumentati novecentomila. Elettore! Ma allora, conti qualcosa!

LE ESOSITA’ DEL POTERE
Stefano Benni: “L’Italia non e’ berlusconiana, ma il potere si’. E dato che questo potere non e’ piu’emperato dalle regole della democrazia, non sara’ semplice scalzarlo. In ogni paese flebilmente civile chi perde 4 elezioni di fila, l’ultima con 8 punti di scarto si dimette, o quanto meno presenta le dimissioni. Ma questo e’ un paese dove il neuropremier vittimista e’ stato inquisito, stralciato, prescritto, i suoi piu’ stretti collaboratori sono stati condannati per corruzione e appoggio alla mafia, e si e’ fatto finta di nulla. Percio’ il nanetto di minoranza vuole dimenticare in fretta la macchinazione comunista di questo voto, e si dice pronto a cambiare la Costituzione e le leggi elettorali. Lo spalleggiano Fini e Follini, giganti che in due hanno il coraggio e l’indipendenza di pensiero di mezzo doroteo anni Sessanta. E soprattutto il cavaliere gode dell’appoggio politico e culturale di un gruppo di picciotti padani col 5% dei voti e del clan dei riformisti siciliani col 100% dei pizzi.”
Dunque la Costituzione sara’ cambiata da tre cani sciolti di leghisti con l’appoggio di Cosa Nostra. Entusiasmante!

MINACCE?
B. : “Non vi liberete tanto presto di me!
B. :“ Vi ho fatto io, voi non siete nessuno.”
«Uno come me, con un patrimonio di ventimila miliardi, deve perdere il
tempo con voi..?! Vorrà dire che quando mi sara’ passata l’arrabbiatura,
siccome sono una persona gentile vi scrivero’ qualche cartolina dalle Bahamas».
Ma restaci!!!!

.…ma lo conoscera’ quel proverbio che dice: “Tutti sono necessari, nessuno e’ indispensabile”?!

COLOSSI D’ARGILLA
Nel 1994 un partitino del 3% mando’ in crisi il governo. Oggi un partitino del 5% minaccia apparentemente la stessa cosa…Comunque vada e’ una cosa che fa riflettere.

RIDERE
Il Premier convoca un suo collaboratore esperto in sondaggi e gli chiede:
“Cosa pensano gli italiani dell’attuale congiuntura economica?”
L’Esperto gli risponde:
– Dicono che finiremo con il mangiare merda!
Ed il Cavaliere:
– Ma avete intervistato gli ottimisti?
Ancora l’Esperto:
– Quelli dicono che non ce ne sara’ a sufficienza per tutti!
..
Carognix:
Berlusconi: “Non votate per quelli troppo piccoli”
Contento lui!
….
“La politica e’ l’arte di impedire alla gente di impicciarsi di quello che la riguarda.”
(Paul Valery)
….
QUESTI SONO I NOSTRI POLITICI !

MODERATI:
(Pannella): “L’altro volto del Nazismo e’ il perbenismo della sinistra”.

MEDIOEVO PROSSIMO VENTURO:
(Buttiglione sulla procreazione assistita): “Si afferma che questa legge e’ un passo indietro che fa ripiombare l’Italia nel Medioevo, ma è una vergognosa menzogna! E’ vero che piombiamo nel Medioevo, ma per me e’ un passo in avanti di almeno tre milioni di anni”.

FANTOZZIANO
(Moratti): “Il referendum per la fecondazione assistita si fara’ il 12 giugno “per non perdere altre lezioni”.

…I ‘TAGLIANI.
(Flavia Vento, ex velina della Margherita): “La prima cosa che bisognerebbe esserci in Italia e’… nel levare subbito le truppe dall’Iraq”. (Ma perche’ e’ passata dalla sinistra alla destra?) “Io sono contro le droghe. Per questo sono passata alla destra”. (E basta? Solo questo? Ma no, c’e’ dell’altro): “Anche perche’ Silvia Costa non mi sopportava. Diceva che ero una cretinetta”. Ah, beh.
(Speriamo solo che i due milioni di italiani che sono passati dalla destra alla sinistra non siano tutti come lei.)
…..
Fabio scrive:
“Ma poi, se vince il centro sinistra, cosa succedera’?
-Faremo ancora auto per intasare le citta’ che scoppiano?
-Faremo ancora lattine di alluminio che si mangiano il 30% dell’energia elettrica?
-Riempiremo il mondo di ulteriore immondizia di plastica?
-Importeremo altro petrolio per sostenere il consumismo piu’ sfrenato?
-Ristruttureremo ancora le aziende per ridurre i posti di lavoro?
-privatizzeremo tutti i servizi?
-burocratizzeremo ulteriormente ogni aspetto della vita?
ecc.ecc.
Risposta: “…purtroppo credo proprio di si’!
Sono molte le cose odiose che temiamo come la morte. Fabio sottolinea quelle ecologiche, che ormai incombono a livello planetario e a cui si deve provvedere con la massima urgenza, pena la fine del pianeta: i protocolli di Kioto, la difesa dei beni comuni (acqua…), l’avidita’ delle corporation, le privatizzazioni… l’uso di energie alternative, le economie imposte per legge per gli sprechi… altro che battagliare per le alleanze ! Qui finisce il mondo, non Berlusconi, e, se permettete, il mondo e’ un pochino piu’ importante. Le richieste ultimative sono tante, quelle ecologiche sono ormai prioritarie ed e’ un peccato che i Verdi italiani siano cosi’ deboli e impopolari.
Poi ci sono le paure tutte italiane, ci chiediamo: ma col centrosinistra ritroveremo ancora…?
– la possibilita’ di governare con una dittatura della maggioranza e di cambiare la Costituzione in un amen per interessi privati?
-questi leader antipopolari e poco democratici che ignorano le innovazioni, si chiudono all’opinione pubblica e ai movimenti, non accettano i mutamenti dei tempi, e usano il potere per interessi propri?
-questi partiti chiusi, poco evoluti e strafottenti con le piazze?
-ancora la proposta di un premierato forte? E della scomparsa dell’equilibrio dei poteri? L’attacco della magistratura? Altre riforme costituzionali? Ancora il federalismo regionale?
-di nuovo questo terrificante maggioritario? Perche’ non possiamo proprio passare a un proporzionale alla tedesca?
-altra riduzione dei stato sociale? Precarizzazione del lavoro? Non controlli sui ricarichi dei prezzi? Zero case popolari.. i Ctp come adesso, la stessa legge Bossi-Fini sui migranti?
-gli organismi geneticamente modificati ?
-la porta chiusa alle terapie alternative, lo strapotere della case farmaceutiche, le bustarelle ai ministri, l’onnipotenza dei primari, lo sfacelo degli ospedali pubblici, la marijuana fuori legge e il Ritalin legale?….e i vaccini che invece portano virus epidemici di influenze anche mortali?
-gli sprechi e gli abusi della pubblica amministrazione? I soliti clientelismi?
-la scuola della Moratti?
-la tv di Gasparri?
-il fisco di Tremonti?
-le accise sulla benzina e la lotta la biodisel?
-le rapine delle assicurazioni auto e di telecom?
-i fallimenti micidiali e impuniti dei costruttori di case?
-i processi che non finiscono mai o vanno in prescrizione facile? I tre gradi di giudizio? Lo strapotere degli avvocati?Mai il carcere dopo la prima condanna, e ai potenti mai il carcere? I carceri come lager?I pluriassassini agli arresti domiciliari? Il patteggiamento assassino della giustizia? La tv che invita e paga i mostri?
-di nuovo il paese diviso tra una elite di politici presuntuosi che si credono fuori dalla legge e fanno affari speculativi e il resto del paese dimenticato?
-di nuovo questa televisione impestata di talkshow, volgarita’, pornografia, demenza e spot pubblicitari?
-la corrosione dei diritti del lavoro? La Bolkestein? L’asta del lavoro su internet?
-il monopolio delle frequenze?
-il conflitto degli interessi mai risolto? Una televisioni pubblica che non e’ mai pubblica?
-la censura dell’informazione? La censura della satira?
-la mancata difesa della laicita’dello stato? L’interferenza del Vaticano?
-le truppe ancora in Irak o un’altra guerra come nel Kossovo? Di nuovo la legittimazione della tortura e il carcere a chi da’ informazione dal fronte?
-di nuovo Piazza Alimonia o Piazza del Plebiscito?
…..
Di cose orride ce ne sono state tante. Attaccare Berlusconi non basta. E’ il berlusconismo l’arma di distruzione di massa.

MOSTRI COSTITUZIONALI
La Nuova Costituzione di Berlusconi disegna una dittatura della maggioranza, retta da uno solo, una specie di Re Sole che brilla per luce propria. Peggio! Se continua cosi’, a governare il paese sara’ una dittatura della minoranza. Sempre retta da uno solo, un Luigi XVI dal motto: “Apres moi le deluge!” “Ma richesse a’ le Caiman!” “Moi, et pas de tout!”
Dicono tuttavia che la massa degli indecisi sia ancora enorme. Cielo! Ma come sono caduti in basso i centrosinistri, se anche in queste condizioni c’e’ ancora una massa enorme di indecisi! Cos’altro deve fare Berlusconi di peggio? Non possono i centrosinistri migliorare un po’ le loro prestazioni? Magari girare per strada e dare ascolto alla gente. Lo fanno solo nelle fiabe? Lo direbbe anche un boomaker che gli italiani puntano su di loro come su dei cavalli zoppi solo per non puntare sul dinosauro azzannante.
..
CAMBIAMENTI DUBBI
Da Aprile: “E’ mai possibile, si chiedono tutti, che quello che non è stato fatto in 4 anni di legislatura si possa fare nei rimanenti 60 giorni parlamentari utili? E’ mai possibile che si cambi davvero rotta quando il presidente del Consiglio e tutti i ministri affermano che finora è stato fatto tutto bene e che si tratta solo di informare gli elettori, disinformati in particolar modo nel Mezzogiorno? Non ci crede nessuno. Appunto, sotto il vestito niente.”

A TE LO DICO, PER ME LO NEGO
Sono girate su tutta internet le frasi di quelli del Polo del 2000, erano durissime nel richiedere le dimissioni di D’Alema dopo il pessimo risultato del centrosinistra alle regionali. Lo stesso Berlusconi, che ora dice: “Non mollo!,” tuonava:
“Ha ragione Fini, le elezioni anticipate sono necessarie al piu’ presto: dopo il risultato inequivocabile delle regionali, non si puo’ non restituire subito la sovranità al popolo come prevede l’articolo 1 della Costituzione. E’ la cosa piu’ urgente da fare e per questo riteniamo necessarie le elezioni. Ci sono state due elezioni consecutive, le Europee prima e le Regionali poi, che hanno ratificato questa verita’: la maggioranza in Parlamento è minoranza nel Paese. Ci vogliono elezioni anticipate, sono la cosa piu’ urgente da fare. Alla luce di questi risultati io non credo che questo governo sia legittimato a continuare. Non ha credibilita’. E gli italiani di tutto hanno bisogno tranne di confusione. Io spero che questa volta sia tenuta in considerazione la volonta’ degli italiani. Ci si riempie sempre la bocca di maggioritario: bene, ora esistono le condizioni per tornare alle urne. Si e’ ratificato per la seconda volta che questo e’ un governo abusivo. Si deve prendere atto una volta per tutte che la maggioranza in Parlamento non corrisponde alla maggioranza nel Paese” . (Silvio Berlusconi, Ansa, 17 aprile 2000).
Ora la sconfitta del Polo e’ stata confermata non da due ma da 4 elezioni consecutive. Anche Casini, al tempo, tuono’ contro il proseguimento della legislatura. Oggi, prudentemente, si defila. Sta facendo un ampio tour all’estero. Ma non e’ col CDU anche lui?
……
FALSO IN BILANCIO
Da Aprile: “Sme, falso in bilancio. La Corte Ue si pronuncera’ a maggio sulla legge italiana relativa al falso in bilancio, dovra’ sentenziare sulla “compatibilita’ delle nuove norme italiane” che hanno permesso a Berlusconi di stralciare la sua posizione nell’ambito del processo Sme. Dalla sentenza dipendera’ pure l’esito del processo All Iberian, (dove il Cavaliere e’ accusato di falso in bilancio) le cui sedute riprenderanno il prossimo 26 settembre proprio in attesa del responso Ue.

IL VIRUS DEL BERLUSCONISMO
Dal GAVCI, Padre Sorge: “A questo punto emerge con chiarezza il vizio intrinseco del berlusconismo, inteso sia come programma, sia come filosofia politica: la mancanza di senso dello Stato e del bene comune, da cui e’ affetto in radice, finisce col favorire la illegalita’ e mette a repentaglio la stessa democrazia. Ecco perche’ non si puo’ piu’ tacere. É un grave dovere morale aprire gli occhi di quanti aderiscono al berlusconismo in buona fede, soprattutto di quei cattolici che lo ritengono in linea con la dottrina sociale della Chiesa, solo perche’ ha approvato la legge sulla procreazione assistita, si oppone al riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali o finanzia gli oratori”.

….pero’ B. non doveva sentirsi tanto bene se a Firenze ha chiamato la Croce Rossa!
Lo ha salvato? Non credo, non c’erano abbastanza portantini!

ABORTI AD PERSONAM
Veronica Berlusconi ha confidato, nel corso di un’intervista al Corriere della Sera, che lei e il marito anni fa ricorsero all’aborto terapeutico, anche se la signora era gia’ al settimo mese. C’era il rischio che il nascituro non fosse normale. Ci chiediamo come mai allora nella fecondazione assistita la donna dovrebbe essere impiantata anche con embrioni malformati.
….
MASSIME
Riccardo Orioles: “Se avanzo seguitemi, se indietreggio aspettatemi, se scappo
all’estero non estradatemi.”

IO
Quando un potente dice qualcosa di troppo forte che non sarebbe credibile agli occhi di un giusto, lo difende con una grossa menzogna.

Preferisco essere una voce che grida sola del deserto che essere appoggiata da una folla che ha perso la capacita’ di pensare.
..
Chi dice ‘voce di popolo, voce di Dio’? La voce di popolo e’ stata spesso la voce del diavolo, essendo, in ogni caso, una voce senza testa.
……
TOTÒ – Una lettera?
CAFONE- Una lettera de carta, sa…
TOTÒ – E perche’, le lettere si scrivono di porcellana?
CAFONE- Eh, non si può sape’…
TOTÒ – Dunque. Lei e’ ignorante?
CAFONE -Io? Si’.
TOTÒ – Bravo, bravo. Viva l’ignoranza! Tutti cosi’ dovrebbero essere…
CAFONE -Eh…
TOTÒ – E se ha dei figliuoli, non li mandi a scuola, per carita’!
CAFONE -No, io figli nun tengo…
TOTÒ – Li faccia sguazzare nell’ignoranza…

Da Cacaco: “Sul caso della Mussolini. Il gallo Asterix osserva i suoi nemici picchiarsi come tamburi e si lascia scappare questa freddura: «I goti che picchiano i goti! Che goturia!».
…..
COSI’ PARLAVANO:

TIRA UN SONDAGGIO AVVERSO
“Salta l’incontro al vertice fra Berlusconi ed i bombaroli della stazione di Bologna, causa sondaggio avverso”.

RICETTE
«Non ho mai detto ‘Watergate all’amatriciana’, lo smentisco categoricamente: ho detto alla ‘carbonara’, ho rispetto per gli abitanti di Amatrice» (Massimo D’Alema durante Porta a Porta.)

BESTIARIO
«Ci sono cavalli e ci sono muli: Fini e’ un mulo», Alessandra Mussolini al leader di An che il giorno prima l’aveva definita “il cavallo di Troia della sinistra”.

PRUDENZIALE
Vendola: «Vieni ti porto in giro con me, ti faccio vedere come hai ridotto gli ospedali». Fitto: «Io con te non vado in nessun posto, te lo puoi scordare».

SCHIFILTOSO
«Vincere cosi’, grazie alla nipote del Duce mi fa un po’ schifo» (Oliviero Diliberto)

APPARENTAMENTI
«La Lega si voleva apparentare con me ma questa è una campagna elettorale seria…» (Francesco Storace)

PER ESSER CHIARI…
«Ma nella Lega hanno capito che gli ha dato dei buffoni?» (Alessandra Mussolini)

SBANDIERIAMO
«Voi ci avete insegnato che la vittoria o la sconfitta si decidono con le bandierine», Romano Prodi intervistato da Canale 5.

IN DOVE?
«Non ho capito bene dove si svolgera’ la manifestazione di chiusura di Storace, forse al PalaLAZIOMATICA?» (Michele Meta segretario regionale dei Ds)

RI-SUONATI
«Prodi e Rutelli faranno la fine dei tristemente noti pifferai di montagna: andranno per suonare e saranno suonati» (Isabella Bertolini vicepresidente dei deputati di Forza Italia, famosa per le ultime parole famose)

GLIE ROSICA.
«Sa solo piagnucolare» (Antonio Di Pietro su Storace)

PARENTI DI STORACE
Se non son gatti, saranno ratti.
«..suo padre non poteva picchiare nessuno perché aveva solo dodici anni. Vabbè sarà stato il nonno» (Jena sulla Stampa)

…CALDA E PROFONDA
«Anche il colore della mia voce, calda e profonda, ricorda al mio cuore la forza e le passioni del popolo emiliano… Date la vostra fiducia a Errani» (Milva)

GIU’ LA MERENDA!
«Coloro che faranno dichiarazioni di voto dovranno mettere a disposizione i loro incarichi» (Luca Cordero di Montezemolo a Confindustria)

MESSAGGI ELETTORALI AVICOLI
«Il dono di un pollo agli elettori non e’ solo una trovata ironica ma anche un forte messaggio politico» (Sergio Novelli – Alternativa Sociale)

MA VAH!?
«…e poi e’ vero che queste sono anche elezioni politiche» (Silvio Berlusconi intervistato da Repubblica)

ALIBI
«Qualsiasi risultato verra’ fuori, il governo non c’entra» (Silvio Berlusconi intervistato dalla Stampa) Ci ha l’alibi o tenta la prescrizione per allungamento dei termini?

IL DITO
«Guarda, papa’, che, venendo qui, uno mi ha visto e ha alzato il dito medio verticale. Sai che cosa vuol dire? “Vuol dire che sei il numero uno”» (Silvio Berlusconi al figlio)

IGNORANTIA
«Di Mussolini che io sappia ce n’era uno ed e’ morto… di altri non ne conosco», (Daniela Santanche’)

MESSAGGIO FARMACEUTICO
«Formigoni e’ un farmaco scaduto» (Riccardo Sarfatti. E poi scadde)

QUESTA DOVE L’HO SENTITA?
«Il lavoro rende liberi» (Alessandra Mussolini durante il confronto tv)
“Arbeit macht frei” scritta che figurava all’ingresso dei lager.
..
IL SOL UOMO
«La sinistra va a votare con un solo uomo mentre gli elettori del centrodestra sono un po’ svogliati» (Silvio Berlusconi a Radio Anch’io)

SALTO LO SPUNTINO
«L’onorevole Rotondi (candidato a governatore in Piemonte per la Dc) ha annunciato di avere terminato lo sciopero della fame, cominciato ieri». Ansa delle 15.56.

DE GUSTIBUS
«Noi mangiamo la pizza e gli spaghetti, quelli di sinistra preferiscono il cuscus e gli involtini primavera» (Giulio Tremonti intervistato dal Corriere)

PAESE CHE VAI….
«Ma se Ghigo e’ torinese perché nel materiale elettorale distribuito a Cuneo viene spacciato per cuneese?» (Mercedes Bresso)

L’ORATORE
«Sembrava un omaccione di destra, il cui ragionamento politico piu’ articolato poteva riassumersi nel classico ’mo’ te meno…’.» (Giulio Andreotti) (parlava di Storace o La Russa?)
……………….
LE FRASI STORICHE DI BOSSI

CONSEGUENZE
“I democristiani vogliono spingerci fuori dal governo, ma io parlo solo con Berlusconi: il capo e’ lui. O si fanno le riforme, o la Lega trarra’ le conseguenze e salta tutto. La lega torna alla lotta!” (16 agosto 2003)

FUCILARE
“Democristiani, socialisti e comunisti sono delinquenti che hanno fatto fallire il paese: andavano fucilati in piazza!” (25 settembre 2003)

ALLE URNE!!!
“Se gli alleati di governo cincischiano, si va tutti a casa. Alle urne!” (23 febbraio 2004) (….e ora stiamo cincischiando?)

BUDDHISMO
“A volte c’e’ qualcuno dei nostri che e’ nervoso e minaccia le dimissioni: questo scatena nervosismo, a questi scatti di nervosismo io sono contrario”. (20 marzo 2005)
……
ALTRI A PIACERE

COLOSSEO. CI SONO I LEONI?
«Ho provato un forte imbarazzo quando, da parte di Storace, l’unica proposta culturale e’ stata allestire al Circo Massimo un accampamento romano con tanto di centurioni» (Walter Veltroni)

CAMICIE
«Il mio camiciaio e’ lo stesso degli Agnelli» (Enzo Ghigo, governatore FI del Piemonte). Ah, beh…

SCIANDO SCIANDO
«Ghigo e’ un ottimo raccontatore di barzellette, come il suo capo, uno che incontri sulle piste del Sestriere a sciare» (Mercedes Bresso a Repubblica.)

AN VEDI
«Se si perde il Lazio il successore di Berlusconi non può essere che Prodi», Francesco Storace in un forum organizzato nella redazione del Riformista.

IL FASCIO ERA DI SINISTRA
«Comunque la si consideri, è incontestabilmente di sinistra» (Mantovano sulla Mussolini)

BIM BUM BAM
«Sarò determinato e… molto incisivo! Come quando con Bim bum bam entravo nelle case dei “ragazzi di oggi”» (Marco Bellavia – conduttore televisivo – candidato in Lombardia con i Liberaldemocratici. )

TRAM A GONDOLA
«Mai detto di voler portare il tram a Venezia» (Felice Casson al Riformista)

LE FRASI COMICHE ( SI FA PER DIRE) DI D’ALEMA

“Il ritorno al governo del paese impone un profilo coraggiosamente innovativo alla nostra politica”.
Come diceva Toto’: “Ma mi faccia il piacere!”

“Con la globalizzazione non possiamo farci niente”
(che fa il paio con quella di Lunardi: ”Con la mafia si deve convivere”

“In Italia c’e’ un bel clima, cio’ vuol dire che in Toscana il clima e’ ottimo”

“La mia fierezza di italiano e’ la fierezza del pescatore, del mercante, del marinaio”

“Se io dovro’ tagliarmi i baffi, Berlusconi dovra’ rimettersi i capelli” (gia’ fatto)
“Ho scritto un libro che ha venduto 100.000 copie. Non l’avessi mai fatto! La somma che ho ricavato, piu’ la metà dello stipendio di parlamentare, mi ha portato su l’aliquota Irpef, ed e’ stata una batosta”

“È chiaro che i giornali perdono progressivamente lettori: se uno deve spendere 1500 lire si compra una Cocacola o un pacchetto di popcorn, almeno ha qualcosa di concreto che si mangia”

“Ho l’impressione che il Cavaliere chiami Pilo tutte le mattine e gli chieda cosa bisogna fare oggi per le elezioni. E ho l’impressione che Pilo da un po’ di tempo gli risponda che non e’ aria”

“Berlusconi non vincerebbe le elezioni neanche se si dovesse votare a Natale”(22/10/95)

“Da quando sono tornato dalle ferie non ho preso altro che schiaffoni. (Affittopoli)

“E’ stato un momento importante nel dibattito sul surrealismo”(28/9/95)

“Se lasciassi la politica, farei lo skipper”(24/9/95) Deo gratias.

“Non potrò essere a Napoli, ho un impegno irrinunciabile a Gallipoli: arbitrare una gara di off shore”(16/6/95)

“La vuoi sapere una cosa? Io della data delle elezioni me ne fotto”(18/5/95)

“Berlusconi? Non dura. E se vince Walter al Comune, dura anche di meno”.

“ Ma dove sta quel paese in cui la politica la fanno i comitati dei cittadini!?”

SE LE STESSE COSE…IN GERMANIA
Silvano Agosti: “Mi sono chiesto più volte cosa accadrebbe in Germania se la nipote di Hitler si presentasse alle elezioni. Immagino che le richieste di rifiuto e di distacco dai disastri storici e sociali provocati dal nonno sarebbero innumerevoli e incalzanti. Invece in questo Paese, la nipote di un dittatore si presenta alle elezioni e Nessuno le propone di chiarire la sua posizione politica nei confronti di tutti i feroci episodi di violenza tra cui la spedizione in carri bestiame piombati di migliaia e migliaia di esseri umani verso il destino che tutti conosciamo. Mi sembra questo un autentico mistero. “

PAGATI TROPPO
Riccardo Orioles
La Cina e’ vicina. Dice che siamo troppo pesanti per reggere la concorrenza, che paghiamo troppo. Bene. Ma paghiamo troppo Tanzi, o paghiamo troppo l’operaio?

SEMPRE TOTTI
Da Carognix: “La Nazionale vince l’Azerbaijan 4 a zero. Totti: “Mo me chiedete se so’ felice. Nun so’: se semo qualificà per er Portogallo, ma chi lo porta er gallo? Io c’ho solo ‘na gallina, Ilary, se po’ basta… E poi me dovete scusà: me hanno deto che ‘amo vinto quattro a zeri, ma me dovete spiegà perché proprio a me me deve toccà de’ portà a casa ‘sti quattro azeri, che me dicono che so’ pure extracommunitari. Proverò a vennerli a Moratti, tanto lui se compra tutti”.

COLOSSALI SCIOCCHEZZE
Rustichelli: “quando il centro-sinistra non fa colossali sciocchezze, rischia di vincere le elezioni, anche quelle politiche.

STORIA
Il principe Weishaupt, organizze’ una potente societa’ segreta contro il mondo e i suoi valori per il controllo totale e la liberalizzazione estrema contro ogni forma di regola o legge. Satana, come si sa, odia le leggi e l’ordine. La frase motto della setta era. “Dobbiamo distruggere tutto, senza riguardo per alcuno, pensando solamente a questo: il piu’ possibile e il piu’ presto possibile”. Sembra un programma di governo.

Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia e manager più pagato d’Italia con 7,2 milioni di euro (hai letto bene: 15 miliardi) ha detto che “l’Italia e’ forse il paese piu’ avanzato del mondo”. L’Italia non so, lui di sicuro.

LE BELLE CITAZIONI
Mario Luzi:
“Ecco le cose che mi hanno sempre provocato una profonda amarezza. Vedere queste tenebre – io le consideravo tali – che avevano pero’ l’apparenza della luce. Le menzogne, i falsi profeti… tutto questo mi ha dato grande sofferenza. Impossibile accettare la menzogna quando delle volte la vediamo trionfare.”
…………………
(Questa e’ ‘MASADA’. Per mandare mail, commenti, citazioni, poesie, articoli, segnalazioni o indirizzi di nuovi amici che vogliono ricevere Masada, scrivere a:
vivianavivarelli@fuoriradio.com)

Related Tags:
Previous Topic:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 17 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano