WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Saturday April 21st 2018

Il pianeta degli invisibili

Astronavi aliene che atterravano e poi se ne ripartivano scrivendo, sul diario di bordo, della tristezza che emanava un pianeta disabitato, nonostante ci fossero almeno quattrocentomila persone che li salutavano a braccia alzate, è uno degli effetti dell’essere invisibile sul pianeta degli invisibili.

Il pianeta in oggetto presenta una civiltà curiosa.
Che forma abbiano gli abitanti è ancora incerto e presumo che tale rimanga se è vero che uno di loro, verniciandosi di un multicolor per vedersi allo specchio, si è suicidato subito dopo essersi guardato.
Non è densamente popolato in quanto c’è molta difficoltà nel prendere appuntamenti, corteggiare e soprattutto copulare con chi non vedi. A volte capita di sentire urla lancinanti dovute a rapporti involontari tra pari sesso.
Grande piaga della civiltà degli invisibili è la criminalità: si ruba talmente tanto che al confronto gli umani sembrano bambini. D’altronde non c’è verso capire chi sia il colpevole, anche se li trovi sul fatto per prima cosa non riesci a prenderli e poi, non potendoli identificare, ti attacchi (espressione terrestre, lo so, è per rendere l’idea). Per ridurre ai minimi termini tale problematica è stata introdotta la pena di morte. Purtroppo, loro non lo sanno, ma sessanta su cento muoiono degl’innocenti che, prima di essere cotti ben bene sulla sedia elettrica (c’è anche qui, sì), urlano sempre: “non sono colpevole!” e gli agenti che lo scortano: “sta zitto, negro!” e l’innocente: “ma io sono giapponese!”.
“…E io Amanda Lear…” rispondono gli agenti, e giù la manopola che regala 20.000 volts all’indiano che pensava d’essere giapponese.
Politicamente, esiste un unico governo e un unico parlamento, tipo quello italiano, nel senso che sembra sempre vuoto.
L’elezioni non si svolgono in maniera segreta, tanto sanno assai chi sta votando. Anzi succede spesso molta confusione e contestazione perché parecchi cittadini, pagati dai politici (anche questi simil-italiani), votano più volte. Nelle ultime politiche su venti milioni di elettori ci sono stati cinque miliardi di voti.
Da sessant’anni il presidente del consiglio è sempre lo stesso, cambia nome ma nessuno se ne accorge (questi italiani stanno veramente facendo scuola).
Nel mondo del lavoro è l’assenteismo che crea i maggiori problemi.
Ovviamente nel senso che tutti lavorano, ma gli industriali, i datori di lavoro in genere, non vogliono dare gli stipendi perché non vedono mai nessuno a lavorare.
E allora giù scioperi a tutto spiano che però sono fallimenti assoluti: non ci va nessuno, o almeno sembra.
L’essere invisibile crea problemi anche nella vita di tutti i giorni: pensate al dentista.
Accade che pazienti che sul lettino si vedono arrivare il trapano in un occhio comincino ad urlare in maniera atroce e il dentista, che non capisce, anestetizza totalmente lo scocciatore. Questi gira, non visto, il capo di lato e il dentista ottura il lobo dell’orecchio destro del paziente.
Il mondo del cinema non ha un sviluppo tipo il nostro. In effetti sembrano tutti documentari, non vedendo uno che sia uno dei protagonisti.
Le strade sono pericolosissime. Due terzi delle morti registrate sul pianeta sono dovute all’uccisione di pedoni non visti dagli automobilisti. Peraltro, oltre agli stessi guidatori, non si accorgono del fatto neppure gli altri passanti se non quando il cadavere, accartocciato sull’asfalto comincia ad emanare un odore alquanto sgradevole.
Il clima è gradevolissimo e, strano a dirsi, l’effetto principale è il mancato sviluppo dell’industria tessile, dato che gli abitanti del pianeta sono nudi. Di chi si dovrebbero vergognare?
In ogni caso, secondo il mio modesto parere, è un pianeta da consigliare a coloro che pur non potendo fare a meno di vivere nelle comodità di una città, necessitano di un periodo di assoluta (almeno in apparenza) solitudine.

Related Tags:
Previous Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 13 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano