WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Saturday May 26th 2018

L’ACCOMPAGNATORE

L’ACCOMPAGNATORE

Lo guardava distrattamente mentre si girava la busta tra le dita.
Per gli umani era un angelo ma , a differenza di quanto si credeva, non proteggeva nessuno, diciamo che accompagnava coloro che gli erano stati affidati. Non c’era niente di programmato nella vita dell’uomo, solo la morte. L’angelo accompagnatore li seguiva passo passo, controllava i loro movimenti, le loro azioni, poi riferiva tutto al Titolare che decideva in quale albergo questi uomini dovessero avere la loro camera eterna.
Tre anni prima, quando consegnò il dossier della piccola donna albanese, che aveva seguito nella sua opera di bontà in India fino alla morte, fu richiamato dagli alti vertici. Volevano chiarimenti su come una così minuta, fragile donna fosse riuscita a distribuire così tanto amore nella sua vita. L’angelo non fece altro che raccontare gli avvenimenti a conferma di quanto da lui scritto e tanto fu che sulla terra l’elessero santa.
Come nuovo accompagnato ereditò da un collega un signore di mezza età, alto, brizzolato, celibe ma soprattutto pieno di soldi. L’angelo non faceva mai commenti, lui annotava. Ma non potè fare a meno di inarcare le sopraciglia quando vide il modo in cui guadagnava il suo denaro: andava a cercare coloro che si trovavano nei guai peggiori per prestar loro soldi con interessi da usura, vedi persone dedite al giuoco, imprenditori prossimi al fallimento e, qui si passava la parte, persone malate che necessitavano di terapie costosissime.
Passare da quella eccezionale vecchietta a quel vampiro fu un passo troppo grosso per rimanerne insensibili. Fu così che quando lo strozzino prestò 10 mila euro a un uomo affetto dal Morbo di Knebs, che veniva curato solo all’estero, pretendendo a garanzia la casa dei genitori del poveretto, l’angelo decise di fare uno strappo alla regola.
Gli apparve in tutto il suo splendore e gli disse: “Salve. Senti un pochino: che c’hai mai creduto agli angeli custodi? Nooo? Male t’ha’ fatto. Sono io, il tuo Angelo Custode. Dimmi la verità, son proprio bellino, vero? Ora, pisquello che un tu sei altro, ascoltami attentamente: Tu c’hai, grosso grosso, un tumore al cervello. Sai com’è, è la vita. Un mese e mezzo e non ci sei più. Però, siccome tu mi stai simpatico, ti voglio dare un’opportunità: tu c’hai qualche miliardo in banca? Ecco, vedi di darlo tutto a chi n’ha bisogno, azzera i debiti nei tuoi confronti, e io ti guarisco! Scegli te, io non mi faccio rivedere ma mantengo le promesse.”
Fatti i dovuti esami all’uomo fu diagnosticato il tumore maligno che non gli lasciava scampo.
Terrorizzato, ma non troppo, fece tutto quello che gli era stato detto e in pochissimo tempo dilapidò il patrimonio in offerte ai bisognosi. Ma quando fece l’ultima visita, e qui i medici gridarono al miracolo perché era scomparso il cancro, esultò ma solo per inneggiare alla sua furbizia: ora si sarebbe mosso per riprendere i suoi soldi ceduti in maniera tale da poterseli subito riprendere.
Non fece in tempo. Ebbe un infarto fulminante.
L’angelo lo guardava distrattamente sulla lastra di marmo dell’obitorio. Lui era stato sincero, lo aveva salvato dal cancro ma non gli aveva promesso niente sul fatale infarto per lui programmato. Non era neppure preoccupato delle proteste che l’anima dello strozzino avrebbe potuto fare poiché il Titolare certa gente la inviava direttamente al peggior albergo senza neanche volerla vedere.
Non gli restava che aprire la busta per conoscere il nome del prossimo accompagnato.

Related Tags:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 16 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano