WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Monday April 23rd 2018

MASADA 21-11-2004

…..vero……..
Berlusconi passeggia per Bratilsva, vede un ragazzo americano e lo abbraccia radioso: ”Did you vote for George Bush?”. ”No, I voted for John Kerry”. Ovazione dei presenti.
—–
Scrive Pino a proposito di The Village:
“Le paure sono ancestrali. La paura del diverso e dello sconosciuto fanno
presa sempre sugli uomini. Solo la vita, ovvero l’amore, possono
sconfiggere quella paura, e non sarà l’ambiente a condizionare la vita,
ma la vita stessa (l’amore) a plagiare qualsiasi ambiente …”
Mi scrive Dino di Pacco::
Anna Maria Franzoni: condannata a 30 anni di reclusione con l’accusa di aver ucciso il piccolo Samuele.
LIBERA.
Strage di Piazza Fontana.
LIBERI.
Strage dell’Italicus.
LIBERI.
Strage Stazione di Bologna (oltre 80 morti).
ASSOLTI.
Gen. Antonio Dalla Chiesa ucciso a Palermo.
LIBERI.
Assassinii dei Giudici Falcone e Borsellino.
ASSOLTI.
Aereo ITAVIA caduto o abbattuto a Punta Raisi.
LIBERI.
E’ 42 anni che assisto a stragi impunite in questo paese e devo vedere un anonimo signor Pietro Ricca processato perche’ ha gridato “buffone” all’Unto del Signore? Ma la domanda sorge spontanea: L’offesa era da ritenersi personale, contro le istituzioni o addirittura una bestemmia, essendo lui diretta espressione di Dio (unto del Signore) ?”
—–
….….celiachia….
OGM: Qualche anno fa l’intolleranza al glutine era di un caso di 2000, oggi, dopo l’introduzione furtiva degli OGM ormai decennale, e’ di un caso su 150. In futuro si prevede che andra’ molto peggio. Un grave problema alimentare colpira’ la quasi totalita’ degli umani. Dunque, quando le Corporation avranno il monopolio dei cereali del mondo, l’umanita’ non potra’ piu’ mangiare cereali, cioe’ il cibo oggi piu’ a basso costo. Ma la supponenza di Veronesi dichiara “che negli OGM non c’e’ pericolo”. Criminale responsabilita’! Avrebbe dovuto dire: “Col poco che sappiamo non siamo in grado di scoprire in cosa gli OGM sono pericolosi. Ma per un principio di precauzione li sconsigliamo”. Ma perche’ la scienza continua a gloriarsi del poco che sa, come se fosse esaustivo di ogni verita’, invece di essere schiacciata dall’enormita’ di cio’ che ancora non sa?
—-
Il fratello di Vespa e’ assunto a “Panorama”, la moglie e’ nominata direttrice del Ministero di grazia e giustizia dal ministro Castelli. Quanti parenti avra’? Un vespaio?
—–
…………….non ci sono piu’ i duri e i puri………
Roma Ladrona e’ diventata Straburgo arraffa arraffa?
Si immagina che il duro e puro fustigatore di ladroni romani abbia 4 stipendi: di ministro, di senatore, di segretario della Lega, di eurodeputato. Mentre crescono i figli di Bossi (nati col rito del dio Po?), Renzo, Roberto e Liberta’, il fratello dell’Umberto e il figlio Riccardo (di primo matrimonio, il dio Odino?) fanno i loro passettini, imitando figli e fratelli di altri ladroni ufficiali, e sono assunti presso il parlamento europeo come portaborse, con la modica paga di 24.687.000 lire al mese. (vedi www2.europarl.eu.int/assistants. Visto che questi soldi li sborsiamo noi,vorremmo verificare quali lingue parlino correntemente, quanta economia sanno, quanto diritto, quale competenza specifica abbiano, per poter aiutare degnamente il loro eurodeputato. Per es. Bossi, essendo idraulico, un rubinetto lo saprebbe cambiare, almeno credo. Metti che si rompa il rubinetto del bagno a Bruxelles e un pezzo di ricambio lo puo’ sempre chiedere al proprio negozio. E’ vero che la famiglia Bossi non fa tutto in casa, per esempio a Milano 3 non ci ando’ di persona ma mando’ il medico ma si da’ da fare ai vertici di cooperative, squadre sportive e case popolari, per farsi il pugno duro. Al Riccardo primogenito la Padania dedico’ un’intera pagina per il dodicesimo compleanno. La madre divorzio’ da Bossi perche’ si fingeva medico quando era idraulico. Poi e’ passato a fingersi politico, pur essendo un pirla. Il deputato europeo lo ha scelto quella radiopadania libera che tuonava contro il clientelismo (altrui). Ma ora i padani, o in casa propria le scorrettezze non le vedono, o quel che fa ciccia va bene per la polenta. Riccardo invece lo ha scelto Maroni che ha gia’ favorito il genero. Insomma sei li’ a tavola, vuoi non mangiare? La teoria e’ una cosa, la cadreghe un’altra. Qua bisogna far quadra! Eh, che diamine! E il Bossi che tuonava contro il “familismo amorale” e invoocava “l’abolizione dei clientelismi”? “NOnb si barattano i valori guida con le poltrone”! Altre tavole altri motti. Ora siamo ai piacerini tra congiunti. Vuoi mettere una bella magnata tutti insieme! Ora i valori guida sembrano un po’ cambiati. Vai con Berlusconi e impari a berlusconare. «In un movimento che si propone di far la rivoluzione non ci può esser posto per gli arrivisti, i corrotti, i poltronari, i leccaculo, “i pentiti” e i lottizzatori. Chi si è proposto di cambiare non può nello stesso tempo volere un posto al sole per sé o per i suoi amici, e usufruire dei privilegi di cui hanno goduto i piccoli uomini politici della partitocrazia. Non può insomma parlare bene e razzolare male, prendendosi così gioco della base pulita, dei militanti, e di quei dirigenti onesti che per la causa leghista sarebbero disposti a tutto». Parole d’oro! (Sunto da il Corriere della Sera)
—-
…….…qua contestano tutti, non c’e’ piu’ quella bella destra di una volta!………..
Da Aprile:
“Passi per i sindacati, tutti al soldo di quegli estremisti della Cgil a loro volta al soldo dei comunisti. Ma i capi della Confindustria, delle associazioni dei commercianti, degli artigiani, degli agricoltori, i sindaci, i presidenti delle Province, fino alle Regioni e poi i professori, i medici, a tante altre categorie del lavoro autonomo non sono tutti comunisti, rivoluzionari estremisti. E per la giustizia la riforma è contestata non solo dai magistrati ma anche, per motivi diversi certo, dagli avvocati. Illustri costituzionalisti, giuristi ne dicono peste e corna..”
(Che sian tutti comunisti?)

….. scambisti indecenti…..
Fini da’ l’assenso alla finanziaria in cambio del ministero degli Esteri. Follini accetta per il vicepremierato e Baccini ministro. Sparisce Mazzella ministro della funzione pubblica lasciando forse il posto a Bottiglione che e’ come la bella Camilla, nessuno lo vuole ma qualcuno lo piglia, (pero’ non si puo’ lasciarlo proprio alle politiche comunitarie vista la faccia dell’Europa). Il ministero di Marzano si potrebbe dividere in due, tanto per quel che fa, e si sistema Urso. Ormai la sua cazzata che il carovita e’ un’illusione psicologica l’ha detta e non gliene vengono altre. Tremonti vuol tornare a galla dal pozzo, allora si sdoppia in due la Lega e si mette Tremonti a capo della Lega Sud….

….definizioni….
“Matteoli, detto “Attila”, perche’ dove passa lui non cresce nemmeno l’erba….”
(Da Aprile.)
—–
“Fini, detto ‘un armadio vuoto’ ”
(Pansa)
(Ora nell’armadio vuoto metteranno qualche passaporto e qualche cartolina dal mondo. Il kippah se l’e’ messo, si metterebbe anche la kefiah e lo chador…).
—–
Masochista: chi guarda la tv rai o mediaset.
———
Sado-masochista: Chi crede ancora nella sinistra.
——-
Medianico:
Chi spera nell’evocazione di Prodi.
——
La cazzuolina d’oro oggi la diamo a Rutelli che ha proposto che gli insegnanti delle scuole private siano pagati interamente dallo stato. Non basta che lo stato le sovvenzioni, le parifichi, non le controlli e le sgravi di tasse, ci manca anche che paghi gli insegnanti, e alle scuole private restera’ solo l’onere di riscuotere le rette. E’ proprio vero che a dire il peggio c’e’ la gara. Forse oggi e’ di moda spostarsi a destra. Io sono piu’ a destra di te… no, io…. no, io….Ma perche’ nella Margherita non hanno eletto Letta? E’ questo il centro che la sinistra insegue con tanta passione?

……rivoluzioni proletarie….
…pero’ e’ bello vedere che Il tg4 apre la rassegna stampa col commento al Riformista! Eh, non ci sono piu’ i riformismi di una volta!
“Ma e’ proprio di sinistra questo D’Alema!?” (Ingrao). Per fortuna ci abbiamo i trotskjisti che credono ancora nelle rivoluzioni proletarie!
—-
……foglie…..
Sembra che la Rai in quanto a precarizzare il lavoro non la batta nessuno. Dagli anni ’80 assume a tempo determinato di pochi mesi, non prende in pianta stabile nemmeno al terzo mandato, se ne sbatte degli obblighi di legge, accantona senza batter ciglio 120 miliardi di lire pubbliche per sostenere le cause legali per licenziamenti abusivi, non reintegra quando le perde (vedi Santoro o Biagi o Fini) e ora ha introdotto l’uso degli ‘scritturati’, che sono lavoratori ‘giornalieri’, gli ultraflessibili, come fa il caporalato mafioso nelle piazze siciliane. Gli scritturati sono fuori organico. “Si sta /come di’autunno/ sugli alberi/ le foglie”. Oggi a te ti piglio, a te no. E’ il modello di lavoro del futuro? Mafia docet. Chissa’ se per le piramidi facevano lo stesso? Li pagheranno a cipolle? Ovvio che tali lavoratori non possono essere altro che tappetini. Pero’ un merito ce l’hanno: aumentare numericamente le assunzioni contate dall’Instat di Berlusconi. Al posto di un lavoro annuale ne possiamo contare 300 giornalieri.
—–
……. e la chiaman giustizia…….
Barroso voleva Monti. Berlusconi gli ha imposto Bottiglione spingendo per Tremonti. Alla fine si sono accordati sul vacuo Frattini. Pero’ piange il cuore a pensare che il commissario che dovra’ tutelare la giustizia in Europa sia una specie di gambo di sedano nemmeno buono per la minestra. Povera giustizia! Vedi chi metti commissario e ti farai un’idea…..
——
……..spostati piu’ in la’….
58° giorno del sit-in dei pacifisti davanti a Palazzo Chigi per il ritiro delle truppe in Irak, la questura improvvisamente decide di cambiare loro la strada su cui da’ il permesso di manifestare. E il sit-in davanti a Palazzo Chigi lo spostassero a Orgosolo?
—-
…… S.O.S soia, Salvate le nostre anime, Save Our Souls…
Malgrado la moratoria di Alemanno, gli OGM premono per entrare in Europa e accamparsi in Italia, fregandosene della carenza di vaste pianure per monoculture invasive e delle belle specificita’ dell’agricoltura nostrana. Molte corporation sono proprio europee e, dopo l’Europa delle banche, l’Europa degli OGM ci stava bene. Quando arriveremo all’Europa dei popoli non ci saranno piu’ popoli ma va da se’. Nemmeno siamo capaci di leggere il futuro dal passato. Professori, ministri e gran medici in testa, uno piu’ stronzo dell’altro. La soia transgenica ha distrutto l’Argentina ma gliene fregasse qualcosa a qualcuno. Quanto sperano di guadagnare in mazzette, favorendo le corporation. Le generazioni future li malediranno uno a uno. L’Argentina fu la prima vittima degli OGM cedendo alla famigerata Monsanto, il nemico pubblico mondiale n° 1: soia resistente all’erbicida Roundup, venduto dalla stessa Monsanto, per cui prima riduci le erbacce col Roundup, poi ti pieghi alle sementi transgeniche, poi riduci la famiglia falcidiata dalla Monsanto. nelle vaste praterie argentine bastava gettare i semi senza dissodare e struccarli di Roundup, pacchetto completo a prezzo scontato. La soia la mangiavano le mucche argentine. In un amen gli ettari coltivati a Monsanto furono 11,6 milioni. I raccolti aumentarono del 173%.
2003, febbraio, Villaggio di Colonia LomaSenes: una nube tossica invase il cielo, gli animali abortirono, i raccolti seccarono. Un coltivatore aveva semplicemente bruciato le erbacce che proliferavano malgrado il Roundup, ma era erbacce transgeniche, i mostri che sono tra noi. Lo impari Veronesi e gli altri professori che protestano cosi’ ciecamente contro Alemanno che non introduce SUBITO gli OGM anche da noi.
Si leggano la profezia di Bembroock ( www.biotech-info.net/troubledtimes.html) per capire le conseguenze spaventose dei sovvertimenti della natura. Ora l’Argentina, grazie ai suoi sconsiderati consiglieri, ha solo due anni di agricoltura possibile. Non si introducono processi irreversibili. Solo questa parola dovrebbe essere un deterrente per chi non e’ del tutto folle.
E il centrosinistra che fa? Continua a tacere sugli OGM? O intende affidarsi a ‘luminari del privato’ come i Veronesi? O forse e’ perso nelle frammentazioni di partito e negli scontri di piccolo-potere nella sua bolla privata, cosi’ alienata dal mondo?
—-
….….piccoli cinesi crescono…….
Mentre gli OGM avanzano, avanza anche la Cina. Oggi ha comprato la Rover salvando 6.000 posti di lavoro (o occupandoli con lavoratori cinesi?).
——-
……..e avanza, avanza, la destra peggiore, malefica e nemica di ogni democrazia…..
Per gravissima proposta del centrodestra il Senato della maggioranza a di Pera ha approvato una «riforma» del codice penale militare che prevede pene gravissime e lunghe detenzioni per i giornalisti che scrivano articoli sulle missioni militari, compresa quella di Nassiriya, che ormai nemmeno un folle bugiardo chiamerebbe piu’ ‘umanitaria’…. Le norme approvate da questa sciagurata maggioranza fanno scattare anche gli articoli 72 e 73 del codice penale militare italiano che puniscono «l’illecita raccolta, pubblicazione e diffusione di notizie militari»….con una pena variante tra i 2 e i 10 anni di carcere, ovviamente militare. Non è tutto. Se queste notizie verranno «divulgate» la pena potrà essere raddoppiata fino a 20 anni di carcere. Non deve essere scritto nulla che disturbi o contrasti quanto viene dichiarato dal potere. Notiamo che non si parla di notizie false o tendenziose, ma proprio di notizie, tout court. L’illecito colpisce proprio il fatto di raccogliere e diffondere notizie. L’informazione diventa un monopolio esclusivo di chi fa la guerra, che ovviamente informera’ secondo i fini e gli scopi di chi ‘vuole fare’ la guerra.
Informare in modo diverso da quanto intendono i bellicisti autorizzati diventa un crimine militare. Ora risulta del tutto spiegato l’accanimento contro le ONG e la frenesia ad allontanare dall’Irak ogni sorta di presenze non militari. Anche le notizie che ci arrivano da Emergency diventeranno crimine militare?
Domanda: ma le regole militari (che prevedono anche la pena di morte) non entrano in vigore solo quando l’Italia abbia dichiarato guerra a un altro paese. Ci chiediamo: abbiamo dichiarato guerra all’Irak? Berlusconi ha introdotto lo stato militare? Siamo passibili anche di pena di morte, oltre che di tortura e di censura penale?
Se qualcuno ritiene che siamo ancora in una qualche forma di democrazia batta un colpo.

…..mozioni e narghile’……
Non mi pare che la narcotizzata opposizione abbia fatto molto scalpore per questa legge? Erano alla bouvette? Stavano tutti assorbendo le mozioni Fassino? Il Congresso sembra debba servire per confrontare la mozione Fassino 1 con la mozione Fassino 2 con la mozione Fassino 3… Insomma se non e’ Monsanto e’ Roundup. Abbiamo i transgenici anche in politica?
——————
……. i ricavi della guerra……
Nessuno conosce i progetti di guerra di Berlusconi e i guadagni che la sua anima mercantile intende ricavare da questa valanga di morti, straziati e torturati. Pero’ non vediamo alcun beneficio nemmeno mercantile per l’Italia da questa sciagurata guerra del petrolio (a meno che Berlusconi non tragga enormi ricavi dall’aumento delle sue azioni petrolifere): non partecipiamo alla ricostruzione, anche perche’ non c’e’ al momento nessuna ricostruzione ma la distruzione continua finche’ l’Irak non sara’ una enorme prateria pronta per le per culture OGM; le societa’ americane non sono affatto disposte a dividere qualsiasi utile; siamo mal visti in Europa; e la partecipazione alla guerra sottrae indubbiamente moltissimi voti; spendiamo i soldi che nemmeno abbiamo in armi e in aerei acquistati dagli USA, sottraendoli a malati, lavoratori, pensionati e bambini; e ora risulta anche chiaro che non avremo nemmeno benefici di export, dal momento che Bush dovendo scegliere a chi dare delle commissioni militari ha preferito una impresa americana produttrice di aerei all’italiana Agusta (ricordate Craxi e la contessa Vacca?).
—-
….….. e dai con le armi, le atroci Banche della Guerra…..
In giugno Nigrizia scriveva: “Balzo in avanti delle esportazioni italiane di armi: nel 2003 le autorizzazioni governative crescono del 39,4% e le consegne del 29,2%. Più di metà delle armi sono esportate a paesi del Sud del mondo. Boom delle forniture all’Asia, mentre nell’anno della guerra in Iraq il Medio Oriente resta un cliente rilevante. In Africa si vende sopratutto alla Nigeria, che si dibatte nella crisi e nelle violenze interne. Tra le banche, Capitalia-Banca di Roma da sola al comando con quasi un terzo delle operazioni.”
Continuiamo a ricordare che i cosiddetti terroristi non sono anche produttori di armi e possono fare le loro guerre acquistando armi proprio da quelle nazioni che si dichiarano dure e pure nemiche del terrorismo: la Russia, l’America, l’Italia…, ma che comunque non disdegnano di vendere le loro armi ai terroristi stessi. Pecunia non olet, come si dice. Un conto e’ la propaganda, un altro gli affari.
Capitalia comprende Banca di Roma, Banco di Sicilia, Popolare di Brescia); copre da solo il 31% degli importi autorizzati, oltre 224 milioni di euro. Al secondo posto Banca Intesa (97 milioni), banca d’appoggio, in particolare, per le forniture di munizionamento della Simmel Difesa agli Emirati Arabi Uniti.
San Paolo-Imi e Bnl restano sempre sulla breccia, mentre cresce la presenza delle banche estere. Quest’anno è la volta di Société Générale, la storica banca francese che è impegnata con l’operazione dei siluri alla Malaysia, ma anche della tedesca Commerzbank, socia di Intesa e di Mediobanca, che segue esportazioni in Pakistan. E con Islamabad opera anche Banca Antonveneta, una delle piccole emergenti insieme alla Cassa di Risparmio di La Spezia, che dal canto suo spazia dalla Nigeria al Sultanato del Brunei. La Cassa spezzina era controllata da Banca Intesa ma l’anno scorso è stata acquisita dalla Cassa di Risparmio di Firenze, che ha sua volta ha come soci e “partner strategici” San Paolo-Imi e l’altro colosso transalpino Bnp Paribas.
Quando metti soldi in banca, finanzi la morte, sappilo! Quegli interessi piccolini piccolini che ti danno grondano il sangue di innocenti. Se tu li vedessi i tuoi piccoli interessi pieni di sangue, non avresti orrore?

“Rutelli risponde pacatamente sdegnato a chi gli rimprovera i tentativi di inserire nella Margherita il giro Manca-La Ganga: “Vogliamo farlo crescere, ‘sto partito floreale? sì? e allora qualche badilata di letame non potrà che far bene. Ricordate la lezione del grande Fabrizio: ‘dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior’”.“
(Carognix.it)
—-
Nessuno ci spiega perche’ in autostrada, oltre a pedaggi esosi e a ristori ladri, si debba anche pagare un sovrapprezzo sulla benzina. Una legge obbliga i distributori autostradali di benzina a esporre i prezzi, meglio se prima del distributore stesso (anche 100 km), affinche’ il guidatore possa scegliere il prezzo piu’ conveniente. Ma la legge non prevede pena e ora si e’ permesso ai distributori di non esporre alcun prezzo, con la motivazione che l’avviso distrarrebbe dalla guida. E allora il cartello Buon Viaggio, oppure quello che minaccia morti terrificanti, no? Ma ora, allegri, Berlusconi ha venduto anche le strade e ne vedremo delle belle. Il peggioramento ci aspetta fuori della porta. “La prima porcata fu frutto del governo d’Alema (regalie alle societa’ della benzina) la seconda del governo Berlusconi (licenza di non esporre i prezzi).”
(Da RadioMontecarlo)
—-
….l’attacco delle corporation al mercato del cotone….
“Il cotone è la fonte maggiore di divisa estera per circa 12 milioni di persone.. dell’Africa occidentale. Lo sapevate che nel Burkina Faso il crollo dei prezzi ha messo sul lastrico più di 1/3 della popolazione totale?Che nel Benin si è visto un abbassamento del reddito dei coltivatori di cotone del 23,74%?
Che nel Mali 3 milioni di persone (circa il 28% della popolazione) dipendono direttamente dal cotone e la perdita dovuta al crollo dei prezzi del cotone nel 2001 è stata dell’ordine di 87 milioni di euro?”
I produttori di cotone africani hanno diritto di resistere e di esistere.
Berlusconi, dopo le promesse commosse e sentite al G8, ha azzerato ogni aiuto al Terzo Mondo e sta annichilendo le sovvenzioni pubbliche alle organizzazioni non governative e ai volontari, mentre gli stessi sono demonizzati e la Croce Rossa Italiana viene trasformata in una societa’ per azioni, che sfruttera’ per lucro anche i capitali dati per beneficenza. Non troverete avvenni al dramma dei produttori di cotone sui suoi media.
Tradewath ha diffuso piu’ di 12.000 libretti per coalizzare imprese, sindacati e associazioni a difesa del cotone biologico contro i sussidi pubblici di governi come quello americano che permettono ai loro produttori di vendere sotto costo (per un libero mercato senza regole ne’ concorrenti!).
E’ vicino il convegno del WTO e il 10-16 aprile ci sara’ il Global Weeck of Action, attacco contro il WTO e i colossi del commercio mondiale, la piu’ grande mobilitazione globale sul commercio mai esistita contro i trattati commerciali capestro e le non-regole del WTO per la liberalizzazione selvaggia dei mercati che portera’ i grossi gruppi americani a spiantare le piccole economie locali africane e asiatiche.
Contro i nullafacenti che dalla loro beata ignoranza continuano ‘stupidamente’ a ripetere che i pacifisti si sono addormentati e non fanno piu’ niente, ripetiamo: ‘anche questa e’ lotta per la pace’.
Milioni di persone nel mondo combattono ogni giorno per costruire un Mondo migliore. La pace non la si fa solo con i cortei nelle piazze, come qualcuno ‘stolidamente’ crede. E coloro che i media evitano di mostrare, continuano a esistere e a lavorare duramente per il bene di tutti.
Non vivete insaccati nella non-informazione del regime! Svegliatevi! Un altro
mondo esiste e si da’ da fare!
Datevi da fare anche voi, prima di tutto informandovi! Non c’e’ peggior figura di chi parla solo perche’ non sa.
Spiace che l’Unione Europea addirittura ‘appoggi’ il saccheggio del mercato del cotone da parte delle corporation e che il commissario europeo all’agricoltura costringa i paesi poveri a piegarsi alle grandi corporation americane col ricatto di negar loro gli aiuti.
Spiace che la grande sinistra europea sia cosi’ torpida e cieca di fronte alla lotta del proletariato del mondo.
Spiace che il primo partito della sinistra europea, i DS, abbia una piccola ottica da municipio di Gallipoli.
Spiace anche che i Verdi europei continuino a parlare della foca monaca, toppando i grandi problemi planetari.
Spiace, ma non possiamo fermarci a piangere. C’e’ troppo da fare. E quelli che non sono in testa, finiranno in fondo.
“Lo sapevate che solo il 10% della produzione agricola globale finisce sul mercato internazionale, e che il vero obiettivo del Wto è immettere nel “supermercato globale” quel 90% che attualmente non ci va, provocando un abbassamento progressivo dei prezzi pagati agli agricoltori? Gia’ nel 2002 4,6 milioni di ettari mondiali erano coltivati a cotone OGM, circa il 13% dell’intera area coltivata a cotone e ora sono molti di piu’. Si promette che il cotone OGM uccide selettivamente alcuni insetti e parassiti senza l’uso di pesticidi. Lo sapevate invece che gli agricoltori statunitensi, i primi sperimentatori del cotone OGM, nel 2002 hanno perso circa il 7,5% del loro raccolto OGM a causa dei vermi, nonostante l’uso di insetticidi supplementari?
E che, nonostante la sua larga inefficacia, i coltivatori africani, a fronte a una richiesta internazionale di fibra da OGM, potrebbero essere costretti a pagare alle multinazionali biotech oltre 60 dollari l’ettaro per la semente geneticamente modificata, cioè fino a 10 volte i costi della semente tradizionale? “
Se Marx fosse vivo, si preoccuperebbe delle multinazionali. Ma i suoi eredi sono cosi’ presi a commentare vecchie pagine ammuffite di 150 anni fa o a seguire piccoli interessi bottegai che hanno dimenticato il mondo di oggi, chiudendo gli occhi sul proletariato moderno, per questo possono dire, stringendosi nelle spalle, come fece D’Alema: “Con la globalizzazione non possiamo farci nulla!”. Ma chi si da’ per vinto, e’ gia’ vinto. E chi e’ gia’ vinto non fa il generale. Abbiamo bisogno di combattenti, non di arresi .

….una sciarpina per ricordare………
Lilliput ha lanciato una campagna. Per Natale, comprate, alle botteghe equo e solidali, una delle mille sciarpine colorate di cotone (progetto Mani Tese) del campo profughi eritreo di Mekete! 25.000 persone sono ammucchiate in una zona desertica per sfuggire agli assalti etiopi. E’ poco ma e’ qualcosa.
—–
…..”difendere e diffondere la democrazia” (Berlusconi)……..
Amnesty International si ribella al bagno di sangue della popolazione civile di
Falluja della popolazione civile. Si stanno violando, con ferocia inaudita, tutti i principi del diritto internazionale e delle regole di guerra. Accuse durissime contro il comando Usa. Le regole di condotta in guerra, che proteggono i civili e i combattenti feriti, sono state tutte violate. Amnesty chiede che venga immediatamente aperta un’indagine internazionale sul dramma di Falluja.
(Fonte Vita)
(Questa e’ una di quelle notizie che, secondo le nuove leggi penali, dovrebbero esser punite con 20 anni di carcere? Si crede davvero di imbavagliare l’informazione tornando alle galere? Il reato maggiore non e’ piu’ uccidere, stuprare, saccheggiare, torturare…..ma informare)
——
…… avanti soldati cristiani……
Mai il nome di Dio e quello di Cristo erano stati tanto bestemmiati e sporcati. Ai Bottiglioni e ai Biffi, ai Selva e ai Giovanardi, ai Pera e ai Casini, profeti e committenti di nuove spietate crociate, consigliamo la rilettura del Vangelo. A meno che non lo considerino opera demoniaca come quella del Capitale di Marx, per cui nemmeno l’apparizione del Cristo in persona servirebbe a farli rinsavire. Non e’ la prima volta che l’Anticristo si fa avanti nel mondo cristiano innalzando false croci.
Nel film ‘La Croce di ferro’, un ufficiale fa uccidere il proprio protone per avere una licenza nella Francia del sud. Non diversamente i rappresentanti della democrazia assistono indifferenti ai massacri di cui sono complici per piccole prebende miserabili.
——–
……scrive un americano…
“I fascisti americani, che già pensavano di avere un mandato da Dio, ora pensano di averlo dal popolo americano…un mandato da parte del popolo americano equivale ad un mandato da Dio, così ora sono liberi di radere al suolo Falluja e di spuntare gli altri obiettivi dalla loro lista dei desideri. Tuttavia, … l’elezione per questi pazzi non è che più di un puntino su uno schermo, un piccolo intoppo lungo la strada verso la dominazione mondiale. Qual è la vera reazione fascista alle recente notizia dell’uccisione di 100.000 persone per l’ invasione? Senza dubbio, prepararsi ad ucciderne altri 100.000. Ricordatevi l’agghiacciante conversazione di Kissinger nelle registrazioni di Nixon in cui discutevano con disinvoltura quanti sarebbero morti se avessero ordinato il bombardamento delle fosse nel nord del Vietnam: “… alcune centinaia di migliaia? sono parecchie persone.”…. L’indifferenza nei confronti di questo prossimo massacro è tanto brutale quanto sbalorditiva. Non meraviglia che la questione maggiormente “esoterica” della polvere dell’uranio impoverito non venga intercettata sugli schermi radar. La maggior parte degli americani non riesce, nemmeno facendo appello a tutto il proprio coraggio, ad affermare che l’imminente massacro di Falluja è sbagliato. Una recente sezione della radio pubblica nazionale, un baluardo dei media liberali, aveva degli esperti che discutevano come meglio incenerire una città di 300.000 abitanti..Le truppe pronte a piombare su Falluja pregavano Gesù Cristo e suonavano il rock cristiano “Dio e’ al nostro fianco” e Gary Brandl, colonnello del corpo della marina, commentava “ Il nemico ha una faccia, è Satana, si trova a Falluja e lo distruggeremo….una specie d’isteria di massa ha inspirato decine di milioni di Americani. ….La maggioranza e il mandato sono armi potenti nelle mani dei bulli. Ma quanti fascisti occorrono? A Hitler è stato sufficiente solo il 30% per iniziare la sua parte in Armageddon. Gli americani sono su quella strada e il massacro a Falluja sarà un evento spartiacque nel collasso dell’impero americano che farà eco per i prossimi cento anni….Dylan chiede “ Quanti morti ci vorranno prima che si capisca..”. L’inno Sandinista mi ricorda che “Il popolo è il padrone della sua storia e l’architetto della sua liberazione”. Dura poco, la cinica ballata di Paul Simon mi rimanda alla comunità basata sulla realtà: “Dio benedica i beni che ci sono stati dati / Dio benedica gli Stati Uniti d’America / Dio benedica il nostro tenore di vita”
(Daniel Patrick Welch) http://bellaciao.org/en/article.php3?id_article=4245

Disse Rumsfeld:“La fine dei combattimenti ‘principali’ in Afganistan e Irak NON E’ IN ALCUN MODO LA FINE DELLA GUERRA, c’è ancora molto lavoro da fare per le truppe americane”.

La frase del giorno:
“L’ingiustizia in qualsiasi luogo e’ una minaccia alla giustizia ovunque”
(Martin Luther King)

Related Tags:
Previous Topic:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 16 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano