WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Saturday April 21st 2018

MASADA 18-11-2004

……..democrazia doc…….
Se un iracheno riesce a sopravvivere al fuoco della piu’ grande potenza mondiale, allora potra’ votare per un governatore scelto dalla prima potenza mondiale. (Naomi Klein)
(Che culo !)
Ed e’ per questa regalia che noi Italiani dobbiamo mantenere le truppe in Irak, con l’accordo della maggioranza e di mezza opposizione (gulp), per “difendere e diffondere la democrazia”?!? (Berlusconi)… la democrazia americana, si intende.—–
…..ripartire dalla verita’……
Nella Ginatempo (pacifista): “Oggi, di fronte a migliaia di corpi fatti a pezzi dei civili inermi e dei resistenti a oltranza, noi, movimento italiano contro la guerra senza se e senza ma, rischiamo l’estinzione se non riprendiamo parola e lotte, se non ricostituiamo luoghi di riaggregazione e speranze, se non ripartiamo dalla verità”.
——
APPELLO AL PRESIDENTE CIAMPI CONTRO LA GUERRA IN IRAQ
Per inviare la propria adesione all’appello:
– via fax al numero 06 44183254;
– via mail a petizione@liberazione.it (selezionare il seguente Appello a Ciampi, copiarlo, incollarlo in una e-mail, aggiungerci nome, cognome e indirizzo e inviarlo all’indirizzo indicato);
– posta normale: Liberazione – Appello contro guerra – viale del Policlinico 131 – 00161 Roma –
o e mail a: presidenza.repubblica@quirinale.it (indicare il proprio indirizzo o torna indietro).
Signor Presidente della Repubblica, ministri del governo italiano e lo stesso presidente del senato hanno in varie occasioni dichiarato che in Iraq è in corso una guerra. Anche il ministro della Difesa lo ha dichiarato, definendola guerra preventiva e difendendone le ragioni e la giustezza. Tutti i giornali italiani, e del mondo intero, dicono che in Iraq è in corso una guerra. Alcuni reparti dell’esercito italiano sono impegnati in questa guerra al fianco delle truppe di occupazione americane. La Costituzione italiana, all’articolo 11, ripudia la guerra come mezzo per la risoluzione delle controversie internazionali. L’attuale politica estera dell’Italia è dunque al di fuori e in contrasto con la Costituzione. E’ illegale. Lei, signor Presidente, è il garante della Costituzione. Le chiediamo di intervenire presso il governo italiano perché corregga questa situazione gravissima di illegalità. E’ possibile farlo solo in due modi: o si cambia la Costituzione (cancellando l’articolo 11), e si sottopone questa modifica della Costituzione al Parlamento e eventualmente al referendum popolare, o si mette fine alla partecipazione italiana alla guerra. Sicuri del suo interessamento e del suo impegno La ringraziamo per l’attenzione…

Giuliano Ciampolini (operaio): (sunto) “In tv ci hanno mostrato la fucilazione a freddo di un uomo disarmato, ferito e steso a terra. …dovrebbe essere il simbolo della giustizia americana,…come la soldatessa Lindie England, che torturava i prigionieri iracheni…ma sono solo il simbolo di una guerra assassina, feroce, illegale… mentre continua il macello di migliaia di persone. Bush e’ stato eletto dopo una campagna di migliaia di miliardi (!), cosi’ come Putin ( con 200 mila Ceceni uccisi in 10 anni, un quinto della popolazione originaria). Chi invade un paese, terrorizza un popolo, distrugge e rade al suolo le città, assassina decine di migliaia di persone, può essere eletto “democraticamente”. Mentre dovrebbe incarcerato, processato e punito per politica terrorista, per crimini contro l’umanità. Cosa possiamo fare? …inviare messaggi di protesta, …partecipare a manifestazioni di protesta…chiedere ai partiti di opposizione di rappresentare questa protesta, per far finire il mattatoio iracheno (credete che se ne parlera’ nelle 4 mozioni di Fassino? o tutto questo sara’ rimosso per piccoli calcoli di bottega, piccoli gesti opportunisti per collocarsi dalla parte del vincente? Anche il governo fantoccio di Allawi e’ visto come democratico dall’opposizione??!? Vogliono dare credibilità ad un macellaio servile, insieme ai macellai di Negroponte, oggi come mai liberi di agire per sterminare gli oppositori e imporre elezioni farsa, sotto dittatura militare, con le urne appese a montagne di cadaveri ?!? Queste domande se le faranno i Congressi DS ? cio’ e’ importante per noi elettori. E i sindacati cosa fanno ? Cgil Cisl Uil hanno milioni di iscritti, la maggioranza dei lavoratori italiani: la Cgil si è pronunciata in modo chiaro contro la guerra, ma basta?…Ha fatto davvero tutto quello che può fare la piu’ grande organizzazione di lavoratori italiana? La “conferenza di pace” e le cosiddette elezioni di gennaio non sono una beffa internazionale ed una espropriazione di sovranità al popolo iracheno ? …nessun processo di pacificazione sarà possibile fino a quando non si ristabiliscono le condizioni della legalità internazionale con la fine della occupazione militare, la destituzione del governo Allawi e l’intervento dell’ONU…. Noi che abbiamo partecipato alle manifestazioni per fermare la guerra dobbiamo superare la sensazione di inutilità e scoraggiamento e ritrovare fiducia e volontà…non per dividerci stupidamente tra moderati e radicali, ma per unirci e cercare di costruire nuovi consensi e nuove iniziative di massa…La Spagna ce l’ha fatta. ..Nessun governo, neanche il più servile come quello di Berlusconi, può ignorare la volontà e la collera del proprio popolo.”
—-
…..Ciampolini ci racconta Guernica. …
Era il 26 Aprile del 1937, la Luftwaffe Nazista scagliò, a titolo di test, 100.000 libbre di bombe sul pacifico villaggio Basco di Guernica in Spagna su incitamento del Generalisimo Fascista Francisco Franco. Alla fine del giorno, Guernica era stata totalmente ridotta in macerie, 1.654 civili Baschi erano stati massacrati e 889 feriti. Il mondo rimase sconvolto. Di fronte alla stampa il Generalisimo Franco negò che l’incursione fosse mai avvenuta. Quando le fotografie del massacro vennero pubblicate, il Fascista Franco scagliò la colpa della distruzione e delle uccisioni di Guernica su coloro che la avevano difesa. Il brutale attacco sui civili Baschi con il ricorso al bombardamento massiccio e indiscriminato fu immortalato da Ricasso, questo dipinto è adesso un simbolo degli orrori della guerra intrapresa da fascisti diabolici e da dittatori che non danno alcun valore alla vita umana nel perseguimento dei propri obiettivi politici e nella conquista delle risorse naturali. Thomas Gordon e Max Morgan riportano una testimonianza: “L’aria era resa viva dai lamenti dei feriti. Ho visto un uomo che strisciava all’altro capo della strada, trascinandosi dietro le gambe spezzate….Pezzi di persone e di animali erano disseminati dappertutto…. Nel mucchio c’era una giovane donna. Non riuscivo a staccare gli occhi da lei. Le ossa attaccate al vestito. La testa completamente torta a destra attorno al collo. Se ne stava lì, la bocca aperta, la lingua penzolante di fuori. Ho vomitato e ho perso conoscenza “. “Guernica” è tornata. Questa volta non sono i Nazisti della Luftwaffe che gettano bombe su un villaggio in Spagna ma sono gli U.S.A. che scagliano bombe e che massacrano centinaia di civili, incluse donne e bambini, nella città di Fallujah in Iraq. Come Franco in “Guernica”, l’esercito degli U.S.A. nega di aver designato i civili come bersaglio, ma report censurati stanno filtrando dall’Iraq e dicono che oltre la metà delle moschee nella città sono state ridotte in rovine e che i Marine degli Stati Uniti stanno facendo uso di gas letali contro i difensori della città, una pratica che sta inoltre causando un massiccio numero di vittime fra i civili che rimangono a Fallujah. Altri report sui media Arabi parlano di centinaia di vittime civili sotto le macerie delle case che sono state colpite dalle bombe degli U.S.A. durante l’iniziale “ammorbidimento” militare della città. Quando il Segretario di Stato Colin Powell chiese l’autorizzazione alla guerra contro l’Iraq davanti al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite a New York City, la copia del “Guernica” di Picasso fu “coperta” con un drappeggio. 24 ore dopo che Powell aveva fallito, …Bush dichiarava che “the game is over” e lanciava il brutale attacco … “Shock and Awe” contro l’Iraq. …Come il Generalisimo Franco in Guernica, il Segretario della Difesa Donald Rumsfeld sta mentendo al pubblico Americano sul numero delle vittime civili…
———
……il rispetto agli eroici soldati della patria…..
272 i militari italiani, che sono stati in missioni di guerra, sono malati di Linfoma di Hodgkin e 32 sono morti, la causa e’ l’uranio impoverito. Ho visto anche troppe celebrazioni dei 19 di Nassirya morti per bombe di guerra, nemmeno una sui morti per cancro di guerra. Le commissioni si riuniranno… Le prime avvisaglie risalgono al marzo del 99, quando venne denunciata una sostanza altamente nociva nei bombardamenti NATO in Kossovo. I principali accusati erano i generali degli USA che avevano gia’ usato l’uranio impoverito nella prima guerra del Golfo. L’uranio impoverito fa degenerare le cellule anche dei soldati che lo usano. In Kossovo gli Italiani ripulivano le zone contaminate a mani nude. Intanto che le commissioni se la prendono comoda, i giovani, americani o italiani continuano a morire e alle famiglie non viene nemmeno riconosciuta la morte per cause belliche.
I giovani muoiono. I potenti si ingrassano. Poi vanno reverenti e compunti a portare corone d’alloro sull’altare dei caduti. Prima li ammazzano, poi li onorano. Avete notato come l’altare dei caduti trovi tutti d’accordo? Bandiere, corone e inni militari, la triade dell’ipocrisia. La prima cosa che fa un capo di stato in visita e’ fare omaggio all’altare dei caduti. Poi fa shopping…coi soldi rubati alle vite dei caduti. Io, se fossi l’altare dei caduti, gli sputerei in faccia.

……..la democrazia vola via….
Si dice che aerei speciali americani portino via prigionieri politici o militari per carcerarli chissa’ dove, torturarli, ucciderli, chissa’ dove. Le atroci carceri americane sono disseminate nel mondo. Nessuno sa cosa succede la’. Si dice che anche cittadini italiani siano spariti cosi’.

…….non e’ ancora abbastanza… fino a quando, mio dio, fino a quando….
“Il capo del regime italiano, Silvio Berlusconi, che ha sostenuto l’invasione dell’Iraq contro la volontà del suo popolo, controlla il 90% dell’audience televisiva in Italia. Di recente Berlusconi si lamentava: “Per quanto ancora dovrò fare questa vita di sacrifici?” Finora, temo, la risposta è… non ancora abbastanza.”
(Ami Goodman- ‘Pacifica radio’: un rifugio per il dissenso)

….e in Italia chi e’ la nostra Ami Goodman?…….
Non sono soltanto gli Stati Uniti ad aver bisogno di programmi come “Democracy Now!”. Al posto di eroici giornalisti, noi abbiamo Pionati, Vespa, Rossella…Difficile non vedere qualche differenza.
Dice Ami, conduttrice tv del programma ‘democracy now’ e giornalista americana, dal bellissimo libro ‘Scacco al potere’: “La Costituzione degli Stati Uniti è stata ignorata da una miriade di misure draconiane che formano il Patriot Act. Quando George W. Bush e i suoi non possono costruire un caso legale ineccepibile, sono sufficienti il sospetto e la xenofobia. I prigionieri classificati dal presidente degli Stati Uniti come “combattenti nemici” possono ora essere processati da tribunali militari su navi ormeggiate in acque straniere, irraggiungibili dalla protezione del Bill of Rights (legge del 1791, che costituisce i primi dieci emendamenti della Costituzione degli Stati Uniti riguardanti i diritti dei cittadini, dei singoli Stati e del governo federale; NdT). Alcuni sono torturati per estorcere loro informazioni. Centinaia di cittadini stranieri sono attualmente detenuti dagli Usa – nella Baia di Guantanamo a Cuba o nella base aerea di Bagram in Afghanistan – senza sapere di che cosa li si accusa. Secondo un ordine presidenziale del 13 novembre 2001 possono esser processati in segreto e giudicati colpevoli da un tribunale di giudici militari nominati dal segretario della difesa. Se il tribunale condanna a morte il prigioniero all’unanimità, questo può essere giustiziato. Noi non ne sapremmo nulla e a quanti sono a conoscenza delle azioni di quei tribunali è proibito parlarne… Andare dov’è il silenzio. È questa la responsabilità di un giornalista: dare voce a chi è stato dimenticato, abbandonato e calpestato dai potenti…Un paese ha diritto a una radio che non sia gestita dalla stessa societa’ per azioni che trae profitto dalla guerra”, non uno di quei gruppi di potere, per dirla con George Gerbner (fondatore di ‘ambiente culturale’) “che oggi stanno crescendo i nostri figli con niente da dire e tutto da vendere….Io lo chiamo giornalismo ‘goccia a goccia’. Sono le voci che forgiano i movimenti… i movimenti che fanno la storia. Sono le persone che cambiano il mondo quanto i generali, i banchieri e i politici. Sono la tendenza dominante, eppure sono ignorati dai media che fanno tendenza….Perche’ “Democracy Now!” è cresciuta così in fretta? A causa del silenzio assordante dei grandi mezzi d’informazione sulle questioni – e le persone – che più contano. La gente si trova ad affrontare le questioni più importanti del millennio: guerra e pace, vita e morte. Ma chi conduce il dibattito? I generali, i dirigenti di multinazionali e i funzionari governativi….In un paesaggio mediatico in cui ci sono più canali che mai, la mancanza di una qualunque diversità d’opinione è sconvolgente… puoi fare zapping tra centinaia di canali per scoprire che alla TV non c’è niente…non c’e’ niente. In una società in cui la libertà di stampa è solennemente tutelata nella Costituzione, i nostri mezzi di comunicazione fungono in massima parte da megafono dei potenti. Ecco perché la gente è così avida di media indipendenti… e inizia a crearne di propri. Il dissenso e’ imbavagliato. Un acceso dibattito e un dissenso esistono in questo paese, ma non ne leggete né sentite parlare nei grandi mezzi d’informazione… Se siete contrari alla guerra, non appartenete a una minoranza marginale e neppure a una maggioranza silenziosa. Fate parte di una maggioranza silenziata, messa a tacere dai grandi media… Siamo un popolo capace di compassione. Ma il popolo non può agire senza informazioni veritiere. Bush, Cheney e Rumsfeld non hanno mai combattuta una guerra. Hanno iniziato a far rullare i tamburi di guerra dopo l’11 settembre. Le multinazionali assentirono, sapendo che avrebbero potuto trarne profitto. E poi arrivarono i grandi mezzi d’informazione a fabbricare consenso. Questi non sono mezzi d’informazione al servizio di una società democratica, dove una molteplicità di punti di vista è vitale per formare opinioni informate. Questa è una macchina propagandistica perfettamente oliata, che raccoglie le imbeccate del governo facendole passare per giornalismo…. Bush ha censurato anche le bare dei morti. Con mille americani morti, Bush non e’ andato a nessun funerale di soldato ucciso, non ha scortato nessun feretro…CONOTROLLA LE IMMAGINI E CONTROLLERAI LA GENTE! … La guerra sia asettica!. .. Il governo statunitense ha impiegato la guerra al terrorismo come giustificazione per il peggior giro di vite imposto alle libertà civili dal maccartismo degli anni ‘50…Un numero sempre crescente di persone dice di no alle bugie del governo, all’avidità delle multinazionali e ai mezzi d’informazione servili. La maggioranza silenziata sta ritrovando la voce.”
—-
“..…..aggressione e’ nemico di democrazia…..
Chi aggredisce un altro popolo, aggredisce la sua democrazia potenziale, perche’ altro non e’, la democrazia, che avanzamento autonomo di un popolo; aggredisce la sua storia potenziale, perche’ nessuna storia nazionale puo’ esistere se non ne e’ promotrice la nazione stessa; avvilisce la propria stessa democrazia, perche’ rivela di non rispettarne i principi e dunque degrada i propri stessi cittadini al rango di servi e dementi.
—-
…..…….la democrazia che si vuole esportare……….
“Il terrorismo dello stato americano ha combattuto le forze democratiche e aiutato i totalitarismi. Ha attaccato e sovvertito piccoli stati deboli e indifesi. Non puo’ permettere che alcun piccolo stato si liberi e conquisti la propria politica di sviluppo autonoma perche’ cio’ rappresenterebbe un ottimo esempio per il mondo, ma una minaccia per Washington.”
(John Pilger)

…e le chiamano risorse……
“Non esiste angolo al mondo che non sia stato colpito dagli effetti negativi dell’estrazione e dell’uso del petrolio: riscaldamento globale, distruzione dell’habitat naturale, conflitti bellici per il controllo delle zone petrolifere.” (Ecology Center)
Ma vi risulta che la finanziaria abbia mostrato qualche interesse per le energie alternative?
——
…….mail…..
Mi scrive S.: “ Le tasse diminuiranno. Mesi, anni di lavaggio del cervello operato da tutti i mass-media dal nostro amato Unto dal Signore. Stress! Il dollaro è ai minimi nei confronti dell’€uro. Questo significa minori esportazione dei nostri prodotti, già pochissimo competitivi, quindi crisi sempre più fitta. OGM sempre di gran moda. Intere fascie di colture-piante destinate a sparire. La bio-diversità diventerà una parola jurassica. Semi come quelli ritrovati nella tomba di Tutankamon rimarrano appunto nella Tomba di Tutankamon e basta. Pericolosa ondata in Europa di intolleranza nei confronti delle minoranze. Ucciso un regista olandese, nella pacifica e tra i più liberali paesi europei l’Olanda, da estremisti islamici per aver prodotto un film, a dire di questi, irreverente nei confronti dell’Islam. Sempre in Olanda ritorsioni di gruppi estremisti nei confronti di moschee e luoghi sacri islamici. Timori delle forze dell’ordine dell’espandersi del fenomeno. Licenziato un sottosegretario del Ministro Fisichella (AN) per essere stato fotografato al Gay Village. Licenziato un poliziotto perchè omosessuale. Ucciso un cameriere omosessuale a Londra da un branco di ragazzi e ragazze minorenni. Uccisa a Manfredonia una ragazza di 15 anni non si sa come. Marito cerca di uccidere la moglie inscenando una aggressione ad opera di extra comunitari. Sparita una bambina di tre anni nel centro di Mazara del Vallo (Trapani) mai più ritrovata. La Russia, nella persona di Putin, annuncia di avere un missile balistico della gittata di 10.000 km (!) della potenza di 20 testate nucleari (!! la fine del mondo così è più vicina). Notizia captata, forse per errore, ieri sera, TG3 delle ore 19:00. ATTENZIONE. Di questa notizia sui Portali italiani di informazione in Internet (Repubblica, Corriere della Sera, Ansa, il Manifesto) non ho trovato traccia tanto da cominciare a dubitare di avere avuto una visione!
Per trovare la notizia ho dovuto cercare su un portale di informazione straniero, The International Herald Tribune. Evidentemente a noi italiani queste bazzecole, queste pinzillacchere non interessano, ma ci interessa il Grande Fratello, l’Isola che non c’è, i culi e le tette delle veline! Meglio quelle delle tristi notizie! Direi che ci sono tutti i pressuposti per augurarVi una Buona Giornata…
—-
………un fantasma si aggira………..
“Un fantasma si aggira per l’Occidente, anzi un mostro: liberismo senza liberalismo” “tutte le libertà individuali e civili conquistate dall’illuminismo, vengono a poco a poco erose tranne una: la libertà economica.” “Un tempo l’uomo sacrificava il proprio bene individuale per il solidarismo, oggi nessun legame e nessuna solidarietà vi può essere se la Stella Polare resta l’individualismo economico” (Massimo Fini)
(Massimo Fini e’ uno di destra, ma e’ intelligente. E’ per questo che hanno censurato il suo programma TV prim’ancora di farlo iniziare? Gli intelligenti non li vogliono?)

….lenta ma inesorabile si muove la storia dell’umanita’ …
“Il cambio rivoluzionario non arriva in un unico momento di cataclisma ma come una successione senza fine di sorprese, e’ un muoversi lento verso una società più decente. Non dobbiamo impegnarci in azioni grandi ed eroiche per partecipare al processo del cambiamento. Piccole azioni, quando moltiplicate per milioni di persone, possono trasformare il mondo.”
(Howard Zinn)

…….come sentirsi…
“Riserviamo il pessimismo a tempi migliori”
Eduardo Galeano

…..la frase del giorno……
“Sono un essere umano, nulla di quello che accade ad un altro essere umano lo ritengo estraneo a me”. (“Homo sum; nihil humani a me alienum puto”)
(Terenzio).

Related Tags:
Previous Topic:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 13 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano