WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Saturday April 21st 2018

LA BESTEMMIA

Se è vero che la bestemmia è, aldilà della sua gravità in ambito religioso,
oramai, divenuta un turpiloquio comune a molte persone e un intercalare frequente,
e se è vero che è considerata una trasgressione linguistica che offende il buon gusto di chi non è avvezzo
a simili linguaggi, ritengo si debba prendere dei provvedimenti così come vengono presi ogni qual volta
siamo in presenza di una violazione.
Personalmente il sentire una bestemmia mi offende sia come persona civile, sia come persona credente.
Però non mi piace questo modo plateale di inquisire un uomo che in un momento di rabbia si è lasciato andare
pronunciando ingiuriose bestemmie.
Ritengo invece, che la bestemmia debba essere punita così come vengono punite altri tipi di violazioni, cioè secondo la legge.

Vi propongo, di seguito, una poesia dialettale di Pietro Bonini (1870-1939)

NUN SI PO’ PIU’ GNANCO BIASTIMA’

Biastìma, ciccio mio, biastìma pure
che alla fin vedrai come ti va.
a dà certe lezion alle criature
ti devi vergognà d’esse su pà.
A te ti par di fa delle bravure
quando ti metti, porco, a biastimà
e invece, come dichin le scritture,
doverai nell’Inferno sprofondà.
Sta cheta, giurammio, falla finita
che senza la biastìma la ragion
nun po’ esse da tutti ben capita.
Purtroppo, adesso, mondo e po’ assassin,
mjerà tirà i sagrati in un canton*
perché li fan pagà più d’un cinquin.

*bisognerà nascondersi per bestemmiare

E’ vero, come dice il poeta che molto spesso per far valere le proprie ragioni sembrano non esserci altre maniere che il turpiloquio, ma è pur vero che chi biasima o condanna il bestemmiatore molto spesso non è scevro da simili abitudini.
Chi è senza peccato scagli la prima pietra!
A questo punto mi piace sottolineare l’ultimo verso della poesia:
“perché li fan pagà più di un cinquin”, ovvero, 5 lire, cioè la pena pecuniaria fissata durante il periodo fascista a carico dei bestemmiatori còlti in flagrante.
Sapete che vi dico? Non mi parrebbe proprio una cattiva idea ripristinare questa legge che in fondo in fondo è simile a molte altre con le quali vengono fissate delle qualsivoglia multe (codice civile , stradale, ecc.)
Credo sarebbe molto più civile e democratico punire secondo legge piuttosto che arrogarsi il diritto di mettere alla berlina un individuo che è uguale a molti altri se non addirittura anche ai suoi inquisitori!
Sarebbe un vantaggio linguistico per la società, un vantaggio economico per lo Stato e un vantaggio spirituale per l’anima!

Related Tags:
Previous Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 13 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano