WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Saturday February 17th 2018

La nuova Versailles

Leggo le considerazioni di utenti di res sulla classe politica attuale, sia di governo che di opposizione. Se esiste ancora qualcuno (pochi) che sperano nella vittoria dell’Ulivo o in qualche azione piu’ coraggiosa dell’opposizione, ci sono molti altri che, di fronte all’insipienza e al lassismo di questi politici, danno giudizi molto pessimistici. Mentre il capo della maggioranza e’ teso in una corsa sfrenata verso il potere assoluto con l’appoggio incondizionato dai suoi che fanno finte scaramucce ma sostanzialmente appoggiano tutto quello che fa, ciechi alla distruzione progressiva dei valori costituzionali e fautori di un nuovo feudalesimo del potere, la sinistra sembra polleggiata in una situazione di opacita’ e di mancanza di identita’, inquinata ormai dai valori liberisti piu’ antiumani e priva di messaggio politico autonomo.

Sono anch’io d’accordo, con acuta sofferenza, sulle vostre considerazioni
amare: queste dirigenze di questo centrosinistra continuano a dimostrarsi
pietosamente al di sotto delle nuove sfide mondiali e delle nuove richieste
della popolazione, non sono in grado di creare le innovazioni che uno stato
moderno ma equo richiederebbe, hanno dimenticato i valori costituzionali e
i diritti del cittadino, hanno smarrito anche la difesa delle classi piu’ deboli,
se ne fregano ormai dell’uomo che soffre, i valori del lavoro non hanno per loro
piu’ alcun significato, non ricordano piu’ le loro radici, e dopo aver
abbandonato la lotta di classe rivoluzionaria non hanno saputo sostituirla
con un programma di seria opposizione a questa forma barbara e spietata
di capitalismo e anzi se ne mostrano succubi o intrisi, non si preparano
affatto a eventuali elezioni ravvicinate e nel frattempo non sono nemmeno in
grado di svolgere una efficace azione di contrasto parlamentare in sintonia
con gli elettori, non riescono nemmeno a essere in linea con l’opinione
pubblica e il suo malessere e non sono in grado di accoglierne e
convogliarne le rimostranze.
La loro ignoranza dei problemi fondamentali e’ davvero gigantesca. Oltre che
impreparati per pigrizia, incuria, egotismo, ma soprattutto perdita di
afflato ideale, mostrano un singolare modo di presentarsi ai loro elettori:
i loro rapporti con la societa’ e con le nuove forme di organizzazione
volontaristica equivalgono a zero quando addirittura non boicottano i
movimenti di piazza o mostrano verso le piazze atteggiamenti di invidia
e di livore, le loro burocrazie restano chiuse e autoreferenziate
mostrando interesse solo alla propria sopravvivenza e ai pochi piccoli
privilegi personali, riducono il gioco politico a un palleggio di responsabilita’
individuali o a scarne battute folkloristiche da teatrino delle marionette,
nemmeno il calo elettorale o scarti inconsistenti del tutto inadeguati rispetto
allo scempio governativo sembrano ridare loro l’autocritica perduta o una
sferzata d’orgoglio riabilitante, nessuno di loro riesce a maturare un programma
incisivo che sia alternativo a quello della destra capitalistica, manifestano
decisi inquinamenti del peggiore liberismo, ma il colpo di
grazia viene adesso da personaggi come il leader della Margherita che
addirittura danno ragione al programma berlusconiano, affermano che esso
verrebbe comunque mantenuto in caso di alternanza ‘con lievi ritocchi’.
C’e’ da far cascare le braccia!
La situazione e’ paragonabile alla reggia di Versailles, dove il re e’
onnipotente, i ministri passeggiano nel parco, gli oppositori si
pavoneggiano, e tutti restano comunque dei cortigiani. Fagocitati dalla
corte, Versailles e’ diventata per loro l’intero mondo, sono chiusi in una
realta’ virtuale, fatta dal parlamento, dalle segreterie di partito, e da codazzi
di cloni…. e intanto Parigi va in pezzi. Noi non possiamo tagliare
tutte queste teste e ce ne sarebbero da far sparire anche a sinistra, anche
se sono sorrette da 800.000 voti fidati. Ma non vedo altro mezzo per dare un
futuro al paese: azzerare tutta la classe dirigente di tutti i partiti del
centrosinistra, salvando forse qualche personaggio dei partiti piu’ piccoli
e nuovi. Per citare un regista che da troppo sta in un silenzio profondo:
“Con questi dirigenti non si va da nessuna parte!”
Se la difesa dei deboli e’ passata in altre mani, queste mani pero’ non
hanno il potere politico e chi ha il potere politico da troppo tempo ormai
si e’ svaccato nel proprio privilegio ed e’ diventato il nullafacente se non
addirittura il parassitario o il voltagabbana dello stato.
Eppure la causa e’ sempre la stessa: riportare giustizia e difendere i deboli.
Ma qualcuno sembra averla dimenticata.

Solo ripartendo dal basso, dai sindaci, dai comitati di quartiere, dalla gente
che ci e’ prossima, dai gruppi di volontariato, dalle associazioni e dai movimenti
noi popolo possiamo avere qualche speranza.
Ma siccome partire dal basso richiede una rieducazione dai tempi lunghi e una
partecipazione dagli esiti incerti, se i partiti nel frattempo non capiranno il danno
storico tremendo che stanno compiendo sulla testa della gente, per incuria, per inerzia,
per ignoranza, per difesa del proprio privilegio, per mancanza totale di senso
storico, per alienazione dalla gente, per morte dell’immaginario e del senso
progettuale, per perdita di valori ideali, per vaniloquio, per solipsismo,
per egocentricita’, per mancanza di spina dorsale o per mancanza di palle,
per fiacchezza, per inedia, per vanita’ o prosopopea, per qualunquismo, per supponenza,
per stupidita’, per intelligenza corta, per svendita al nemico….. per confusione
o corruzione
…..non vedo speranza ne’ futuro per questo disgraziato paese.

Related Tags:
Previous Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 8 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano