WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Tuesday December 12th 2017

Himalaya – Piano Terra I-XIII

Himalaya, piano terra.
di Fuoriradio

I.
Ho le scarpe –logore-
coperte di sale
ed ancora lacrimo versi
e fuori volano farfalle
di foglie gialle spezzate
-pensieri di resurrezione-

I gatti e le nuvole
corrono altrove
aldilà dello steccato.
(segue)II.
Solco la terra
-le mani bagnate-
sono già orfano di me
troppo pigro per cercarmi.

Il colore è arancio
-voglia di Tibet-
di spiritualismo tantrico
di sinistra.

III.
Qui squillano solo canti
nessuna preoccupazione
-non tornano i conti
dell’ascensore-

Foglie potreste forse
darmi un passaggio
in cima laggiù
dal mio amico?

IV.
Tutto è relativo
ma un nano visto da qui
è nano davvero.

Le sue piccolezze evidenti.
Le sue fattezze da circo,
la sua testa pelata,
il sorriso stampato a cera.

V.
Il cuore è solo
una bozza malscritta
di pensieri e gemiti
trascinata via dal Maestrale.

Ho meno soldi
che coscienza
nemmeno un “mea culpa”
insofferente.

VI.
Giuda sì era un granduomo
con le sue colpe infernali
afflizioni da Santo
pentimento interiore.

Cristo ci perse quasi
la parte di
protagonista.

VII.
Ce n’erano tante
-infinite- primedonne
Rita H. non era ancora
né nata né morta.

E Shiva al balcone
-blu di veleno,
sorriso sulle labbra, cantava-

VIII.
Sei qui mia Signora
-della Solitudine-
posso lasciar tutte
ma non te.

Bologna è di piombo
non canta
e non consola.

IX.
Dormire.
Chiuderò gli occhi
– il mondo spossato-
perderà ogni guerra.

Gli Euri sono
Venti di Levante.
La moneta
-nelle tasche-
è singolare.

X.
Mastico miseria e dignità
-improvvisato teatrante-
cento morti
senza resurrezione

-la tua voce-
Colme di prati verdi
le speranze
di Luglio.

XI.
Roma in fiamme
carne morta e hamburger
una sinagoga esplode
-troppo ketchup-

Non ho studiato la parte
-improvviserò-
La Russia in bicicletta
Teatri e milleluci colorate.

XII.
È tutto tuo,
dalle pale dei mulini
al Re di Danimarca

Luna e pane arabo
-il nostro incontro-
un evento planetario.

XIII.
Cristo e poi Kundera
disarticolate apparizioni
e il Caso, dio inadempiente
-due isole lontane.-

Una poesia incompresa
-personalizzata-
quattro passi.

Related Tags:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 5 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano