WarDrome Sci-fi MMORPG
WarDrome Sci-fi MMORPG
comunità di poesia e lotta dal 2002
Wednesday November 22nd 2017

All’edicola

di Fuoriradio

Una mattina come tante altre, il solito bar, il solito caffé rigorosamente doppio. Il barista si chiama Mimmo, dopo il caffé me lo ricordo sempre ma prima qualunque nome è imprigionato nel mio cervello ancora incatenato ai sogni. C’è rumore più del solito nel bar. Mi volto un attimo e vedo che c’è un televisore acceso in ogni tavolino.
“Okay”- penso:”Sono ancora a letto a dormire tra un po’ mi sveglierò e farò tardi al lavoro come sempre.”
(segue)Esco dal bar: visto che tanto è un sogno non ho fretta e prima di andare in studio posso prendermi un po’ di relax e comprare il Manifesto per leggere che hanno combinato i soliti malfattori oggi.
Arrivo alla solita edicola, l’edicolante mi guarda con la faccia prosciuttosa da modenese.
Sorrido e chiedo il Manifesto.
L’omino mi grida contro:”ué ma ancora stai all’età della pietra! guarda che io vendo televisori! i giornali non vanno più! allora che ti fai stamattina? un ventiseipollici lcd presintonizzato su RAITRE? un trentaquattropollici plasma con autopreselezione su Emilio Fede? vuoi esagerare? un sessantasei pollici ad inseguimento automatico di Costanzo e famiglia!!! oppure preferisci un iperproiettore canalizzato su Pappalardo e l’isola dei bavosi ?”
Mi guardo intorno e vedo che nell’edicola, la mia edicola preferita, non ci sono più giornali!!!
“Accidenti è terribile ci ha fregato anche stavolta!” Esclamo.
L’ex edicolante sogghigna. Voglio fargliela pagare ed allora chiedo trionfalmente: “Sì ma io voglio saperne di più sul televisore mi faccia consultare il manuale!”
L’edicolante niente affatto interdetto mi da in mano un altro televisore piccolo piccolo e dice:”I manuali non esistono più preistorico! Questo è il telemanuale! il funzionamento dell’altro televisore le verrà spiegato da questo con interventi didattici del premier in persona!”
Ed in effetti guardo il piccolo schermo e vedo lui: il nano che sogghigna malefico.
Scappo in lacrime dall’edicola e perdo un po’ il senso dell’orientamento. Sbatto a passanti ricolmi di video dovunque. Le automobili hanno sei televisori nel cruscotto e non hanno più il volante: “tanto in coda che se ne fanno?”
Disperato raggiungo le Due Torri e lì svolto per rifugiarmi da Feltrinelli quando vedo al posto della libreria campeggiare un megaschermo con su scritto:”Nuova Feltrinvideonelli programmi video istruttivi per massaie esigenti” e sotto ballano le feltrinelline con al centro Oriana Fallaci!
Non posso reggere, quasi svengo ma devo… devo fuggire fuggire fuggire fuggire…
Ed ora sono qui
Mi sono barricato in casa
Scrivo questa mia ultima lettera sul sito
Spero che qualcuno possa leggerla
Prima che passi la legge e trasformino fuoriradio in dentrodefilippi….

Sento che sfondano la porta armati di un ottantottopollici presintonizzato sul cavaliere.

Addio.

Related Tags:
Next Topic:

Leave a Comment

Della stessa categoria

DELIRI IN SOGNO

Sogni sfuggiti al vinoa sua volta evaso agli annie..in delirio…………. Preti nei campipolitici [Read More]

MERDACCE

Mazzini,Garibaldilungimiranti in dazio alla storiaa ogni brillar d’oro una scoriae avevano [Read More]

DESTRA,SINISTRA,CENTRO

Additi misticidestra,sinistra,centroa vie celestialima con mignotteelette Regine maitressesu foto di lingerienon si va [Read More]

Chiedo Un Dono

  Se tocchi, sentirai la rabbia espandersi come un tuono in piena tempesta Se guardi, vedrai volare via il sogno [Read More]

Il Demonio Licenziato

  Un emozione da non ricordare è una paura da dimenticare Ma se tu vuoi ancor più a fondo scavare [Read More]

Who's Online

  • 0 Members.
  • 7 Guests.

Adv

Newsletter

RSS Il Fatto Quotidiano