comunità di poesia e lotta dal 2002
Thursday September 18th 2014

MASADA n° 1573 13-9-2014 ITALIA DESTRIMANE

MASADA n° 1573 13-9-2014 ITALIA DESTRIMANE

Un ragazzo ucciso da un poliziotto – Roberto Saviano contro Renzi- Addio Province? Tranquilli, è la solita bufala di Renzi – Cannabis terapeutica – Renzi mette uno dei suoi a capo del CSM – Le mani sulla magistratura – Orfani bianchi, il costo drammatico delle badanti dell’est– I Mormoni a Roma- Minoranze religiose in Italia

Armando di Napoli

Nei tuoi occhi abbandonati
esplode la tempesta ricamata di follia
rinnegando la bella miseria nella soave esaltazione
attimi di tradimenti nel contrabbando d’illusioni in affitto
ancora il mondo sprofonda nella mortificazione perversa
mercificazione immemore che striscia silenziosa
sulla pelle dell’anima del destino…
.

Con decreto governativo l’onestà sarà presto un reato punibile con la prigione. Si avvera così la profezia di Collodi raccontato nel capitolo 19 di Pinocchio che denunzia al tribunale di essere stato derubato delle sue monete d’oro e per questo condannato a quattro mesi di carcere.
“Allora il giudice, indicando Pinocchio ai gendarmi, disse loro: “Quel povero diavolo è stato derubato di quattro monete d’oro: pigliatelo dunque e mettetelo subito in prigione”
. (Questo accade nel paese degli Acchiappacitrulli, il perfetto paese renziano. Padroni arroganti e impazienti non accettano più una legge uguale per tutti, la legge se la fabbricano ad personam coi loro parlamenti di yes-men).
.
Gozer
Sinistra?
Questi ormai sono diventati “destrogiri”…
(more…)

MASADA n° 1572 . 16-9-2914 ROMANZO – UNA SECONDA POSSIBILITA’ -CAPITOLO 17

MASADA n° 1572 . 16-9-2914 ROMANZO – UNA SECONDA POSSIBILITA’ -CAPITOLO 17

Viviana Vivarelli

La memoria delle cose: la psicometria – Psicometria ambientale – I cadaveri del Teatro Gorki – I prigionieri di Parco Talon – I rastrellati delle Caserme Rosse – Il deja vu – Memorie di vite precedenti

Il punto non è parlare dello spirito e neppure credere in esso, ma consentirgli oggi di operare in tutta la vita materiale, di riconoscere che la materia non può esistere mai senza lo spirito.”
R. Steiner

La realtà è una, non esistono materia e spirito. La realtà è una e si esprime in molte forme: in un livello come materiale, in un altro come spirituale.”
Osho

Ieri sera ho rivisto un film molto piacevole, “Le parole che non ti ho detto”, che parla di un grande amore che prosegue dopo la morte. L’attore principale è Kevin Kostner e mio marito gli somigliava moltissimo, per cui ho pensato per tutto il tempo a lui, con nostalgia e rimpianto. E di lui avevo parlato alla mia visitatrice del pomeriggio, chiedendogli anche, come ho preso ormai l’abitudine di fare, una frase per lei. In genere queste frasi che sento nella mia mente sono brevi. Per lei era molto semplice, quasi banale: “Devi cambiare, ma ci sono molte speranze che tu lo faccia”. Non una gran cosa, ma era adatta alla sua situazione.
Per tutta la durata del film, dunque, ho pensato intensamente a mio marito e mi sono dispiaciuta di non aver parlato abbastanza di lui in questo libro, dal momento che ha avuto una importanza così grande nella mia vita, al punto che credo che continui a proteggermi ed aiutarmi anche adesso.
Sul palmo della mia mano la mia vita a un certo punto diventa doppia, come se si svolgesse su un doppio binario e, in qualche misura è stato così.
(more…)

NOTTE D’AUTUNNO

In un cielo velato
nuvole a pecorelle
senza pastore
e la luna unica cagna
che le veglia
mentre le stelle
occhi di falchi
spilli sui respiri
ansimanti
a implori respinti
(more…)

IMBOSCAGGIO

Gli allievi del corpo forestale
a fine corso mandati al tirocinio
dagli impiegati ASL maestri d’imboscaggio
(more…)

SALUTANO LE FOGLIE

Mani itineranti
foglie di platini
salutano nell’aria
atterrano sull’asfalto
e al passaggio di macchine
tentano il viaggio inverso
si sollevano roteanti
e ricadono più in là
(more…)

RARITA’

Un fiore è bello
quando è raro,
non lo cogli
per farlo vivere più a lungo
e tu amore mio
reciso nel menù
per ogni evento
da ogni fioraio
-dovrò transennare
il mio arido cuore
per proteggere
il raro seme d’ orchidea
caduto dal sogno
e che pianterà il vento
del deserto (more…)

MASADA n° 1571 11-9-2014 ITALIA IN COLLASSO

MASADA n° 1571 11-9-2014 ITALIA IN COLLASSO

Deflazione – Blocco agli stipendi- Protesta dei poliziotti – Mini-job e salario minimo – Renzi contabilizza nel Pil anche droga e prostituzione – Sanzioni alla Russia e stop all’export italiano – Favole e balle – Sovranità democratica e cognitiva – Ma sapete voi cosa vuol dire veramente globalizzazione? – Crisi liberista in Francia – L’ipocrisia nella questione ucraina – Repubblica e Corriere megafoni delle sparate di Renzi

Blog di Viviana Vivarelli

«In capo a tutti c’è Dio, padrone del cielo. Questo ognuno lo sa. Poi viene il principe Torlonia, padrone della terra. Poi vengono le guardie del principe. Poi vengono i cani delle guardie del principe. Poi, nulla. Poi, ancora nulla. Poi, ancora nulla. Poi vengono i cafoni. E si può dire ch’è finito.» (Fontamara – Secondo Tranquilli)
.
Sara Ahmed, The Cultural Politics of Emotion
La solidarietà non presuppone che le nostre battaglie siano le stesse battaglie, o che le nostre sofferenze siano le stesse sofferenze, o che le nostre speranze siano rivolte verso lo stesso futuro. La solidarietà comporta impegno e lavoro, così come la consapevolezza che, anche se non viviamo le stesse sensazioni, o le stesse vite, o nelle stesse membra, non possiamo che vivere se non su basi comuni.”
.
Alvaro di Moliere
Non si fa in tempo a commentare un articolo che già Ronzinante, il somaro del cavaliere, se ne esce con un altro annuncio. E’ di poco fa: “Subito dopo la visita a Sua Santità, riformeremo la sanità. Prima di Natale torneremo al proporzionale, ma solo perché fa rima con Natale. Per rassicurare i mercati ci occuperemo degli esodati. Riformeremo i cattolici, gli alcolici, i machiavellici, i mefistofelici, i sonnambuli, i funambolici, i salicilici, i parabolici e pure i simbolici.
Intanto, le prime sirene della croce verde annunciano l’arrivo dei barellieri sotto la residenza del pdc. Guerini, il portannunci cerca di riportarlo alla ragione:
“Presidente, i vicini devono aver chiamato le autolettighe! Vogliamo prendere qualche goccetta di Nervoben?”
“Ma quali gocce! Silenzio! Riformeremo gli ospedali, gli annali e pure Bali. Si apriranno nuove prospettive per gli statali, per i laterali e per i pedali. E poi…e poi…”
“Presidente. Ci sarebbe la caposala al telefono”.
“Riformeremo le caposala e pure le multisala…e poi…e poi…”
..ma dove va l’Italia?.. e poi…e poi
(more…)

MASADA n° 1570 9-9-2014 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAPITOLO 16

MASADA n° 1570 9-9-2014 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAPITOLO 16

Viviana Vivarelli

Rituali – Sogni di premonizione – Telepatia – Ciò che è in alto si lega a ciò che in basso – Sogni lucidi – Le coppie kahrmiche – La vacuità

Devi evolvere verso livelli diversi di vacuità mediante lo svuotamento della mente dai contenuti propri dei livelli progressivamente superati. Al più alto livello di vacuità basato sulla meditazione di calma, il Buddha osserva che ciò che rimane è costituito dalla non-vacuità dei sei campi sensoriali che, condizionati dalla vita, sono basati sul corpo stesso“.

Là, nell’acqua stellata dei sogni, vivono gli ultimi regni, passano gli ultimi arcangeli. Il resto non è che noia ed ombre”.

Anna Maria Ortese

Ho fatto fare una regressione a Cristina. La mia amica Cristina è una persona strana e a volte inquietante e anche la sua regressione è stata insolita. Si è vista come ‘una statua’, in una foresta, una statua che stava in una nicchia, e quando le ho detto di guardarsi i piedi ha visto piedi simili a quelli dei monumenti orientali, con le dita lunghe uguali come nella statue buddiste, una statua con le mani appoggiate sul petto, che non parlava, non si muoveva, non faceva nulla, solo contemplava la foresta. Alberi leggeri stavano intorno all’uomo-statua, la natura cambiava, veniva la pioggia, il sole, veniva la neve… ma l’uomo-statua non cambiava l’immobile calma e il vuoto dei suoi pensieri. Era in questo mondo, ma era come se non vivesse più in questo mondo. Nella foresta venivano a volte passanti, turisti che lo riprendevano con le loro macchine fotografiche. Non era uomo né donna, non aveva un nome, una storia, non aveva più un corpo, semplicemente stava. Ho chiesto una frase in cui potesse riassumere la sua vita, il suo compito. Ha bisbigliato che non c’era nessuna differenza tra lui e gli altri, semplicemente gli altri non avevano coscienza di ciò che erano.
(more…)

RETORICHE D’AUTUNNO

Passeggiano
le nuvole sui monti
sospinte da un vento
convegno di retorici lamenti
guardano il panorama
lo ammorbidiscono a materasso
con qualche spruzzo ad aperitivo
poi si corteggiano,si baciano
accecate da bramosie indotte
nell’amplesso diluviano
e sotto triste chi ci capita
(more…)

SENTIERI

Rintocchi di campane
da chiese di montagna
elettrizzano la coda
ultimo orpello d’ostacolo
alla porta socchiusa
dell’estate
(more…)

 Page 1 of 660  1  2  3  4  5 » ...  Last » 

Ultimi articoli

MASADA n° 1573 13-9-2014 ITALIA DESTRIMANE

MASADA n° 1573 13-9-2014 ITALIA DESTRIMANE Un ragazzo ucciso da un poliziotto – Roberto Saviano contro Renzi- Addio [Read More]

MASADA n° 1572 . 16-9-2914 ROMANZO – UNA SECONDA POSSIBILITA’ -CAPITOLO 17

MASADA n° 1572 . 16-9-2914 ROMANZO – UNA SECONDA POSSIBILITA’ -CAPITOLO 17 Viviana Vivarelli La memoria delle [Read More]

NOTTE D’AUTUNNO

In un cielo velato nuvole a pecorelle senza pastore e la luna unica cagna che le veglia mentre le stelle occhi di [Read More]

IMBOSCAGGIO

Gli allievi del corpo forestale a fine corso mandati al tirocinio dagli impiegati ASL maestri d’imboscaggio [Read More]

SALUTANO LE FOGLIE

Mani itineranti foglie di platini salutano nell’aria atterrano sull’asfalto e al passaggio di macchine [Read More]

Top 10

September 2014
M T W T F S S
« Aug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Who's Online

  • 0 Members.
  • 8 Guests.

Adv

RSS Il Fatto Quotidiano