comunità di poesia e lotta dal 2002
Tuesday September 2nd 2014

MASADA n° 1566 1-9-2014 IPERLIBERISMO E GUERRA INFINITA

MASADA n° 1566 1-9-2014 IPERLIBERISMO E GUERRA INFINITA

Blog di Viviana Vivarelli

Il buco nero di Renzi – Giudizio duro dell’Economist su questo Governo – Il debito dello Stato verso le aziende – La guerra infinita – Fucili per bambini – Italia: un Paese che si auto annienta- La politica come accordi per bande – Il suicidio costituzionale- Edgar Morin e la coscienza planetaria- La democrazia cognitiva – La democrazia è dei numeri ma spesso non ci sono neanche quelli – Quando sul Britannia si decise la sorte dell’Italia – La soluzione di Stiglitz e i neokeynesiani- Gli errori del neoliberismo – Prostituzione, droga e mafia sono stati messi nel Pil – Multe alla Lehman Brothers- Depredazione internazionale e uso del terrorismo – Quello che Si dovrebbe fare in Italia e in Europa

Melenis Antonia 46

Quando ghera el Re se magnava an pollo in tre,
po’ l’e arrivà Mussolini e la so fama, e se magnava an pollo a settimana,
dop l’e rivà i Sialodatogesucristo el pollo no se ha pì visto,
l’e rivà i nipoti de Togliatti e l’e sparì anca i piatti,
po’ l’e rivà Bossi e l’e sparì anca i ossi,
po’ Prodi Monti e Berlusconi e l’è sparì anca le pensioni…
Ades l’e rivà Renzi … e l’e sparì anca i denti…

..
A tutti i folli, i solitari, i ribelli,
quelli che non ci stanno,
quelli che sembrano sempre fuori luogo,
quelli che vedono le cose in modo differente,
quelli che non si adattano alle regole,
e non hanno rispetto per lo status quo.
Potete essere d’accordo con loro o non essere
d’accordo, li potete glorificare o diffamare.
L’unica cosa che non potete fare è ignorarli, perché cambiano le cose, spingono la razza umana in avanti, e, mentre qualcuno li considera dei folli, noi li consideriamo dei geni, perché, le persone che sono abbastanza folli di pensare di poter cambiare il mondo, sono coloro che lo cambiano davvero.
Steve Jobs
.
L’Italiano è sempre alla ricerca di un “messia” che gli risolva tutti i problemi dimenticando, con una rapidità mostruosa, quello che rappresenta quel “nuovo” “messia”. E di “messia” in “messia” sprofondiamo sempre più nel baratro! Ascanio Celestini diceva in una sua rappresentazione teatrale ” gli Italiani non sono capaci neanche di sognarla una rivoluzione”, quindi neanche in quella c’è tanto da sperare… Poveri i nostri figli….schiavi del nuovo millennio!
(more…)

MASADA n° 1565 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’- CAPITOLO 13

MASADA n° 1565 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’- CAPITOLO 13

Viviana Vivarelli

Omaggio a Elisa – L’amore è più forte della morte- I figli. Un mistero

Ho imparato a capire
che il dover morire
fa parte della vita.
Che ogni giorno è morire
in ogni battito del cuore.
Ed è con tenerezza infinita
che la comprensione acquista
mi costringe ad amare la vita.

(Elisa)

Oggi sono molto contenta. Ieri ho ricevuto quattro persone in pena e spero di aver dato ad ognuna un po’ di speranza, fiducia nella vita, coraggio per andare avanti. Mi spiace di aver risposto male a una persona che voleva solo vedermi. Rispondo sempre male a chi vuole solo vedermi come se fossi una curiosità da andare a trovare o un pezzo da museo da visitare, ma devo moderare anche questo. Sono io che sbaglio. Ci sarà un senso anche nella sola curiosità e potrebbe essere un tramite per dare qualcosa di me anche così. Devo rendermi conto che ogni cosa ha il suo senso e non devo respingerla solo perché non lo vedo. Ma migliorerò.
Proseguo le mie cure a distanza sull’amica operata di cancro che è sotto chemio e sul signore di 88 anni che non ho visto mai, ma che curo sulla foto e che per Enrico è come un secondo padre. Anzi oggi l’ho sentito per telefono e mi ha detto che sta bene con una bella voce calda e gentile. La mia amica, poi, è andata a una festa e ha ballato il rock and roll. Sono due miracoli. Non li ho fatti io. Li ha fatti la vita.
Ma io stessa ho sperimentato i miracoli della vita. Qualche volta sono i miracoli della morte, ché poi morte e vita non sono due opposti ma l’una confluisce nell’altra e solo quando non ci crediamo non riusciamo a vederne la continuità.
(more…)

LA MISERIA

La miseria
tatuaggio sinistro
del destino all’anima
e anche quando diventi ricco
non lo puoi più togliere
se proprio ci riesci
allo specchio non ti riconosci (more…)

EPITAFFIO IL MEDIOCRE

Spaccate questa lapide
affinchè qualcuno
tra le tante la noti
e si farà un’idea bene o male
tra questi letti tutti uguali
m’alzerà dalla mediocrità, (more…)

24 ore in cella di isolamento: Performance Art per ricordare

IL 19 e 20 agosto dalle ore 18 alle ore 18 presso Soriano del Cimino, nell’ex carcere del Castello Orsini, Kyrahm porterà in scena DENTRO/FUORI. Nella cella di isolamento per 2 giorni, la tavolaccia per dormire, cibo e acqua attraverso il pertugio, il pensiero sarà rivolto a chi è deceduto dopo un arresto, ai detenuti costretti in condizioni disumane, a chi sente di essere in gabbia pur stando “fuori”.

(more…)

AUTOSTRADE D’AGOSTO

Fughe dei dannati
sulle autostrade
aste di frecce
a bersagli prenotati,
i cani leccano frenate
e danzano ubriachi
macabri presagi
sotto aureole lotterie, (more…)

TURISTI

Seguaci di Attila
cancellano l’anima del posto
con l’intento di apprendere
diventano missionari del progresso
e i convertiti a breve giro
mercanti di se stessi
(more…)

MASADA n° 1564 26-8-2014 HANNO FATTO UN DESERTO E L’HANNO CHIAMATO EUROZONA

MASADA n° 1564 26-8-2014 HANNO FATTO UN DESERTO E L’HANNO CHIAMATO EUROZONA

Blog di Viviana Vivarelli

Siamo in guerra – Dieci anni fa la morte di Baldoni e le falsità di Scelli – Europa in recessione – Il video della morte di Fowley sarebbe falso – Risoluzioni di Sel e del M5S sull’invio delle armi ai Curdi– Renzi e la legge ad personam – Laicità – ERF – La falsa abolizione delle Province – Il reato di autoriciclaggio e il falso in bilancio di nuovo rimossi – La piaga della disinformazione – In Italia la recessione c’è da sei anni – La crisi italiana secondo The Telegraph – Perché Renzi parla con Ledeen? – La parità di bilancio stoppa ogni ripresa

tneo.anderson umberto g.

La “nuova sinistra”, in realtà destra, è solo un’accozzaglia di cortocircuiti mentali, che in tema di guerra si traducono in qualcosa del tipo
“ti bombardo per il tuo bene”;
“ti bombardo per un mondo migliore”;
“vi bombardo perché siete terroristi”;
“ti bombardo per la Democrazia e per la Libertà”;
“ti bombardo per insegnarti la Civiltà”;
.
Ma Renzi non era quello che pochi giorni per motivi propagandistici voleva fare la partita del cuore con Emergency? E come la voleva fare? Tirandogli in testa le bombe del 94?
.
Entriamo nella terza guerra mondiale a occhi chiusi, sordi e ciechi, come se non avessimo imparato niente, come se la guerra fosse scegliere un cappuccino al bar, con la completa indifferenza degli acefali o dei senz’anima.
La guerra è uno sbaglio.
I migliori vengono uccisi.
I Paesi devastati. Centinaia di miliardi buttati nella distruzione che poi mancano alla vita.
Ma i peggiori si incancreniscono nell’errore. Lavorano per la morte.
Amplificano i conflitti, allargano la miseria, perpetuano le stragi.
C’è un punto nelle scelte umane dove, qualunque sia la strada che hai scelto, buona o cattiva, la gravità ti porterà fino in fondo, come non avessi più alcuna scelta. Le decisioni prese vincolano quella future.
Non ci saranno mai sufficienti ragioni per spiegare perché fare il bene, ma si troveranno sempre abbastanza ragioni per giustificare perché si è scelto il male.
(more…)

MASADA n° 1563 25-8-2014 ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAP. 12

MASADA n° 1563 25-8-2014 ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAP. 12

Viviana Vivarelli

Un ignoto chiamato l’angelo – La potenza energetica di un gruppo – Messaggi da lontano – L’animale totemico – La voce diretta – La scrittura automatica – Storia di Lori

Certe volte penso che ho avuto una vita davvero curiosa. Molta solitudine, niente sesso. Un tempo infinito passato a scrivere e a studiare. Migliaia di persone che sono venute a cercarmi nel mio eremo per ritrovare se stesse. 7 anni di depressione. E 29 anni di esperienze paranormali, proprio dopo una diagnosi di morte.
Certo alcune cose mi mancano: gli UFO, la pranoterapia (anche se le due persone che curo a distanza sembra che abbiano avuto uno straordinario miglioramento), la levitazione (forse sono troppo cicciotta per questo), il contatto coi defunti e poco altro.
In quella specie di antologia del paranormale che mi è capitata in sorte per 29 anni non potevano mancare gli angeli, e sono arrivati anche quelli, anche se proprio non ci ho mai pensato e se anche oggi restano per me un mistero totale.
In verità non mi sono mai curata molto di loro, ho sempre creduto che fossero un prodotto dell’immaginazione, come le fate, gli gnomi o altre creature fantasiose di cui potevo aver visto le immagini su qualche libro per bambini. Del resto non mi pare che la religione cristiana se ne occupi molto o ci abitui a parlare con loro. Così fu per me un vero colpo scoprire che esistevano. Ma entrare nella percezione dell’invisibile mi portò anche a loro.
(more…)

MASADA n° 1562 ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAPITOLO 11

MASADA n° 1562 ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAPITOLO 11
Viviana Vivarelli

Vedere i fantasmi – Bachi vampirici, boli, ragnatele, girandole di luce – I punti nodali – Figure non terrestri – Una guarigione miracolosa- Uscire dal corpo – La psiche, l’anima, lo spirito – il Tunnel – L’Osservatore- L’Aldilà

Parevami di muovere in un mondo di fantasmi / E di sentir me stesso l’ombra di un sogno.”
Alfred Tennyson

Noi siamo pensieri che continuano. Dopo la morte saremo ancora pensieri ma penseremo più in grande. In fondo nascere non è che una parziale dimenticanza
Viviana

Bussa al cielo e ascolta il suono!
Detto zen

“La nostra vita è lo strumento mediante il quale compiamo esperimenti con la verità”
Thich Nhat Hanh

Ora che quasi tutta la mia vita è trascorsa, posso pensare di nuovo a quelle cose del passato come da una lunga lontananza. Molti particolari si sono sbiaditi, soprattutto si è perso il senso di essere dentro le cose e i sentimenti che ad esse si legavano, non ricordo più la paura, le emozioni, la solitudine, il disorientamento. Posso persino pensare che forse non è a me che è successo tutto questo, eppure la mia memoria conserva tutti i fatti nella loro stranezza.
Tutto cominciò da quella diagnosi di morte, a 35 anni, quando ero una giovane sposa con una bambina di cinque anni, a Milano. Da qualche parte di me ci sono ancora le crisi d’asma, quella intolleranza di non poter stare né in piedi né seduta, non poter dormire né andare, col respiro affannoso e i fischi che mi uscivano dalla gola, la soffocazione. La mia bambina vedeva che stavo male e, quando crollavo sul cuscino, mi portava le pantofole e mi diceva: “Alzati mamma, guarisci!”. Poi venne l’impietosa sentenza: “I suoi bronchi non ce la fanno più. Non possiamo fare più nulla. Provi ad andare più a sud in un luogo non inquinato come Milano. Può tirare avanti forse due mesi, ma è finita”.
(more…)

 Page 1 of 658  1  2  3  4  5 » ...  Last » 

Ultimi articoli

MASADA n° 1566 1-9-2014 IPERLIBERISMO E GUERRA INFINITA

MASADA n° 1566 1-9-2014 IPERLIBERISMO E GUERRA INFINITA Blog di Viviana Vivarelli Il buco nero di Renzi – Giudizio [Read More]

MASADA n° 1565 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’- CAPITOLO 13

MASADA n° 1565 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’- CAPITOLO 13 Viviana Vivarelli Omaggio a Elisa – L’amore è [Read More]

LA MISERIA

La miseria tatuaggio sinistro del destino all’anima e anche quando diventi ricco non lo puoi più togliere se [Read More]

EPITAFFIO IL MEDIOCRE

Spaccate questa lapide affinchè qualcuno tra le tante la noti e si farà un’idea bene o male tra questi letti [Read More]

24 ore in cella di isolamento: Performance Art per ricordare

IL 19 e 20 agosto dalle ore 18 alle ore 18 presso Soriano del Cimino, nell’ex carcere del Castello Orsini, Kyrahm [Read More]

Top 10

September 2014
M T W T F S S
« Aug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Who's Online

  • 0 Members.
  • 8 Guests.

Adv

RSS Il Fatto Quotidiano